Ferrara fa il colpaccio e batte Treviso

Ferrara fa il colpaccio e batte Treviso

Ferrara conferma il suo buon momento grazie ai 29 punti di Cortese

di Andrea Mainardi

Partita bella e vibrante quella che ha visto il Kleb avere la meglio sulla De Longhi grazie ad un altro ultimo quarto di grandissimo spessore. Cortese gioca da MVP e segna 29 punti assieme a solito Mike Hall da 14 punti e 15 rimbalzi. Da non trascurare poi la regia di Moreno, molto razionale e precisa quando serve ed un Rush che in poco meno di venti minuti lavora in maniera eccezionale in difesa.

Treviso inizia forte con sette punti di Brown mentre Ferrara fatica a prendere ritmo in attacco dove i soli Hall e Cortese trovano canestri estemporanei (6-15 al 5′). E’ proprio l’americano del Kleb a suonare la carica assieme a Molinaro che ha un buon impatto limitando maggiormente Bruttini a rimbalzo. Ancora Molinaro e Panni da tre ricuciono fino al -1, ai quali risponde Antonutti col passo ad incrocio sulla sirena di fine quarto fissando il punteggio sul 17-20. Ancora la De’ Longhi parte con l’acceleratore premuto mettendo a segno uno 0-7 di parziale grazie a Bruttini, Fantinelli ed Imbrò. La Bondi risponde con due liberi di Molinaro e con la tripla di Cortese messo in ritmo da Panni col penetra e scarica (22-29 al 13’). Ancora il capitano del Kleb penetra bene dalla linea di fondo per due facili, ribatte Musso da tre ed ancora Cortese trova il canestro da sotto in una partita che sale decisamente di colpi (29-32 al 15’). Ferrara finalmente trova il bandolo della matassa arrivando anche ad impattare il punteggio sul 35 pari prima, e trovando il vantaggio poi con la penetrazione mancina di Moreno. L’ultimo guizzo è però di Antonutti che col passo ad incrocio fissa il punteggio sul 40-41 all’intervallo.
Ancora Treviso inizia al meglio il quarto arrivando prima sulle palle vaganti sfruttando al meglio l’asse Fantinelli-Brown che porta la partita sul 44-50 al 24′. La scossa estense arriva con il tiro dall’arco, frutto di un’ottima circolazione di palla con Venuto e Cortese bravi a capitalizzare le conlcusioni con spazio. Anche Musso dall’altra parte riprende a colpire con la stessa arma nonostante l’ottima difesa di Rush ed il terzo quarto vede Treviso avanti ancora una volta per 56-58. L’ultima frazione invece vede il Kleb protagonista grazie anche a diverse sanguinose palle perse da Treviso punita dalle triple di Panni e Hall. Coach Pillastrini chiama timeout per riordinare le idee e i suoi tornano in campo con la giusta determinazione trovando i canestri di Imbrò e Negri dall’angolo (65-64 al 35′). Chi invece non riesce più a trovare il canestro è Brown sotto i tabelloni, Ferrara allontana il più possibile da lui il gioco ed allunga il punteggio sul 71-65 a poco meno di tre minuti dal termine. Treviso prova a pressare a tutto campo ma sempre Cortese si butta in area trovando il +8. La De Longhi fa girare bene il pallone accorciando prima con Imbrò e poi con Musso bravo a rubare palla ed a schiacciare in solitaria il 78-75 con 33 secondi rimasti. La gestione finale del pallone vede Hall prendersi la responsabilità dei liberi decisivi e l’americano non li sbaglia, nel possesso successivo la tripla di Musso non raggiunge nemmeno il ferro ed il palasport ferrarese può festeggiare le proprie rinnovate ambizioni.

Bondi Ferrara – De’ Longhi Treviso 80-75 (17-20, 23-21, 16-17, 24-17)
Bondi Ferrara: Riccardo Cortese 29 (7/10, 5/10), Mike Hall 14 (3/8, 1/4), Tommaso Fantoni 11 (4/7, 0/0), Yankiel Moreno 6 (2/5, 0/2), Alessandro Panni 6 (0/1, 2/3), Lorenzo Molinaro 6 (2/2, 0/1), Marco Venuto 5 (1/3, 1/1), Erik Rush 3 (0/3, 1/2), Mario Mancini 0 (0/0, 0/0), Davide Drigo 0 (0/0, 0/0), Mirko Carella 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 13 – Rimbalzi: 36 8 + 28 (Mike Hall 15) – Assist: 20 (Yankiel Moreno 6)
De’ Longhi Treviso: Bernardo Musso 19 (2/3, 5/12), John Brown 12 (5/10, 0/0), Matteo Imbro’ 12 (0/4, 4/7), Michele Antonutti 12 (2/5, 2/3), Davide Bruttini 6 (3/4, 0/0), Matteo Negri 6 (1/4, 1/2), Matteo Fantinelli 5 (2/4, 0/2), Gherardo Sabatini 3 (1/1, 0/2), Simone Barbante 0 (0/0, 0/0), Lorenzo De zardo 0 (0/0, 0/0), Aleksa Nikolic 0 (0/0, 0/0), Federico Poser 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 13 – Rimbalzi: 32 8 + 24 (John Brown 8) – Assist: 20 (Matteo Fantinelli 7)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy