La Bondi batte Chieti con una super difesa

La Bondi batte Chieti con una super difesa

Commenta per primo!

Seconda vittoria consecutiva per Ferrara che sta pian piano rivedendo la luce dopo un periodo decisamente buio. Chieti viene piegata 78 a 65 in una gara quasi mai in discussione con i ragazzi di coach Morea che hanno difeso duro (solo 34% al tiro complessivo per gli ospiti) ed eseguito quanto basta in attacco. Buono il debutto di Cacace e soprattutto Guarino, che hanno allungato le rotazioni aggiungendo minuti di grande qualità sul parquet.

Iniziano fortissimo i padroni di casa con Bucci e Brkic che segnano da tre punti, bene anche Henderson sotto canestro e Ferrara tenta già un piccolo allungo (10-2 al 4′). Chieti sbaglia molto in attacco con Armwood e Lilov che non trovano mai conclusioni comode, ci mette invece del suo Allegretti che entra dalla panchina portando punti e concretezza (16-8 al 7′). Guarino esordisce con una tripla e anche Rush entra in partita con giocate di potenza, i biancorossi però si riavvicinano con i liberi di Allegretti e Lilov ma l’ultima parola spetta a Bucci che con un secondo e spiccioli da giocare, trova uno splendido fade away che entra con l’aiuto del ferre terminando il primo quarto sul 23-15.

Nel secondo quarto gli ospiti hanno una reazione con due canestri consecutivi, risponde con capitan Losi che piazza due triple delle sue, ben coadiuvato da Soloperto. Le percentuali di Chieti rimangono basse e Rush punisce costantemente i mismatch a suo favore realizzando la prima fuga della Bondi (35-21 al 15′). Esordio con la nuova maglia anche per Cacace che sbaglia un canestro facile ma ci mette tantissima energia in difesa, solo qualche guizzo di Allegretti permette a Chieti di rimanere ancora in partita (35-26 al 18′). Rimane troppo poco perchè i padroni di casa non lasciano respirare gli avversari e colpiscono il giusto in attacco, con Bucci ed Henderson che mandano tutti al riposo prolungato sul 40-26.

La ripresa vede Ferrara appoggiarsi su Brkic che lotta e trova punti importanti, dall’altra parte battono un colpo Lilov e Monaldi ma la gara è saldamente nelle mani degli estensi (49-33 al 25′). La temperatura sale quando Rush inchioda il +19, Soloperto fa il resto vincendo il duello sotto canestro con Armwood e solo un paio di guizzi di Piazza mettono una pezza allo strapotere biancoazzurro che vede il terzo quarto terminare sul 61-44.

Nell’ultima frazione la Bondi raggiunge anche il +22 e la partita ha ormai poco da dire. Le squadre tolgono il piede dall’acceleratore e lo spettacolo in campo ne risente visto le tante palle perse e i tiri forzati da ambo le parti (66-51 al 35′). Chieti tenta di rifarsi sotto arrivando fino al -9 con Monaldi e Lilov ma la mano di Losi non trema dalla lunetta. Le squadre giocano fino in fondo dato che Ferrara vuole provare a ribaltare il -18 dell’andata ma per lo meno i biancorossi riescono a mantenere questo vantaggio in classifica. Il tabellino finale recita comuque 78-65 per i padroni di casa che si allontanano ulteriormente dalla zona calda della classifica.

MVP Basketinside: Erik Rush (18 punti, 6 rimbalzi e 4 assist).

Bondi Ferrara – Proger Chieti 78-65 (23-15; 17-11; 21-18; 17-21)

Ferrara: Rush 18, Bucci 7, Losi 13, Henderson 7, Brkic 13, Guarino 8, Salafia 0, Cacace 3, Soloperto 9.

Chieti: Sergio 8, Lilov 15, Monaldi 10, Armwood 4, Piazza 6, Allegretti 13, Piccoli 0, Vedovato 9.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy