Falsa partenza casalinga per l’’Aurora: 71-79 contro Ravenna

Falsa partenza casalinga per l’’Aurora: 71-79 contro Ravenna

La prima partita in casa Jesi la regala all’OraSì Ravenna, anche lei reduce da una sconfitta (in casa contro Ferrara, mentre l’Aurora era stata schiacciata da Chieti per 5 punti). Tra i bluarancio giocano bene Hunter e Santiangeli, mentre per Ravenna si fanno notare Deloach, Smith e Rivali. Consistente la differenza tra la panchina casalinga e quella ospite: 4 contro 29  sono i punti rispettivamente segnati dalle due.

Quintetti: Jesi  Greene, Hunter, Paci, Santiangeli, Gueye

                      Ravenna  Smith, Malaventura, Rivali, Masciadri, Smorto

PRIMO QUARTO: Il primo a violare il canestro del palazzetto è Hunter con due punti. Jesi porta avanti una buona prestazione, di cui fa parte la tripla del 9-2 di Santiangeli a -6.40. Deloach ha la possibilità di due giochi da 3 di cui realizza solo il secondo, toccando la parità per 13-13. Greene riporta i suoi in vantaggio con una bomba a -2 minuti (18-15). Il quarto si conclude 24-18 a favore dell’Aurora, con Santiangeli e Greene a 7 punti e Deloach a 5.

SECONDO QUARTO: Janelidze segna 4 punti interessanti che portano Jesi a 28-22. Ravenna chiama il time out prima di due liberi di Picarelli, entrambi non a segno. Battisti regala una palla agli ospiti che traducono l’opportunità in un canestro da sotto di Smith, sintomo, questo, di una squadra che stava allentando la presa lottando per il vantaggio. Hunter dà una scossa alla partita con una tripla, mentre Paci segna su assist di Santiangeli. Deloach segna da 3 lasciato libero dal capitano aurorino, avvicinando di nuovo i suoi ai blu-arancio (35-33). Sul 37-35 anche Jesi esaurisce il bonus di falli, e il quarto si conclude con il leggero vantaggio dei padroni di casa.

Mentre Gueye sembra condurre una prestazione opaca, Paci affronta la pausa lunga con la consapevolezza di essere per il momento tra i top scorer di Jesi, dimostrandosi un giocatore arrivato in punta di piedi ma già importante per il gioco del suo team.

TERZO QUARTO: Ci pensa Deloach a compensare abbondantemente con una tripla il non riuscito gioco da 3 punti di Smith, arrivando a +3. I biancorossi sostengono bene una partita punto a punto, e anche Malaventura segna da 3 per i 44-52. Non è da meno Hunter, che di bombe ne mette due e porta Jesi a +2. Smith sbaglia un canestro semplice che li avrebbe portati a +4, Paci ruba palla e realizza un gioco da 3 punti portandosi a +1. Quando la sirena suona, il tabellone riporta il punteggio 57-56.

QUARTO QUARTO: Deloach, prezioso per l’OraSì, fa registrare altri 3 punti. La partita continua a essere combattuta e gli ospiti a essere sostenuti dall’agguerrita curva ravennate. Non bastano la tripla di Gueye a -4 minuti e le due di Greene per la vittoria, portata a casa da Ravenna anche grazie a due stoppate su Greene e una tripla del capitano Rivali. Chiude le danze Masciadri con una tripla che mette il sigillo sul 71-79.

AURORA BASKET JESI – ORASÌ RAVENNA 71-79

Parziali: 24-18; 37-35; 57-56; 71-79. (24-18; 13-17; 20-21; 14-23)

Aurora Basket Jesi: Josh Greene 18, Neiko Hunter 17, Matteo Battisti, Giga Janelidze 4, Gianmarco Leggio, Paolo Paci 11, Marco Santiangeli 14, Andrea Picarelli, Ousmane Gueye 5, Guido Scali n.e., Simone Lucarelli n.e., Samuele Moretti n.e.

Coach Jesi: Maurizio Lasi

OraSì Ravenna: Taylor Lynn Smith 14, Michael Deloach 22, Matteo Malaventura 5, Giacomo Cicognani, Eugenio Rivali 13, Andrea Raschi 7, Stefano Masciadri 11, Fabrizio Antonio Smorto 7, Sebastiano Manetti n.e., Fadilou Seck n.e., Marco Salari n.e.

Coach Ravenna: Antimo Martino

 Arbitri: Gianfranco Ciaglia, Francesco Terranova, Achille Ascione

Mvp BasketInside: Deloach (22 punti, 7 rimbalzi, 1 assist, 57% tot)

Fotogallery a cura di Andrea Medici

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy