L’Assigeco passa a Ravenna

L’Assigeco passa a Ravenna

L’Assigeco espugna il Pala de Andrè e scavalca l’Orasí in classifica al termine di una brutta partita che si conclude con il punteggio di 58 a 55

Commenta per primo!

L’Assigeco espugna il Pala de Andrè e scavalca l’Orasí in classifica al termine di una brutta partita che si conclude con il punteggio di 58 a 55.

Migliore in campo da parte di Piacenza Jones, autore di 17 punti, ma ottima prova anche per Hasbrouck, che ha annullato in attacco Marks.

Dal lato giallorosso l’unica nota positiva della serata è stata la prestazione di Matteo Tambone,con 16 punti, il solo capace di tenere a galla l’attacco ravennate.

I primi cinque a scendere in campo per Ravenna sono Tambone, Sgorbati, Masciadri, Marks e Smith, mentre dalla parte di Piacenza i primi a essere schierati da coach Andreazza sono De Nicolao, Jones, Hasbrouck, Raspino, Infante.

Apre il match una bella penetrazione di Matteo Tambone, che nell’azione successiva offre un bell’assist a Smith che poggia facile a canestro. Tambone è molto presente in questa fase della gara e con una tripla porta l’OraSì sul 7 a 4, ma Piacenza si fa subito sotto con sei punti consecutivi da parte di Jones. Masciadri soffre un po’ la fisicità di Infante, e Martino decide di mettere in campo Chiumenti, grande ex della partita che risponde presente con una bella girata da sotto che vale due punti. A due minuti dal termine della frazione le due squadre sono ancora in parità sul tredici e sono molte le palle perse da entrambe le parti. Il quarto si chiude ancora nel segno di Chiumenti con un tiro dalla lunetta prima, e un bel contropiede lanciato da Sabatini che permette ai giallorossi di chiudere sul 16 a 13.

Le squadre fanno fatica a sbloccarsi, un buon Sabatini subisce fallo e va in lunetta, dall’altra parte un ottimo scarico di Hasbrouck permette a Formenti di segnare la tripla che porta ancora la partita in parità; la gara ora la fa Piacenza, che con due triple di fila e due punti di Infante porta i biancoblu sul + 5, e Martino è costretto a chiamare time out. La strigliata fa bene a Ravenna, che trova la via del canestro prima dalla lunetta grazie ai due tiri liberi e poi con due punti dalla media messi a segno da Masciadri; grazie al primo canestro della partita di Marks i ravennati si riportano avanti, ma è ancora Infante a portare alla ribalta i suoi e a metà gara il punteggio è 30-31 per Piacenza.

La terza frazione si apre come si erano chiuse le precedenti: molta confusione da tutte e due le parti, e in questa situazione ne approfitta la squadra di Andreazza, che con Jones trova la via del canestro. Martino richiama in panchina uno spento Marks, ma senza l’americano l’Orasì non segna, invece i biancoblu, sempre con Jones, toccano il massimo vantaggio sul 34 a 42.  Oltre a Marks anche Smith non è in serata, e sbaglia da sotto quello che normalmente non avrebbe sbagliato. Grazie a due punti di Formenti il terzo quarto si chiude con Piacenza avanti di nove punti.

Ravenna parte forte, ed è l’unico modo per cercare di raddrizzare la partita, Crusca si fa trovare pronto e mette a segno tre punti che avvicinano le due squadre. L’inerzia del match sembra cambiata, con una intensità mai vista finora i giallorossi sporcano tutti i palloni e con un parziale di cinque a zero rientrano in partita, ma non basta e a 4 e 38 dal temine il punteggio è ancora 44 a 50 per l’Assigeco. A 3 dalla fine, Hasbrouck risponde a Marks dalla lunga distanza e il vantaggio rimane lo stesso, e nella mani di capitan Raschi il possibile tiro che varrebbe il pareggio si ferma sul ferro, e sul ferro si fermano anche le possibilità per Ravenna di portarsi a casa la partita.

OraSì Ravenna : Montaguti, Scacabarozzi, Sgorbati, Chiumenti 8, Marks 7, Raschi, Masciadri 8, Tambone 16, Crusca 6, Seck, Sabatini 4, Smith 6. All. Martino.

Assigeco Piacenza: De Nicolao 2, Jones 17 , Raspino, Formenti 12 , Infante 9, Persico, Rossato, Dincic, Hasbrouck 10, Borsato 7. All. Andreazza

Fotogallery a cura di Daniele Ricci

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy