Forlì, altra vittoria al fotofinish: Treviso va al tappeto

Forlì, altra vittoria al fotofinish: Treviso va al tappeto

Partita tiratissima, l’incerottata Unieuro coglie la seconda vittoria nei secondi finali; Treviso non riesce a frenare Crockett e Blackshear.

Commenta per primo!

Davanti a un Palafiera gremito e dotato di un nuovo e modernissimo tabellone centrale, Forlì conquista la seconda vittoria stagionale: i biancorossi riscattano il secco KO di Ravenna ai danni della De Longhi Treviso, che subisce il primo stop e viene raggiunta in classifica proprio dagli avversari della serata. L’Unieuro mette così in mostra un fortissimo senso di gruppo, riuscendo a far fronte all’emergenza infortuni esplosa in settimana che obbliga Garelli a un basso numero di rotazioni.

Equilibrati già i primi minuti: l’Unieuro prova subito a scappare con Vico e Crockett, ma Treviso è abile a sfruttare i contropiedi che le vengono concessi e, sospinta da un Ancelllotti precisissimo al tiro, si porta ben presto in vantaggio. Forlì fatica a trovare continuità offensiva e scivola fino al 10-18, che costringe Garelli al timeout. Le indicazioni del coach sono preziose per i biancorossi, che riescono finalmente a innescare Blackshear: il primo quarto si chiude sul punteggio di 17-22. Al rientro in campo, Treviso riesce a scavare un buon margine sugli avversari: trascinata da Saccaggi e Negri, la De Longhi si porta sul 21-31, dando l’impressione di essere in perfetto controllo della gara. Forlì, coriacea, costruisce però con pazienza la rimonta: l’esplosività di Crockett regala spettacolo al pubblico e, combinata con l’attenta difesa di Infante, permette ai padroni di casa di piazzare un parziale di 20-5, che cambia gli equilibri in campo. Treviso si trova improvvisamente bloccata in attacco, fallisce anche le opportunità più semplici, e alla sirena è costretta a inseguire per 39-34. I ragazzi di Pillastrini invertono la tendenza nel terzo quarto: DeCosey e Perry riscattano il proprio opaco primo tempo, e portano i loro sul vantaggio per 41-47 al 24′ di gioco. Stavolta l’Unieuro fatica a reagire, e non riesce a tamponare l’emergenza né in difesa né in attacco; Ferri e Blackshear, tuttavia, prendono per mano la squadra e ricuciono parzialmente il distacco dai veneti, che a fine periodo conducono per 56-61. Palpitante l’ultimo quarto: Forlì macina attacchi rapidi e precisi, e si porta a una sola lunghezza da recuperare sugli avversari. Nonostante la fisiologica stanchezza, i biancorossi restano vicini a Treviso, trovando grande apporto da uno scatenato Paolin, e siglano il 68-68 a 4′ dal termine. In un clima incandescente per le contestate decisioni arbitrali, le due squadre si avvicendano più volte nel vantaggio: Forlì va sul 71-70 con Blackshear, ma Negri riporta avanti i suoi di un punto. È ancora Blackshear a siglare il 72-71 dei suoi con una complicatissima entrata in area; la De Longhi non riesce a combinare nulla nei 2” dell’ultimo possesso, e l’Unieuro può festeggiare il secondo successo casalingo dell’anno.

UNIEURO FORLÌ 72-71 DE LONGHI TREVISO
FORLÌ: Rotondo 8, Vico 6, Paolin 9, Ferri 4, Infante 4, Blackshear 20, Crockett 21. All.:Garelli
TREVISO: Perry 9, Moretti 9, Malbasa 2, Fantinelli 10, Saccaggi 7, Rinaldi 5, Negri 11, Ancellotti 8, DeCosey 10. All.:Pillastrini

Fotogallery a cura di Genny Cangini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy