Ferentino scappa e resiste, Recanati fuori a testa alta

Ferentino scappa e resiste, Recanati fuori a testa alta

Basta un tempo della vera Fmc Ferentino per avere la meglio su una coriacea Recanati. Gli uomini di Gramenzi giocano una prima parte di gara impeccabile sulle ali di Pierich e resistono al ritorno marchigiano nella seconda parte, conquistando così i quarti di finale. In una serata in cui Thomas spara a salve, Pierich si veste da protagonista e si fa aiutare da Starks. Dall’altra parte Sykes e Mosley tornano sulla terra, Pierini è encomiabile e Gueye un cecchino ma non può bastare per avere la meglio di un avversario dimostratosi più forte, anche perché stavolta Zanelli e Lauwers steccano clamorosamente.

CRONACA

Si sente tutta la tensione per questa decisiva gara 3 in avvio, gioco da subito molto fisico e poco spazio allo spettacolo. Tanti errori, anche dalla lunetta, su entrambi i lati del campo e trend della sfida che rimane invariato rispetto ai due atti precedenti: Ferentino prova l’allungo, Recanati rimane incollata grazie alla fisicità di Sykes e Mosley. Il primo gap i ciociari lo scavano nel finale del periodo: due siluri da distanza siderale di Pierich alimentano il break di 11-0 che vale il 20-10 a 2′ dal primo riposo. Sacco (in panchina nonostante la squalifica) chiama timeout e ottiene una piccola reazione dai suoi ma un’altra tripla di Pierich e quella di Starks allo scadere valgono il 28-16.

Nel secondo quarto Gramenzi alterna difesa a zona e marcatura asfissiante di Martino su Sykes, mandando in tilt l’attacco ospite. Starks commette il terzo fallo dopo una tripla e Gueye segna dalla lunga per confermare il -12, ma gli amaranto scappano per davvero con percentuali stellari da dietro l’arco. Le triple in fila di Guarino, Bucci e Pierich mettono in ginocchio Recanati, doppiata sul 42-21 a 5′ dall’intervallo lungo. Dopo il timeout sono comunque i ciociari a controllare, anche perché Gueye rimane l’unico marchigiano a trovare il fondo della retina: 50-29 all’intervallo.

Nella terza frazione il livello del gioco cala ancora, ad approfittarne è Recanati che segna 8 punti in 5′ contro i soli 2 dei padroni di casa e torna a -16. A ristabilire le distanze ci pensa Starks con due giochi da tre punti consecutivi, poi si infiamma il duello fra Pierich e Pierini. Il capitano dei leopardiani segna da vicino e da lontano ma rimedia anche un fallo tecnico, Pierich lo imita. Pierini colpisce due volte in allenotamente, ma l’ex Casale chiude la frazione con i liberi e un’altra bomba da lontanissimo (sesta su 6 tentativi): 69-48 al 30′.

La partita s’incattivisce nel quarto periodo e anche stavolta è Recanati a trarne giovamento: ancora parziale di 0-8 nei primi 5′ e -13. Dopo il timeout Sykes insacca il -11 ma Thomas sblocca i suoi, poi Starks infila due penetrazioni per scacciare via la paura. La Fmc ritrova 15 punti di vantaggio entrando negli ultimi tre minuti e porta a casa il punto decisivo della serie. Finisce 82-64.

TABELLINI

Ferentino: Guarino 4, Starks 17, Roffi Isabelli ne, Allodi 4, Bucci 8, Pierich 24, Ghersetti 2, Martino 2, Biligha 11, Thomas 10.

Recanati: Sykes 18, Zanelli 1, Pierini 14, Gurini ne, Lauwer, Terenzi, Galmarini ne, Eliantonio, Mosley 15, Gueye 16.

Fotogallery a cura di Daniele Cinelli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy