Finale in volata: la Tezenis vince soffrendo su Trieste

Finale in volata: la Tezenis vince soffrendo su Trieste

Con grande sofferenza, la Tezenis conquista la prima vittoria casalinga in campionato.

Commenta per primo!

Tezenis Verona-Pall. Trieste 75-70

Con grande sofferenza, la Tezenis conquista la prima vittoria casalinga in campionato, sprecando un vantaggio di 16 punti all’alba del quarto periodo ma portando con fatica a casa il successo.

Verona è senza Boscagin e preferisce Fall a Totè in quintetto. Trieste parte con Parks in panchina. Come spesso le è capitato nelle prime tre giornate, la Tezenis parte contratta in attacco nel primo quarto. A dire la verità, entrambi gli attacchi non sono in vena. Trieste riesce a mettere in moto Green e poco altro, ma riesce ad allungare sull’8-3. Alcune decisioni discutibili di Robinson e qualche giocata imprecisa specie in contropiede, tarpa le ali ai padroni di casa. Finalmente la palla arriva puntuale a Di Liegro nei pressi del canestro: 11 punti totali per il lungo americano, così la squadra di Frates risale pian piano fino al 15-15 dei primi 10’.

Il secondo quarto è invece il palcoscenico di Frazier, che dopo le diffiicoltà dei primi 10’ prende fuoco: per l’americano di Verona ci sono 15 punti praticamente consecutivi, fatti in ogni maniera: in entrata a canestro, in campo aperto, da fuori e col fallo subito. Trieste non molla la presa, resta attaccata con i canestri di Parks e le punture di Prandin (7 punti in 8’ nel secondo quarto) e tiene in grande equilibrio la contesa. Ma alla lunga la vena di Frazier produce la fuga veronese per il +6 (35-29), vantaggio peraltro prontamente dimezzato per il 35-32 Tezenis a fine primo tempo.

Frazier non smette ed esordisce con un paio di canestri consecutivi nel terzo quarto. Il copione però sembra non cambiare: Trieste rimane attaccata con i balzi di Parks e la lucidità di Bossi in regia. Ma alla lunga la squadra di Dalmasson crolla e non riesce a far fronte alla continuità offensiva di Frazier e a un Portannese che entra con colpevole ritardo in partita. Verona prima tocca il +7 (50-43) a 3’ dalla sirena della terza frazione, poi il +11 (54-43) con una schiacciata in contropiede dello stesso Portannese e infine il +13 (59-46) a fine terzo quarto con un’altra tripla di Frazier, che raggiunge quota 27 punti personali.

Subito un’entrata di Frazier nel quarto finale sembra indirizzare la gara (61-46), ma la reazione di Trieste c’è, unita a una crisi di panico di Verona: con un parzialone di 15-2,  il vantaggio è ridotto addirittura a -2 (58-63), coronate da un paio di volate in contropiede e un arresto e tiro di Bossi e una tripla di Parks. Ancora Frazier da tre fa respirare l’Agsm Forum, ma ora Trieste ha preso fiducia ed è pronta al finale in volata.  Pipitone stampa il -1 triestino (66-67), Bossi pareggia (68-68) a 2’30”. Sono 4 punti d’oro di Di Liegro a risolvere la questione, uniti a un paio di buone sequenze difensive. Negli ultimi istanti, Brkic dalla lunetta risponde a Parks mettendo la vittoria in cassaforte.

 Tabellino:

 Verona: Robinson 7, Portannese 8, Frazier 33, Fall 1, Diliegro 19, Totè 2, Basile, Brkic 5.

 Trieste: Bossi 11, Coronica 5, Green 13, Da Ros 2, Pipitone 2, Parks 22, Prandin 9, Baldasso 3, Simioni.

Fotogallery a cura di Andrea Marocco

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy