Il PalaFiera resta inviolato: Forlì batte anche Udine

Il PalaFiera resta inviolato: Forlì batte anche Udine

Match dai mille volti, l’Unieuro la spunta nel finale e sorride ancora; a Udine non basta una poderosa rimonta nel terzo quarto.

Commenta per primo!

Altra vittoria sul filo di lana per Forlì: i biancorossi vincono anche contro Udine, restano imbattuti tra le mura amiche e compiono un bel balzo in classifica, portandosi nel gruppo delle squadre in vetta con 6 punti. Per la GSA, dopo due successi consecutivi, arriva uno stop che lascia l’amaro in bocca, soprattutto per la rimonta sfumata negli ultimissimi minuti di gioco.

I primi minuti di partita sorridono a Forlì, che impone agli avversari un gioco fisico e veloce. Malgrado il timeout di coach Lardo e la mano calda di Castelli, Udine non riesce a trovare misure efficaci per contenere Crockett, che svetta a rimbalzo e dà spettacolo in attacco: con i suoi 10 punti e il contributo di Blackshear, l’Unieuro scava un buon margine, complici gli errori offensivi della GSA, e chiude il quarto sul 21-14. Al rientro in campo, le percentuali al tiro di Forlì calano drasticamente, e Udine può imbastire il primo vero tentativo di rimonta: Okoye e Ray entrano finalmente in partita, trovano fiducia e portano i compagni al 25-23, costringendo Garelli a chiedere il timeout. L’Unieuro ne esce rinvigorita, e, tornando a confezionare attacchi precisi, stacca gli avversari sul 33-23 al 17′. Grazie a una difesa serratissima, i biancorossi contengono poi la risposta friulana e in attacco riescono a innescare un volenteroso Vico: tra l’entusiasmo generale del pubblico, Forlì va negli spogliatoi sul vantaggio per 36-29. I primi minuti del terzo quarto sembrano confermare l’ottima inerzia dei romagnoli, che ritrovano la vena di Crockett, ma Udine non demorde e si rifà sotto con i suoi due americani. L’Unieuro perde progressivamente lucidità offensiva, commette errori banali al tiro, e subisce il rientro degli avversari in partita: il vantaggio biancorosso si assottiglia sempre di più, e alla fine del terzo quarto viene ad essere soltanto per 51-49, con Udine che sembra aver finalmente trovato gli schemi giusti per giocarsela alla pari. La squadra di Lardo parte fortissimo anche nell’ultimo periodo, e trova l’agognato sorpasso con Vanuzzo. Forlì sbaglia troppo in attacco scivola fino al 51-56, ma torna immediatamente in scia e si porta a una sola lunghezza di ritardo. Nel pathos della partita, il PalaFiera si infiamma e regala una marcia in più all’Unieuro, che torna a condurre grazie a Vico e al redivivo Ferri: il suo magistrale contropiede condotto fissa il 64-59 e spinge Lardo a chiamare timeout per non perdere di vista Forlì, quando mancano 3 minuti da giocare. La GSA organizza così l’estremo tentativo di raddrizzare la gara, e si porta sul 68-65 al 38′. I tentativi da tre punti per agganciare Forlì tuttavia falliscono, regalando a Crockett l’occasione di mettere facilmente a segno il +5 forlivese. Udine non ne vuole sapere di darla vinta, e con due triple di Vanuzzo risale fino al -1; i tiri liberi del freddissimo Blackshear, però, danno la vittoria per 74-71 a Forlì.

UNIEURO FORLÌ 74-71 GSA UDINE

FORLÌ: Rotondo 5, Vico 13, Paolin 2, Ferri 7, Bonacini 3, Infante 4, Thiam ne, Blackshear 21, Crockett 19, Pierich. All:Garelli
UDINE: Diop ne, Castelli 11, Okoye 10, Truccolo 3, Nobile, Cuccarolo 2, Traini 2, Pinton 9, Ferrari 6, Vanuzzo 14, Ray 14. All:Lardo

Fotogallery a cura di Genny Cangini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy