La Bondi ci mette il cuore e batte Recanati

La Bondi ci mette il cuore e batte Recanati

Commenta per primo!

Importante successo per Ferrara nonostante le limitatissime rotazioni dovute all’assenza di Ibarra, i padroni di casa mandano cinque giocatori in doppia cifra e trovano in Losi un affidabile direttore d’orchestra (1-11 al tiro ma 3 rimbalzi, 9 assist e 3 recuperi a fronte di zero perse). Recanati ha un Lawson dominante (26 punti, 12 rimbalzi e 4 assist) e nel quarto quarto rischia di trovare l’allungo decisivo ma Sollazzo è non pervenuto e non bastano le buone prestazioni di Lauwers e Pierini.

Il primo quarto è soporifero con Ferrara che ci mette ben sette minuti a segnare dal campo, mentre gli ospiti si appoggiano interamente a Lawson che segna i primi nove punti per i suoi (4-9 al 6′). Per Ferrara Bucci esce bene dalla panchina e assieme a Rush impatta sul 13 pari. Sono gli ospiti però ad avere l’ultima parola con la penetrazione di Sollazzo e la tripla di Lawson sulla sirena che sigla il 13-18 finale.

Nella seconda frazione ancora Lawson colpisce da sotto ma i biancoazzurri rispondono con un 8-0 di parziale: tripla di Henderson, jumper di Bucci e gioco da tre punti di Brkic per il primo vantaggio estense (21-20 al 14′). I leopardiani non trovano alternative offensive a Lawson e subiscono fino al -6 firmato dal giovane Ghirelli. Dà segnali di vita Sollazzo che attacca bene l’area guadagnandosi prezioni liberi ma Recanati diventa nervosa: fallo tecnico alla panchina dopo i buoni canestri di Henderson e Ferrara fugge sul +9 con la tripla di Bucci (35-26 al 19′). Ancora Henderson e Pierini vanno a segno infine dalla lunetta siglando il 37-28 con cui si va all’intervallo.

Alla ripresa Brkic colpisce subito da tre ma Recanati cerca di alzare i ritmi della gara con Traini e Pierini, ma ancora le triple di Brkic danno a Ferrara un solido vantaggio (48-37 al 25′). Le rotazioni ristrette dei padroni di casa iniziano a farsi sentire e la difesa della Bondi rimane spesso un passo indietro, gli ospiti ne approfittano con uno scatenato Pierini che, assieme a Lauwers regala la parità ai suoi sul 52-52 con il quale si chiude il quarto.

Ferrara è alle corde e Lawson torna a fare malissimo in area, ben assistito da Traini (54-61 al 32′). Il momento è decisivo ed è Losi a prendere per mano i suoi segnando il suoi primo tiro dal campo con una fondamentale tripla. Lo imita Bucci nell’azione successiva dando nuovamente il vantaggio alla Bondi, ora l’inerzia è per i ragazzi di coach Morea: altra tripla questa volta di Lestini dal palleggio, recupero divensivo e nuova tripla in transizione dell’ala che fa esplodere il Pala Hilton Pharma (68-61 al 35′). Recanati è scossa dopo aver subito un 14-0 di parziale in due minuti, è Lauwers a far muovere nuovamente il tabellino dei suoi ma Bucci risponde ancora dalla distanza. Nei possessi finali Ferrara riesce a gestire il vantaggio dando palla a Brkic che trova canestri facili, i padroni di casa non trovano alternative a Lawson e Lauwers e sono costretti a cedere il passo con il punteggio di 83-76.

MVP Basketinside: Ryan Bucci (19 punti, 5/7 da tre, 2 rimbalzi e 2 assist).

Bondi Ferrara –  U.S Recanati 83-76 (13-18; 24-10; 15-24; 31-24)

Ferrara: Rush 17, Lestini 10, Losi 4, Henderson 12. Brkic 19, Ebeling 0, Bucci 19, Salafia 0, Verrigni 0, Ghirelli 2.

Recanati: Pierini 16, Traini 11, Bonessio 4, Lawson 26, Sollazzo 11, Forte 0, Lauwers 8, Maspero 0.

Fotogallery a cura di Alessio Munari – Simon Regini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy