Forlì batte una coriacea Mantova dopo l’overtime

Forlì batte una coriacea Mantova dopo l’overtime

L’Unieuro Forlì batte la Pompea Mantova con il punteggio di 92-85 dopo l’overtime e continua la sua rincorsa alla qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia. Alla Pompea non bastano i 25 puti di un sontuoso Visconti.

di Simone Santolini

L’ultima gara dell’anno solare 2018 vede arrivare all’Unieuro Arena la Pompea Mantova guidata dal coach ex-Fulgor Libertas Finelli. Virgiliani privi di Luca Vencato e Andrew Warren mentre tra i padroni di casa non parte in quintetto Marini, non al meglio fisicamente.
Primo quarto che si apre con le squadre che si affrotano a viso aperto e che rispondono l’una all’altra fino al 6 pari firmato Oxilia. Segue la tripla di Ghersetti che mette tra le formazioni un divario che contraddistingue la parte centrale del quarto fino alle due bombe in fila di Johnson che danno il primo vantaggio casalingo sul 20-19.
Nel finale di frazione, con entrambi gli americani di Forlì fuori, grazie ai canestri di Morse gli ospiti rimettono il naso avanti chiudendo il quarto con un possesso di vantaggio a quota 22-25.
Seconda frazione che si apre all’insegna dell’equilibrio sulla falsariga del primo quarto ma con i padroni di casa che riescono a trovare con i canestri di Lawson la parità a quota 29.
Ghersetti e Visconti mantengono la gara in equilibrio fino ai due canestri consecutivi di De Laurentiis che porta i padroni di casa sul +3 (38-35). La brutta difesa a cui consegue la bomba di Visconti del 38 pari costringe il coach di casa Giorgio Valli al secondo time-out nel giro di pochi minuti. Al rientro in campo il canestro e i due liberi di Bonacini accompagnano le formazioni negli spogliatoi con l’Unieuro sul +4 (42-38).
La Pompea Mantova parte meglio al rientro in campo trovando quasi subito la parità con i canestri di Raspino e la tripla di Ghersetti che firma il 43-43. E’ sempre il lungo virgiliano a mantenere in scia i suoi che con Veideman trovano nuovamente la parità a quota 50. La fase finale del quarto vede i lunghi di Forlì salire in cattedra e costruire un parziale di 8-2 che manda al mini-break sul +6 (58-52).
Avvio della frazione finale veemente dell’Unieuro che grazie a 6 punti consecutivi di Oxilia trova il massimo vantaggio a +12 (64-52). L’attacco di Forlì manca di continuità e la Pompea ne approfitta costruendo con Raspino e Visconti un contro-parziale di 13-0 che riporta i virgiliani davanti sul 64-65 firmato da Morse. Lawson e Johnson rispolverano il tabellino per Forlì riconquistando il vantaggio (71-69) ma consegnando l’ultimo possesso alla Pompea che non trova la via del canestro ma il fallo di Donzelli. Morse, glaciale dalla linea della carità, non sbaglia i liberi e manda tutti all’overtime sul punteggio di 71-71.
L’avvio della frazione aggiuntiva sfiora la perfezione per i padroni di casa che trascinati da Lawson e Oxilia aprono l’overtime con un parziale di 11-0 che vale l’82-71. E’Visconti l’ultimo a cedere per gli uomini di coach Finelli ma i suoi 6 punti personali nel quarto (saranno ben 25 alla fine per lui) illudono la Pompea che torna fino al -3 firmato da Veideman (85-82) ma è Lawson a dare la zampata decisiva alla gara (9 punti del lungo californiano nell’overtime) che si chiude sul punteggio di 92-85.
L’Unieuro vince una gara complicata dalla grinta di Mantova e dalle condizioni imperfette di Marini ma trova nei 20 punti di Tommaso Oxilia la chiave per raggiungere l’overtime e nei 22 complessivi di Lawson quella per avere la meglia su una coriacea Mantova. Alla Pompea non basta la prova da 25 punti di Visconti per espugnare l’Unieuro Arena.

Unieuro Forlì – Pompea Mantova 92-85 (22-25, 20-13, 16-14, 13-19, 21-14)
Unieuro Forlì: Kenny Lawson 22 (8/11, 1/3), Tommaso Oxilia 20 (7/10, 0/1), Melvin Johnson 17 (2/8, 3/5), Jacopo Giachetti 11 (3/11, 0/2), Davide Bonacini 8 (2/3, 0/1), Quirino De laurentiis 8 (4/5, 0/1), Daniel Donzelli 6 (1/4, 0/0), Pierpaolo Marini 0 (0/3, 0/5), Michele Tremolada 0 (0/0, 0/0), Luca Fabiani 0 (0/0, 0/0), Franco Flan 0 (0/0, 0/0), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 26 / 30 – Rimbalzi: 40 10 + 30 (Kenny Lawson 12) – Assist: 7 (Kenny Lawson, Tommaso Oxilia 2)
Pompea Mantova: Riccardo Visconti 25 (2/7, 6/12), Anthony Morse 19 (8/12, 0/0), Mario jose Ghersetti 17 (5/10, 2/4), Rain Veideman 13 (4/9, 1/5), Lorenzo Maspero 6 (1/4, 1/5), Tommaso Raspino 5 (2/4, 0/1), Matteo Ferrara 0 (0/2, 0/0), Giovanni Poggi 0 (0/0, 0/0), Andrea Albertini 0 (0/0, 0/0), Francesco Guerra 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 18 – Rimbalzi: 34 8 + 26 (Anthony Morse 15) – Assist: 16 (Rain Veideman 5)

Oxilia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy