Il sogno Bondi si realizza: playoff raggiunti

Il sogno Bondi si realizza: playoff raggiunti

Ferrara vince contro Jesi con un grandissimo secondo tempo e centra l’obiettivo stagionale

di Andrea Mainardi

Con una bellissima vittoria casalinga, la Bondi chiude in bellezza la stagione regolare in casa e si qualifica ai playoff, complice la sconfitta di Ravenna contro Bergamo, battendo Jesi per 75-58. Dopo un primo tempo molto equilibrato Ferrara ha spaccato la partita dopo l’intervallo, riuscendo a sfruttare la propria maggior fisicità con un Rush devastante ed il solito Hall che flirta con la tripla doppia. Jesi

E’ Ferrara ad approcciare la partita nel migliore dei modi mostrando grande intensità soprattutto a rimbalzo con Fantoni e Rush (11-5 al 4′).  Cinque punti consecutivi sbloccano anche capitan Cortese, Jesi nonostante la fatica iniziale pian piano prende ritmo affidandosi all’esperienza di Rinaldi ed Hasbrouck ricuce fino al 16 pari al 9′. Sempre Hasbrouck porta addirittura avanti i suoi dall’arco dei tre punti, risponde la Bondi con un libero di Rush ed il canestro di Moreno per il 19 pari che chiude il primo quarto.

Il primo strappo della partita è della Bondi con un 9-0 di parziale in quattro minuti grazie alla fisicità di Rush, Hall e Molinaro che hanno la meglio nel confronto con Ihedioha e Rinaldi. Jesi finalmente si sblocca con Marini, bravo a trovare spazio in area pitturata con tre canestri di assoluto talento costringendo coach Bonacina a chiamare timeout (31-26 al 16′). Torna anche Cortese a segnare da tre ma un paio di fischi contestati tolgono ritmo al Kleb che non riesce a prendere un vantaggio rassicurante. Alle porte dell’intervallo Hall fa 2/2 dalla lunetta ma Green trova uno splendido buzzer beater da centrocampo che fissa il tabellone sul 41-36. La gara rimane apertissima ad ogni risultato.

Si ricomincia con Jesi che torna ad un possesso di distanza con Rinaldi dalla media, risponde Rush dall’altra parte facendo valere la propria stazza spalle a canestro. Nonostante qualche acciacco alla schiena Cortese rimane in campo e segna in transizione su assist di Moreno (47-38 al 7′). Ferrara continua a martellare e l’ottimo ribaltamento di Hall porta alla tripla di Rush che significa parziale aperto di 9-2 e +12 Bondi, Jesi sembra faticare a trovare alternative offensive credibili a Hasbrouck e deve fare i conti con i quattro falli di Marini. La stessa giocata si ripete poco dopo e si rivela efficaissima nel battere la zona degli ospiti che tornano a segnare con Ihedioha ma patisce la grande intensità della difesa biancoazzurra. I ragazzi di coach Bonacina sporcano benissimo le linee di passaggio e con Hall raggiungono il nuovo massimo vantaggio (54-40 a 16′). Sempre Cortese si carica la squadra sulle spalle segnando e distribuendo assist, a finalizzare il tutto ci pensano Hall e Rush lasciando Jesi a bocca asciutta sia in difesa che in attacco. Il terzo quarto infine vede il suo epilogo con il canestro di Green che alza la parabola ma Ferrara rimane saldamente al comando delle operazioni per 63-46.

I dieci minuti fianli si aprono con diversi errori da entrambe le parti, a sbloccare il punteggio è Rush in transizione dimostrandosi incontenibile questa sera (65-48 al 33′). Ferrara si trova addirittura a giocarsi l’opportunità di pareggiare il +19 dell’andata grazie al gioco da tre punti di Hall, Jesi allora riesce a ritrovare la via del canestro con la difficile tripla di Marini. La partita ora è molto bella con entrambe le squadre che si rispondono colpo su colpo, Cortese esce vittima di crampi e Jesi rimane sul -16 grazie all’appoggio di Marini in contropiede (73-57 al 37′). Con un minuto e mezzo la differenza canestri rimane sempre a favore di Green e compagni e le ostilità terminano vedendo la Bondi vincente per 75-58, ed il raggiungimento dei playoff.

Bondi Ferrara – Termoforgia Jesi 75-58 (19-19, 22-17, 22-10, 12-12)
Bondi Ferrara: Erik Rush 25 (8/12, 2/5), Mike Hall 16 (5/8, 1/6), Riccardo Cortese 16 (3/7, 2/7), Tommaso Fantoni 6 (3/8, 0/0), Alessandro Panni 6 (0/0, 2/5), Yankiel Moreno 4 (2/3, 0/2), Lorenzo Molinaro 2 (1/3, 0/0), Alessio Donadoni 0 (0/0, 0/0), Davide Drigo 0 (0/0, 0/0), Mirko Carella 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 16 – Rimbalzi: 46 8 + 38 (Mike Hall 16) – Assist: 16 (Mike Hall 7).
Termoforgia Jesi: Pierpaolo Marini 15 (6/11, 1/4), Tommaso Rinaldi 12 (5/9, 0/2), Luca Fontecchio 10 (4/10, 0/0), Kenny Hasbrouck 9 (1/4, 2/13), Marques Green 7 (2/3, 1/7), Francesco ikechukwu Ihedioha 5 (1/4, 0/1), Matteo Piccoli 0 (0/0, 0/1), Federico Massone 0 (0/2, 0/0), Antonio Valentini 0 (0/0, 0/0), Pietro Montanari 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 11 – Rimbalzi: 39 9 + 30 (Pierpaolo Marini 9) – Assist: 15 (Marques Green 6)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy