Gli Stings rompono il ghiaccio alla grande, Chieti shock poi in crescendo

Gli Stings rompono il ghiaccio alla grande, Chieti shock poi in crescendo

Commenta per primo!
Buona, anzi ottima la prima per gli Stings di coach Tinti che vincono gara 1 dei playout contro una BLS che parte male, e non riesce mai a rendersi pericolosa per l’esito della gara.
Non ci sarà però il tempo di festeggiare, perchè fra meno di 48 ore le due squadre si ritroveranno nuovamente sul parquet del PalaBam per gara 2; vietato quindi per i mantovani distrarsi per la vittoria odierna, visto che quello di oggi, seppur fondamentale, è stato solo il primo dei tre passi che servono per vincere questa serie con in palio la permanenza nella futura Lega2 Silver.
 
Parte fortissimo la Dinamica-Dwb, che dopo soli 6′ “distrugge” il muro della doppia cifra di vantaggio grazie all’ispiratissima vena realizzativa del proprio quintetto di partenza (16-4).
Raschi dai 6,75 mette 3 punti, a cui gli Stings rispondono con due canestri da sotto e due triple firmate Pilotti, che fanno volare la Dinamica-Dwb sul 26-7.
Il quarto si chiude un minuto dopo sul punteggio di 28 a 9, e con i numerosi tifosi mantovani visibilmente soddisfatti della partenza della propria squadra.
 
Stesso copione nell’avvio di secondo quarto, con un Pignatti precisissimo dalla media distanza e con Losi dall’arco che allargano la forbice in favore della squadra mantovana (33-9).
Chieti prova a riavvicinarsi con Gatti, ma ai 5 punti dei teatini rispondono prontamente gli Stings che si portano sul massimo vantaggio (40-14) e costringono coach Sorgentone a chiamare timeout.
Al rientro sul parquet Chieti è trasformata, e l’inerzia del match cambia in favore del team abruzzese, che non avendo ormai nulla da perdere gioca più tranquilla e riesce grazie ai canestri di Micevic e Gialloreto a recuperare terreno fino alla sirena che ferma la rimonta sul 42-29.
 
Nella terza frazione Micevic e Gialloreto avvicinano ulteriormente la BLS (43-34), ma a quel punto è Venturelli a caricarsi la squadra sulle spalle, mettendo a segno 6 punti che riportano il vantaggio poggese oltre la doppia cifra.
Riprende a segnare con continuità la Dinamica-Dwb che grazie sopratutto ai canestri di Pignatti chiude il quarto sul 60 a 45.
 
Ultimo quarto che si apre con la tripla di Gatti, a cui rispondono Losi e uno scatenato Pilotti che al 35′ riporta i suoi avanti di 20 punti mettendo una seria ipoteca sulla vittoria.
Gli ultimi 5 minuti vedono un disperato tentativo marcato BLS per cercare di riaddrizzare le sorti di un match mai stato in dubbio, con Gatti e Gialloreto a bombardare il canestro degli Stings, ma una buona gestione del cronometro e un Piunti che dopo un combattuto rimbalzo offensivo mette a segno una tripla, chiudono il match sul risultato finale di 67 a 52 per i padroni di casa.
 
Partita come già detto mai in discussione, con gli Stings che partono alla grande e gestiscono quasi sempre senza rischi il vantaggio.
Ottime le prestazioni di tutti i titolari poggesi, con un Piunti che quando sale fa sentire la sua presenza, e Fantinelli che pur non segnando molti punti, crea grossi grattacapi alle fasi offensive di Chieti.
MVP Luca Pignatti che mette a referto 17 punti con un ottimo 8/9 dall’area e cattura 6 rimbalzi.
Migliore in campo per gli ospiti Gialloreto che si conferma pericolo numero uno quando affronta il team mantovano.
Il primo tassello del puzzle salvezza è stato posizionato dalla squadra di coach Tinti, che ora dovrà confermarsi martedì mettendo nei seri guai la BLS che si vedrebbe costretta a vincere entrambe le partite al PalaSantaFilomena. 
 
DINAMICA-DWB 77 – 62 BLS CHIETI
 
Dinamica-Dwb All. Tinti
Mancin 4, Losi 15, Fantinelli 3, Piunti 7, Venturelli 15, Pignatti 17, Sgobba, Mantovani, Pilotti 19, Soliani n,e.
 
BLS Chieti All. Sorgentone
Raschi 8, Rajola 2, Rossi 4, Severini 2, Micevic 14, Gatti 12, Spera 2, Bolletta, Diomede 2, Gialloreto 16.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy