Il Nord Barese espugna Agrigento e sogna con la vetta solitaria, sconfitta amara per la Moncada

Il Nord Barese espugna Agrigento e sogna con la vetta solitaria, sconfitta amara per la Moncada

Commenta per primo!

Gli “orange” di coach Giulio Cadeo fanno saltare il banco battendo al PalaMoncada la quotata Fortitudo Moncada Agrigento, dando un segnale forte al campionato: Corato c’è. Terza vittoria consecutiva, la seconda “on the road”, e primo posto solitario in classifica della squadra pugliese  con 6 punti.

Con una grande prova di squadra, ordinata sia in difesa che in attacco hanno inflitto la seconda sconfitta della stagione alla squadra di coach Franco Ciani. Vittoria meritata, costruita sulla buona difesa, ma eccezionale è stata la serata nel tiro dalla lunga distanza (11/20 55%), specie nel terzo periodo quando gli arcieri della  Bnb ne hanno messo 6 su 7 con gli specialisti Petrucci e Merletto, ma anche con Ancellotti ed Elliott. Ottima la gestione del gioco in una serata in cui Contento, condizionato dai falli,  non è apparso ai suoi livelli abituali, ma un grande Merletto, il migliore dei suoi,  ha saputo orchestrare con grande personalità ed efficacia. Ben sei giocatori della squadra pugliesi finiscono in doppia cifra. Alla Fortitudo non basta vincere la sfida ai rimbalzi (31 a 22) e neanche l’ottima gara giocata dal duo Piazza-Mocavero. Doppia-doppia del centro leccese con 16 punti e 12 rimbalzi, sfiorata, invece, da Alessandro Piazza, migliore in valutazione (30) e top scorer della serata con  20 punti conditi da 9 assist. Mian e Vaugh ne hanno aggiunto 16, Di Viccaro ne ha messi 10. Una annotazione negativa è riservata al trio arbitrale, protagonista dell’incontro con scelte inspiegabili e fischi incomprensibili, che hanno fatto andare su tutte le furie il pubblico agrigentino, solitamente corretto e tranquillo. Ma, come detto prima, la vittoria della squadra pugliese del Presidente Attilio De Palma è stata meritata.

Alla palla a due la Fortitudo Agrigento schiera Piazza, Vaughn, Mian, Chiarastella, Mocavero. Gli “Orange” partono con Contento,  Petrucci, De Angelis, Elliott, Amoroso.

LA CRONACA

I° QUARTO (20-17) – Primo minuto di gioco e Petrucci fa vedere la sua migliore qualità: tripla e primo vantaggio per gli ospiti. Chiarastella e Piazza ne mettono 5 (tripla di Piazza),ma Amoroso impatta sul 5 a 5. Cadeo opta per la difesa a zona fronte pari, ma la Fortitudo della serata non è la stessa di Reggio. Vaugh riesce a penetrare nel pitturato ed attacca con successo il canestro, seguito da Mian assistito da Piazza. Elliott buca la retina dalla lunga, ma la squadra di casa realizza un parziale di 6 a 0, firmato da Mocavero (4) e Mian (2) per il primo tentativo di allungo  (15-8). Elliott ed Amoroso accorciano sul -3, ma Vaughn con un jumper dalla media riporta sul + 5 la Fortitudo. Amoroso da sotto canestro ed Ancellotti con un gioco di 3 punti riescono a pareggiare sul 17 a 17. Vaughn con 2/2 e Mian 1/2 dalla lunetta fissano il primo parziale sul 20 a 17 per i padroni di casa.

II° QUARTO (16-19) – Nel secondo quarto coach Ciani inizia con Anello in cabina di regia e Di Viccaro fa il suo primo ingresso sul parquet. Cadeo schiera il doppio play mettendo in campo contemporaneamente Contento e Merletto. Inizia bene la squadra pugliese, Merletto, Contento e Ancellotti firmano il 6 a 0 che li riporta avanti sul + 3. Risponde la squadra biancoazzurra: sotto canestro con Mocavero (22-23); lo segue Di Viccaro con una penetrazione a canestro, agevolata dall’autostrada messa a disposizione da Chiarestella con un ottimo blocco; Vaugh con un sottomano su assist di Piazza per il + 3 (26-23). Moore riporta in perfetta parità il punteggio con un gioco da 3 punti ed al canestro di De Laurentiis su assist di Vaughn risponde Ancellotti con un ottimo movimento sul piede perno e un layup reverse per il 28 a 28.  L’equilibrio del periodo dura fino alla sirena del 20° sul punteggio di 36 a 36

III° QUARTO (29-32) – Alla ripresa del gioco dopo la pausa lunga si assiste ad un quarto schioppettante con percentuali al tiro elevate. Gli ospiti passano in vantaggio con Elliott e rimettono in campo la zona, punita in post basso da Mian. A questo punto inizia lo show dalla lunga distanza: Petrucci la mette dagli otto metri, risponde Vaughn in transizione. La Bnb rimette il naso avanti con due punti da sotto canestro di Amoroso, ma Piazza dall’angolo vede solo retina. Moore mette una tripla frontale, l’unica della serata, Vaughn lo imita per il +1 della squadra di casa (47-46). Batti e ribatti tra Merletto e Mocavero, ma Elliott realizza 5 punti di fila per il +4 ospite (49-53). Sulla rimessa in attacco, Mian riesce a realizzare un gioco da 3 punti, ma Merletto con due triple, la seconda dagli otto metri, intervallate da un canestro di Piazza su assist di Chiarastella, incrementa il vantaggio sul +5 (54-59). Ci pensa Mocavero a riequilibrare il punteggio (59-59) con una tripla e 2/2 dalla lunetta. Mian con 2/2 a cronometro fermo riporta avanti la sua squadra, ma con un 6 a 0  griffato da Ancellotti (tripla), De Angelis e Moore (1/2) i ragazzi di coach Cadeo ribaltano sul +4  (61-65). Chiarastella su assist di Mian, Contento ed Amoroso ai liberi e Di Viccaro da post basso chiudono il parziale sul 65 a 68 per la Torrevento BNB.

IV° QUARTO (23-24) – Dopo 1/2 di Mocavero, continua l’eccezionale serata dalla lunga distanza degli ospiti con un canestro dai 9 metri di tabella messa dentro da Petrucci. Moore ed Amoroso portano sul massimo vantaggio la loro squadra + 9 (66-75). Mian e Piazza avvicinano la loro squadra sul -5 (70-75), ma Petrucci continua a colpire dalla lunga distanza per il +8 (70-78). Un fallo antisportivo  fischiato ad Amoroso, produce il – 5 grazie all’1/2 di Mian e canestro di Mocavero. Piazza riduce ad un possesso pieno il distacco, rimasto inalterato dopo il 2/2 di Merletto e due punti di Chiarastella. Contento ne mette 5 di fila (tripla dall’angolo e 2/2) che valgono il + 8 (77-85). Il distacco rimane invariato fino all’ultimo giro della lancetta, quando Alessandro Piazza mette a referto 8 punti portando il risultato sul 88 a 90. 26″ secondi alla sirena finale e possesso ospite, ma inspiegabilmente i giocatori in canotta biancoazzurra non riescono a fare nei primi secondi fallo sistematico, consentendo di consumare quasi tutti i 24 secondi disponibili. A 2 secondi dalla sirena Merletto dalla lunetta fissa il risultato finale sul 88 a 92.

SALA STAMPA

“Questa sera, secondo me abbiamo fatto bene, – spiega il coach della Fortitudo Ciani nel dopo partita – non benissimo la parte offensiva, contro una difesa di assoluto livello, finora la migliore di questo campionato. Ne abbiamo segnato 88 e credo che per questo aspetto abbiamo fatto un buon lavoro. Buon lavoro fatto anche nella ricerca del contropiede e nell’alzare un pò il ritmo, cosa che non ci era riuscito a farlo nelle due partite precedenti. Oggi abbiamo perso perché non si possono subire in casa 92 punti. In generale mai, in casa a maggior ragione”.

La Fortitudo Agrigento domenica prossima 27 ottobre rigiocherà al PalaMoncada contro il Liomatic Bari.  La Torrevento BNB Corato dopo due trasferte consecutive tornerà a giocare al PalaColombo, dove riceverà la visita della Mobyt Ferrara.

Moncada Energy Group Agrigento – Torrevento BNB Corato 88-92

Moncada Energy Group Agrigento: Piazza 20 (2/8 4/6), Vaughn 16 (3/6 2/3), Mian 16 (4/7 0/1), Chiarastella 8 (4/6 0/1), Mocavero 16 (4/9 1/1), Di Viccaro 10 (2/2 2/7),  Anello (0/1 0/1), Giovanatto (0/0 0/1),  De Laurentiis 2 (1/1), Portannese n.e . Coach Ciani.

Torrevento BNB Corato: Contento 11 (1/3 1/3), Moore 9 (2/3 1/2), Petrucci 14 (0/0 4/6), Elliott 15 (3/6 2/4), Amoroso 16 (6/8), Ancellotti  10 (3/4 1/1), Merletto 14 (1/4 2/3), De Angelis 3 (1/1 0/1),Caldarola n.e., Panzarino n.e.. Coach Cadeo.

Fotogallery a cura di Calogero Montana Lampo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy