F8 A2 QF – La NoviPiù ce la mette tutta, ma in semifinale passa Ravenna

F8 A2 QF – La NoviPiù ce la mette tutta, ma in semifinale passa Ravenna

Niente da fare per Monferrato, che cede sotto i colpi di Rice e Grant e lascia passare Ravenna in semifinale.

di Elisa Ortolani, @elifencer

Una partita difficile, tra lunghe fasi di parità e alternanza di vantaggio. A fine secondo quarto però Ravenna decide di tirare fuori le unghie, e Monferrato non può che arrendersi, anche di fronte a una curva avversaria molto presente.

Quintetti:

Casale Monferrato- Tomassini, Martinoni, Bellan, Sanders, Marcius

Ravenna- Sgorbati, Giachetti, Masciardi, Rice, Grant

Apertura in equilibrio tra le due fazioni, che solo a metà quarto creano un pur minimo distacco, quando Casale chiama time out sul -6. Martinoni punisce un errore di Masciadri e riconquista la parità, costringendo coach Martino a richiamare i suoi. È di nuovo Ravenna però a prendere le redini del match, con Montano che regala ai suoi un canestro e rimessa ricreando il gap precedentemente recuperato dalla compagine avversaria. Il canestro sembra restringersi per Ravenna nelle ultime azioni, che guadagna ugualmente il primo parziale per 19-25.

La NoviPiù torna in campo carica e disposta a riprendersi le lunghezze di differenza che gravano sul suo punteggio, conducendo in effetti i primi 4 minuti con un 9-2 imbarazzante per Ravenna, finché Sgorbati non la sblocca e segna una nuova fase di sostanziale parità. Un doppio possesso di Monferrato diventa contropiede finito in fallo su Rice, che porta due punti facili a cronometro fermo ed esemplifica uno dei momenti di estrema lucidità di Ravenna. È una fase globalmente difficile della partita, in cui le percentuali ravennati si abbassano e le squadre si contendono il pallone con intensità, finché la sirena congela momentaneamente il tabellone sul 36-37.

Al cambio di campo l’OraSì si conferma nella sua volontà di mantenere il vantaggio e aumentare la distanza tra le compagini. È così che Ravenna, supportata da un Rice da 15 punti e un Giachetti da 11, si tiene su un +5 oscillante su una Monferrato più omogenea nella distribuzione dei punti, che al fischio finale diventa un più combattuto 49-52.

Monferrato non riesce proprio a portarsi sulla parità, neppure con due triple piazzate a metà quarto e possessi multipli che avrebbero potuto fare da spartiacque verso il recupero. Masciadri le insegna a tradurre un triplo possesso in una realizzazione da dietro l’arco, mentre Grant tocca la doppia cifra di vantaggio inchiodando il pallone a canestro a poco più di mezzo minuto dal termine. È di poco minore il passivo di Casale, che fa passare Ravenna alle semifinali di Coppa Italia (67-75).

NOVIPIÙ CASALE MONFERRATO – ORASÌ RAVENNA 67-75 (19-25, 17-12, 13-15, 18-23)

NoviPiù Casale Monferrato: Aleksandar Marcius 14 (5/10, 0/0), Giovanni Tomassini 13 (4/9, 1/4), Brett Alan Blizzard 9 (1/4, 2/7), Jamarr Sanders 8 (1/7, 1/3), Luca Severini 7 (1/3, 0/4), Niccolò Martinoni 6 (3/4, 0/1), Riccardo Cattapan 4 (2/2, 0/0), Davide Denegri 3 (0/1, 1/2), Fabio Valentini 2 (1/1, 0/0), Simone Bellan 1 (0/0, 0/2), Federico Banchero 0 (0/0, 0/0), Alberto Ielmini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 24 – Rimbalzi: 38 15 + 23 (Aleksandar Marcius 9) – Assist: 7 (Giovanni Tomassini 3)

OraSì Ravenna: Rayvonte Rice 19 (5/11, 1/5), Jacopo Giachetti 17 (5/9, 0/1), Jerai Grant 16 (8/14, 0/0), Stefano Masciadri 7 (2/2, 1/2), Matteo Montano 5 (1/5, 1/4), Giacomo Sgorbati 4 (2/3, 0/0), Andrea Raschi 3 (1/1, 0/0), Alessandro Esposito 2 (1/2, 0/0), Donato Vitale 2 (0/1, 0/0), Alberto Chiumenti 0 (0/1, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 23 – Rimbalzi: 30 4 + 26 (Jerai Grant 8) – Assist: 9 (Stefano Masciadri 2)

[Foto: Fabrizio Di Falco]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy