La Gsa Udine vince e (finalmente) convince, Bondi ko

La Gsa Udine vince e (finalmente) convince, Bondi ko

Nell’anticipo dell’undicesima giornata i bianconeri si impongono tra le mura amiche per 88-70. Mvp dell’incontro Swann con 30 punti

di Barbara Castellini

Seconda vittoria consecutiva per la Gsa Udine. Dopo il successo all’overtime conquistato a Cagliari sette giorni fa, questa sera al PalaCarnera la formazione di Demis Cavina è riuscita ad avere la meglio su Bondi Ferrara per  88-70, agganciando per il momento Montegranaro al quarto posto della classifica del girone Est di Serie A2. Oltre al risultato, è la prestazione ad aver convinto. La squadra bianconera, infatti, dopo aver sofferto nei primi due quarti la prolificità di Isaiah Swann (Mvp dell’incontro con 30 punti) ha saputo trovare le corrette contromosse difensive, riuscendo così a limitare le iniziative degli emiliani e rimanendo sempre in vantaggio nella seconda parte della gara. Per i friulani, dunque, una vittoria “scacciapensieri”, per la Bondi di Andrea Bonacina un passo falso che non distoglie l’attenzione dagli obiettivi stagionali.

Gsa Udine Bondi Ferrara MortellaroCavina schiera il quintetto tipo con Penna, Simpson, Cortese, Powell, Pellegrino, mentre il collega Bonacina risponde con Panni, Swann, De Zardo, Hall (di nuovo a disposizione dopo l’infortunio) e Molinaro. Il primo canestro, giunto dopo un minuto e mezzo di gioco, porta la firma di Swann, autore di una tripla (0-3), mentre per i padroni di casa è Cortese ad andare a segno dalla lunetta (fallo di De Zardo) dopo un minuto e 37 secondi di gioco (2-3). Ferrara punta molto sulle giocate di Swann, la Gsa risponde soprattutto dalla lunetta da dove va a segno con Pellegrino al minuto 2 e 33 secondi per il primo vantaggio casalingo (6-5). Le squadre continuano ad affiancarsi: a metà la tripla di Molinaro scuote i padroni di casa (11-12) che replicano subito con Simpson (14-12). Negli ultimi quattro minuti, poi, la Gsa Udine tocca il +4 grazie alla tripla di Cortese e al canestro di Nikolic (19-15). Nel finale di periodo i friulani legittimano il vantaggio con un canestro sulla sirena di Nikolic (23-20). In avvio di seconda frazione gli emiliani tornano in vantaggio con Hall e Panni (23-25). A impattare ci pensa Mortellaro dopo due minuti di gioco (25-25). Un canestro che consente ai bianconeri di prendere (finalmente) fiducia: nel giro di due minuti e mezzo le distanze dagli avversari aumentano e a metà periodo la tripla di Pinton fa registrare il +11 (36-25). A tenere in partita Bondi ci pensa il “solito” Swann che in 30 secondi mette a segno due triple (39-31). La formazione di Cavina prova a difendere il vantaggio fino all’intervallo lungo, ma deve fare i conti con l’eccellente vena realizzativa del numero 4 ospite. Si arriva così al termine del secondo quarto sul punteggio di 46-40. Dopo l’intervallo, l’Apu effettua un secondo tentativo di fuga: protagonista Cortese, a segno in 60 secondi (50-40) e a 6 minuti dal termine della terza frazione i padroni di casa toccano il +13 (55-42). La Gsa Udine dà l’impressione di essere in grado di gestire la gara in maniera ordinata e razionale, seppur si trovi a fare i conti costantemente con Swann, che a 3 minuti e 40 secondi dalla fine del periodo accorcia le distanze dalla lunetta (fallo di Simpson) portando gli ospiti sul -7 (57-50). Negli ultimi due minuti, però, i friulani tornano a essere aggressivi e con Powell si portano sul +16 a un minuto e 36 secondi dalla terza sirena (66-50). Ferrara sembra accusare il colpo e allo scadere del periodo Spanghero la castiga con una bomba dalla grande distanza (69-57). In avvio di quarto periodo Pellegrino torna protagonista (74-59) consentendo ai bianconeri di rimanere avanti con un buon vantaggio. A metà periodo Cortese fissa il +12 (77-65) e diventa l’artefice di un gran finale che consente all’Apu di chiudere la gara sull’88-70.

 

GSA UDINE – BONDI FERRARA 88-70

(23-20, 46-40, 69-57)

GSA UDINE: Mortellaro 6 punti, Pinton 9, Genovese, Cortese 23, Simpson 5, Penna, Nikolic 6, Pellegrino 16, Powell 15, Spanghero 8. All. Demis Cavina.

BONDI FERRARA: De Zardo 3 punti, Conti ne, Swann 30, Hall 7, Fantoni 6, Molinaro 5, Mazzoleni, Barbon, Mazzotti ne, Panni 9, Calò 2, Liberati 8. All. Andrea Bonacina.

Usciti per cinque falli: nessuno.

Spettatori: 3.343.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy