Imola nel segno di Anderson, i liberi di AK15 stroncano Ferrara

Imola nel segno di Anderson, i liberi di AK15 stroncano Ferrara

La partita finisce 76 a 70 in favore di Imola, che porta a casa il secondo derby stagionale grazie ad un ottimo Anderson e ad una giocata di Amoni.

Commenta per primo!

Di Federico Sgatti

L’Andrea Costa ospita al PalaRuggi la Bondi Ferrara, in un importante derby romagnolo. Imola è quarta in classifica e deve vincere per continuare a inseguire le prime; Ferrara invece è sestultima, ma è una squadra temibile, infatti all’ andata Imola ha fatto fatica a spuntarla.

Coach Ticchi schiera il quintetto classico: Sabatini, Anderson, Hassan, Washington, Maggioli. Morea risponde con Losi, Bucci, Rush, Udanoh, Brkic. Arbitrano i signori: Grigioni, Damato, Lestingi.

Primo possesso per Ferrara che trova subito il canestro, Imola non riesce a rispondere per qualche possesso fino alla bomba di Anderson, intanto il punteggio è 3 a 5. Il primo vantaggio per Imola arriva grazie al canestro in post di Washington ( che intanto ha commesso 2 falli) e l’allungo grazie ad una tripla di Sabatini dopo un’ottima circolazione. Al rientro dal minuto chiesto da Ferrara, Udanoh trova i punti 4 e 5, ma Anderson risponde da 3 punti. 13 a 8 Imola con 3 minuti rimanenti sul cronometro, l’attacco bianco-rosso è completamente rigenerato dal suo totem, che batte l’uomo e tira oppure realizza un assists o un hockey pass: tutto passa dal numero 15.Il primo quarto termina con l’ultimo tiro di Anderson da 3 punti, che dopo essersi appoggiato morbido alla tabella entra. 19 a 12 Imola. In grande forma anche Udanoh, già autore di 9 punti con 4 rimbalzi catturati.

Inizia il secondo quarto con l’Andrea Costa che non riesce a segnare, ma Ferrara non ne approfitta e solo alla fine di un possesso movimentato De Nicolao trova una tripla dall’ angolo forzata ( su cui ci poteva stare anche il fallo). Non solo Udanoh in grande forma, anche De Nicolao è entrato alla grande: 5 punti, 2 assists e 2 rimbalzi in pochi minuti, ma nel pieno del suo magic moment arriva sicuramente una giocata da top 10 per Udanoh che schiaccia un alley-oop a una mano. Arriva poi la rimonta di Ferrara che con 2 triple si riporta a -2, grazie a Bucci autore di una, e dell’assist che ha portato all’altra. Timeout obbligato per Ticchi sul 26 a 24 con 5 minuti da giocare nel primo tempo. Da notare che la rimonta è arrivata con Udanoh in panchina. Al rientro dal timeout gran canestro di Amoni in fadeaway, ma purtroppo arriva il terzo fallo di Washington che è costretto a uscire. La partita procede con le squadre appaiate a un solo possesso di distanza fino alla fine, quando il punteggio è 36 pari. Da segnalare l’ultimo possesso di Ferrara che gioca un bellissimo alley-oop con Losi che blocca per Udanoh ed esce, non servito c’è l’alzata per Udanoh che intanto ha tagliato forte a canestro.

La ripresa inizia con entrambe le squadre a salve, Ferrara per via della buona difesa dei padroni di casa, Imola per tiri ben costruiti sbagliati, con Hassan che tocca quota 4 airball oggi. Ferrara riesce a tornare in vantaggio grazie a una tripla che spariglia le squadre, ma subito Washington ristabilisce il vantaggio con due ottime giocate sotto canestro, seguite da una tripla di Hassan e Imola torna a +6 sul 47 a 41. Timeout Ferrara, al rientro arriva la tripla di Brkic, sempre molto cercato dai suoi, per Imola risponde Washington con due liberi, arrivano poi 3 triple di fila di Imola, Anderson-Maggioli-Hassan e di nuovo Hassan da sotto. Timeout Ferrara, 59-48 al 29′. dopo il timeout è show time con un up-and-under di De Nicolao in penetrazione, una bellissima giocata di Losi che in penetrazione scarica dietro la schiena di Amoni, e poi Udanoh che prima stoppa Hassan e poi vola a schiacciare in contropiede. 61-53 con l’ultimo quarto da giocare.

Inizia l’ultimo periodo e il primo canaestro è segnato dagli ospiti, per la precisione da Udanoh; per Imola risponde Washington. Momento concitato della partita con Udonah che domina sotto il canestro di Imola e sta ricucendo lo svantaggio da solo, 6 punti di fila per lui. Timeout Ticchi. Al rientro c’è una fase di studio che dura 2-3 minuti, terminata grazie a una tripla di Guarino, un canestro di Washington e un appoggio Prato, quando mancano 4 minuti la palla è in mano a Imola che conduce 67 a 62 che non trova il fondo della retina. Ferrara si affida a Rush che perde palla, Amoni non segna il gancio e all’ azione dopo Anderson (che subisce fallo, non fischiato) vola a terra. Punteggio sempre fisso sul 67-62.
Finalmente si sblocca il display con la gran giocata in penetrazione di Anderson che si butta addosso a Udanoh per prendere il tempo al lungo che cercava di stoppare, segna poi due volte Rush da sotto, 69-66 palla Imola: tiro di Anderson dal gomito, la palla non entra ma Amoni prende il rimbalzo e segna subendo il fallo. Gioco da 3 punti che vale il +6 con 46 secondi da giocare, timeout Ferrara che pesca 2 liberi dopo aver praticamente perso la palla tre volte in 12 secondi. 1 su 2 di Brkic ma Imola ha il possesso e Ticchi chiama timeout. Palla ad Anderson e arriva il fallo sul secondo migliore tiratore di liberi del campionato che però fa 1 su 2. Tripla di Brkic in contropiede, 73-70 con 15 secondi, Anderson riceve, subisce fallo, sbaglia il primo ma segna il secondo, Ferrara prova l’alley-oop per Udanoh che sbaglia, rimbalzo Anderson che subisce fallo e segna 2 su 2. La partita finisce 76 a 70 in favore di Imola, che porta a casa il secondo derby stagionale grazie ad un ottimo Anderson e ad una giocata di Amoni.

ANDREA COSTA IMOLA BASKET – BONDI FERRARA 76-70

Imola: Folli NE, Washington 14, Sgorbati 1, Maggioli 9, Cai NE, Amoni 5, De Nicolao 9, Prato 2, Preti, Anderson 20, Hassan 8, Sabatini 8.

Ferrara: Rush 10, Guarino 5, Udanoh 27+12, Ibarra, Bucci 4, Losi 8, Brighi NE, Salafia NE, Cacace NE, Ghirelli NE, Brkic 16.

LE PAGELLE

Imola:
Folli: SV.
Washington: 7, buona partita finchè è stato in campo, problemi di falli nel primo tempo.
Sgorbati: SV.
Maggioli: 7, ottima partita in crescendo nella seconda parte della partita.
Cai: SV.
Amoni: 7 (MVP), buona anche la sua prova, spesso coinvolto, e bene anche in difesa. Segna i punti decisivi per la vittoria. Idolo dei tifosi, e noi vogliamo premiarlo con il titolo di MVP della partita.
De Nicolao: 7, ottima prova del giovane playmaker.
Prato: 5, deludente.
Preti: SV.
Anderson: 8, silenzioso durante la partita, ma nel finale la decide sempre lui. AK15 !!
Hassan: 5, poco in attacco rispetto al solito, può fare di meglio.
Sabatini: 6, senza strafare, ma senza errori; con una ottima difesa.

Ferrara:
Rush: 6, molto silenzioso, forse è l’assente del finale.
Guarino: 5, molto poco.
Udanoh: 8, grande prova per lui, dimostra grandissimi mezzi atletici ma nel finale sparisce.
Ibarra: 5, brutta prova.
Bucci: 6, ha ispirato la rimonta nel primo tempo, ma per il resto nient’altro.
Losi: 5, deludente nel primo tempo, meglio nel secondo ma nulla di eccezionale.
Brighi: SV.
Salafia: SV.
Cacace: SV.
Ghirelli: SV.
Brkic: 7, spesso coinvolto sugli scarichi, si fa trovare presente; alla fine della partita è decisivo per i suoi ma non basta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy