Ferrara non fa scherzi, battuta agevolmente Perugia

Ferrara non fa scherzi, battuta agevolmente Perugia

Commenta per primo!

Solida prova per i biancoverdi che, pur con qualche alto e basso, incamerano due punti molto importanti che gli garantiscono il fattore casa a favore nei prossimi playout; Perugia d’altro canto è scesa in Emilia senza particolari velleità e concentrerà tutte le proprie energie nella post-season tra un paio di settimane.

L’inizio di partita vede subito una Mobyt pimpante che fa valere il proprio tasso fisico e tecnico, Ferri e Circosta bombardano il canestro degli ospiti sia da tre che in penetrazione siglando i primi 15 punti di Ferrara che fugge sul +11 dopo soli 5 minuti di gioco (15-4). Perugia, che ha ancora bomber Poltronieri a mezzo servizio non ha riferimenti offensivi, Chiarello e Chiatti litigano col canestro e difensivamente i biancorossi si rifugiano spesso nel fallo; proprio l’entrata in campo di Poltronieri coincide con la rimonta ospite, subito tripla per lui e la squadra prende fiducia recuperando fino al -5 ad un minuto dalla fine del quarto. Ferrara gioca con pò troppa leggerezza in difesa subendo canestri facili come quello di Bei che chiude il primo quarto e che vede i biancoverdi sopra solo di un punto (21-20).

Nel secondo periodo gli estensi riprendono il comando delle operazioni con un parziale di 9-0 nel quale la fanno da padrone i lunghi Campiello e Castelletta serviti in maniera eccellente da Circosta. Perugia tenta di rimanere in partita grazie alla tenacia di Cutolo ed alla velocità di Rath che con un jumper firma il -5 (32-27); Ferrara però non si fa intimorire e cerca il proprio totem Benfatto che la ripaga con un contro parziale di 8-0 che lancia i biancoverdi oltre la doppia cifra di vantaggio (40-27 al 18″). Gli ospiti non riescono a tenere il duello fisico sotto canestro e sugli esterni solo Poltronieri sembra riuscire a trovare la via del canestro segnando 5 punti consecutivi nel finale; si arriva così all’intervallo lungo con Ferrara sopra di 11 lunghezze (44-33) e con Ferri che la fa da padrone con 15 punti segnati fino ad ora.

La ripresa vede Perugia trovare subito il canestro con Chiarello servito da Bonamente ma dall’altra parte Benfatto realizza un canestro con fallo che sarà il preludio al dominio del lungo biancoverde che, ben coadiuvato da Gazzotti, segna 7 punti in rapida successione portando Ferrara in fuga sul +16 (53-37 dopo 23″). Perugia perde palloni dopo palloni in attacco e gli sforzi difensivi seppur lodevoli vengono castigati da Ferri che da tre punti punisce spesso e volentieri; a lui si aggiungono anche Circosta e Spizzichini che segnano ancorada tre tenendo i biancoverdi sempre intorno ai venti punti di distanza dagli ospiti. Il terzo quarto si chiude con i canestri di Cutolo e di uno stoico Chiarello che almeno cercano di evitare la figuraccia mantenedo i biancorossi sul -17 (70-53).

L’ultimo quarto vede le squadre abbassare i ritmi e la partita diventare una gara di tiro giocando con il freno a mano tirato, i biancorossi rubano qualche pallone malamente perso dagli estensi portandosi anche sul -14 con la tripla di Mei (80-66 al 37″); coach Furlani chiama timeout facendosi sentire dai suoi giocatori che riprendono la concentrazione e chiudono la partita sull’86-70 con i tiri liberi di Campiello e Ferri.

Ferrara trova così un’agevole successo che contribuisce alla striscia positiva con la quale i biancoverdi stanno arrivando ai playout, oggi l’attacco ha girato a meraviglia facendo registrare un ottimo 55% al tiro (12/20 da tre). Ottime le prove di Circosta (16 punti, 5 recuperi e 4 assist) e Benfatto (15 punti, 9 rimbalzi e 5 recuperi), uniche note stonate sono un Cortesi ancora sotto tono e i tiri liberi tirati con un’orrendo 48% (10/21). Perugia d’altro canto ha fatto la sua partita rimanendo in gioco per un quarto e mezzo ma nulla ha potuto al cospetto di una Mobyt superiore da ogni punto di vista: nei biancorossi si salvano Cutolo (16 punti e 4 recuperi), Chiarello (10 punti e 5 e rimbalzi) ed il giovane Bei (6 punti e 7 rimbalzi); discreta prova di Poltronieri apparso appesantito al rientro dopo l’infortunio (12 punti con 5/13 al tiro) mentre decisamente brutta la prestazione del trio di esterni Chiatti-Mei-Meschini (-11 complessivo di valutazione, 5/15 al tiro e 9 palle perse).

MVP Basketinside Michele Ferri 23 punti, 7/11 al tiro, 5 rimbalzi, 10 falli subiti e +28 di plus/minus. Il capitano biancoverde sfoggia un’altra prova autorevole guidando la squadra alla vittoria, la sua presenza in campo è quasi imprescindibile per Ferrara.

Mobyt Ferrara 86

Ferri 23, Circosta 16, Benfatto 15, Cortesi 4, Campiello 5, Gazzotti 9, Spizzihini 7, Castelletta 4, Casati 3, Brandani 0

Liomatic Perugia 70

Chiarello 10, Cutolo 16, Chiatti 4, Mei 5, Bonamente 9, Poltronieri 12, Bei 6, Santantonio 0, Meschini 2, Rath 6

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy