Il cuore di Treviglio: Piacenza è sotto 2-1

Il cuore di Treviglio: Piacenza è sotto 2-1

Commenta per primo!

Seconda sconfitta consecutiva per la COPRA MORPHO BAKERY che non riesce ad espugnare il PalaFacchetti di Treviglio in gara3, trovandosi cosi sotto di una vittoria rispetto ai bergamaschi.

Anche stavolta, come già accaduto in altre tre occasioni quest’anno, per decidere la partita è stato necessario disputare un tempo supplementare, dopo che i primi 40 minuti avevano lasciato le due formazioni sul 62 pari. L’overtime è stato deciso dalle pesantissime triple di Vitale che hanno fatto virare il risultato verso i padroni di casa, anche se Piacenza può a buon diritto recriminare due tiri liberi non dati a Passera a seguito di un fallo mentre quest’ultimo stava tirando, ormai a tempo scaduto. Sarebbero stati due tiri liberi che avrebbero decretato la vittoria dei biancorossi se realizzati, ma con i se e con i ma non si fa la storia, adesso l’unica cosa che conta è resettare tutto e giocarsi i jolly di una stagione Domenica 8, sempre a Treviglio. La sola via per approdare alla finalissima Promozione è vincere Gara 4 e Gara 5, non ci sono più margini di errore, le sorti di un’annata passano inesorabilmente da quei due match ravvicinati.

Tornando alla partita odierna, ottima la prova del rientrante Perego (15 p. di cui 8 solo nel terzo parziale), supportato da un Bolzonella in grande spolvero (12 p.), che viene inserito nel roaster al posto di Plateo.Dalla  parte della Co.Mark, il contributo maggiore per il successo viene da Marino (15p.), Vitale (pesantissime le sue bombe sul finire di quarto quarto e all’overtime) e Zanella (miglior marcatore con 19p. e 25 di valutazione), capace di fare valere tutta la sua esperienza sotto le plance.

Cosi Coach Piazza: “Abbiamo giocato una buonissima partita, la migliore della serie, subendo buoni falli e pareggiando il conto a rimbalzo. Forse siamo stati ingenui a forzare le situazioni in transizione quando invece avremmo dovuto gestire il vantaggio, ma, al di là dell’aspetto tecnico, voglio soffermarmi sull’arbitraggio che è stato vergognoso. L’ultimo fallo su Passera era evidentemente su tiro e quindi ci sarebbero stati i liberi. Secondo voi un giocatore a 2 secondi dalla fine cosa può fare se non tirare? Nelle tre partite con Treviglio, a parte la prima, abbiamo sempre avuto un arbitraggio poco equilibrato e sempre punitivo nei nostri confronti, questa sera addirittura è stato determinante per la nostra sconfitta.Ora dobbiamo vincere la prossima gara e faremo di tutto per riuscirci, da questa sfida esco con buone indicazioni per l’immediato futuro.”

LA PARTITA: La prima bella notizia della serata riguarda il quintetto biancorosso: Perego è regolarmente in campo pronto ad occupare il ruolo che gli appartiene. L’inizio col botto lo fanno però i padroni di casa, subito avanti di 7 nell’attesa che Rizzitiello segni la prima tripla piacentina. La forza di rimontare immediatamente il gap Passera e Co la trovano dall’arco, Cazzaniga, Rizzitiello e Scarone fanno malissimo e il canestro sembra meno stregato di quanto fosse quello del Palanguissola (9-14). Il primo allungo importante lo mettono a segno proprio i biancorossi ed è firmato Riccardo Perego, giocatore di cui si è sentita la mancanza in gara 2 (12-19) e che ora sembra già fare la differenza sotto le plance. Motivazione a mille, precisione impeccabile e difesa serrata: la COPRA MORPHO BAKERY di questo inizio parziale è la bella, bellissima copia di quella vista in gara 1 e gara 2, gioca un basket spumeggiante, dinamico e soprattutto concreto, visto il vantaggio di 12 punti con il quale saluta il quarto (77% al tiro, 5/6 da tre e 11 rimbalzi).

Parte meglio e si lancia all’arrembaggio Treviglio, mangiando qualche lunghezza agli ospiti e ritrovando quel gioco aggressivo proprio delle prime due uscite (27-32). In un attimo la metà campo bergamasca diventa impossibile da violare e Piacenza va giù a picco, perdendo praticamente tutto il bottino accumulato in precedenza. Significativo il parziale di 14-0 con il quale Treviglio rilega a se gli avversari (31-32), rapidamente superati dal canestro più fallo di Zanella (36-35). La mano calda di Bolzonella ripristina la parità a quota 38, quella ancor più ispirata di Scarone vale il +3 ed è proprio suo l’ultimo acuto del secondo quarto (38-41).

Con una situazione falli da gestire attentamente, la COPRA MORPHO BAKERY riprende a macinare punti (40-48), ma Marino si conferma sempre più idolo di casa trascinando i suoi al rinnovato pareggio (48-48). Si sbaglia tanto sia da una parte che dall’altra, Piacenza insiste con i suoi lunghi ( su tutti Perego), mentre Treviglio prova a costruire la vittoria con i tiri da tre e le invenzioni dei singoli. Alla fine il risultato sorride ai ragazzi di Piazza di due canestri (48-52).

E’ ancora Perego a dettare legge, ruba palla a metà campo, veronica per mandare a spasso il difensore e canestro in appoggio: numeri da manuale. Numeri che valgono il +4 biancorosso, certo è che il temerario Marino è una spina nel fianco costante per Piacenza (56-57). Partita dalle mille emozioni, si va sotto il minuto sul punteggio di 62-62, Piacenza sbaglia all’ombra del canestro, poi Treviglio ha la palla della vittoria ma Passera la ruba a Marino e si lancia in contropiede per l’ultimo tiro. Gli viene fischiato fallo, ma visto che la squadra di casa non è in bonus niente tiri liberi. Ancora una volta sarà overtime.

Cinque minuti di follia inaugurati dalla tripla di Vitale (65-62) e di Marino sulla sirena dei 24″. Le azioni concitate sotto canestro non favoriscono i piacentini, il + 2 con cui i padroni di casa entrano nei 60″ secondi finali lascia tutto aperto. L’equilibrio viene rotto da un’altra tripla di Vitale, utile a lanciare Treviglio sul +5, Bolzonella successivamente realizza in penetrazione ed iniziano i falli sistematici. La parola fine su questa terza sfida la mette Marino (come è giusto che sia, in quanto membro più rappresentativo della Co.mark). I bergamaschi vincono 74-68 e Domenica, ore 18,  avranno il primo match ball fra le mura amiche.

Co.Mark Treviglio – Copra Morpho Bakery Piacenza: 74-68 (17-29, 21-12, 10-11, 14-10, 12-6)

TREVIGLIO: Reati 5, Marulli 1, Planezio, Borra, Milani 5, Marino 15, Zanella 19, Gotti, De Min 9, Castelli 7, Vitale 13,  All. Lottici

PIACENZA: Cazzaniga 5, Bolzonella 12, Antozzi, Passera 5, Perego 15, Trapella 8, Rizzitiello 9, Cornacchione, Scarone 14, Loschi . All. Piazza

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy