La Dè Longhi Treviso si porta a casa derby e primi due punti stagionali

La Dè Longhi Treviso si porta a casa derby e primi due punti stagionali

Treviso batte una coriacea Alma Trieste per 66-70 grazie ad una prova straordinaria di Moretti che nel finale trascina i suoi alla vittoria.

Commenta per primo!

Prima partita di campionato e primo derby, un inizio migliore non si poteva chiedere. Al PalaRubini l’Alma Trieste, rivelazione dello scorso campionato, ospita la Dè Longhi Treviso, vincitrice del raggruppamento est, in quello che può considerarsi il match di cartello della giornata. Entrambe le squadre in estate hanno cambiato veramente poco e si affidano nuovamente ai roster che ben hanno figurato nel torneo 2015/2016.

Primo Quarto: Dalmasson decide di partire subito con il quintetto alto schierando Bossi, Green, Parks, Pipitone e Da Ros. Il pari ruolo Pillastrini risponde con la stessa moneta mandando in campo Fantinelli, Moretti, Perry, Ancellotti e DeCosey. Il primo canestro della sfida porta la firma di Da Ros con un bel movimento in post basso, subito replicato l’azione successiva da Perry (2-2). Moretti con una tripla delle sue porta Treviso al primo vantaggio (2-5), ma prima Bossi con 2/2 dalla linea della carità e poi Green con una spettacolare schiacciata riportano l’Alma avanti (6-5). Ci pensa il nuovo arrivato in casa Dè Longhi, Quenton DeCosey con una tripla piedi per terra a riportare avanti i trevigiani (6-8). I giuliani però non vogliono sfigurare davanti al pubblico di casa e con la solita arcigna difesa in un amen recuperano due palloni che Bossi&Green tramutano in quattro punti. Il nativo di Petersburg esibisce in campo aperto tutto quello che è il suo atletismo con l’ennesima poderosa schiacciata (10-8). Lo squadre si continuano a dar battaglia e Perry con un gioco da tre punti da nuovamente il vantaggio agli ospiti. L’Alma non demorde e a metà tempo piazza uno dei suoi soliti break mortiferi. Il 12-4 sembra poter spezzare le redini alla Dè Longhi che subisce notevolmente, in questo fragente, le folate dei padroni di casa. I trevigiani non sono arrivati casualmente però alla semifinale dello scorso campionato e possesso dopo possesso tornano sino al -3 con i canestri di Rinaldi e Negri. Il quarto si chiuderà poco dopo con il punteggio di 22-19 a favore dell’Alma.

La seconda frazione comincia subito con la tripla del pareggio di Negri, a cui dall’altra parte risponde Prandin con un piazzato per il nuovo +2 dei padroni di casa (24-22). Parks con un canestro di ottima fattura porta i suoi avanti di 4, ma Rinaldi ristabilisce le distanze ad un solo possesso (26-24). Dopo quest’ultimo canestro la situazione di stallo perdurerà per diverse azioni fino alla tripla di Saccagi ed all’arresto e tiro di Negri che consegnano il +4 agli ospiti (28-32). Pecile però, dall’alto della sua esperienza, segna un canestro importantissimo che da ossigeno ai giocatori dell’Alma e riporta i suoi sul -1(31-32). I canestri di Perry e Simioni servono poi a far terminare il quarto sul 33-34 a favori della Dè Longhi.

Il terzo periodo inizia con le due squadre che ripropongono in campo i due quintetti base e proprio come nel primo quarto è l’Alma a sbloccare il punteggio con una tripla di Bossi per il 36-34. Green con un canestro di forza e Bossi con uno slalom degno del miglior Rocca portano nuovamente a 6 i punti di differenza tra le due squadre (40-34). Treviso però è considerata da molti addetti ai lavori come una delle possibili candidate alla promozione in serie A e lo dimostra riportandosi subito sul -2 coi canestri di Moretti, Ancellotti e Fantinelli (42-40). Sempre Fantinelli con un tiro alla Navarro firma la nuova parità, prima che Bossi (davvero un fattore in questa partita) e Parks con uno dei suoi soliti viaggi sopra il ferro portino l’Alma sul 46-42. La partita diventa in questo frangente più spigolosa con i contatti che aumentano da entrambe le parti e con gli arbitri che intervengono più volte per interrompere il gioco sanzionando diversi falli. I liberi di Negri servono a chiudere il quarto sul 46-44 in favore dei padroni di casa.

L’ultimo periodo si apre col canestro del pareggio di Perry a cui dall’altra parte replica Parks con una tripla da vero fenomeno (49-46). Fantinelli, responsabilizzato dalla società quest’estate coi gradi di capitano, si carica i suoi sulle spalle prima con una tripla da vero leader e poi con l’assist per la tripla di Perry per il +3 ospite (49-52). Coronica e Parks provano a riportare subito sotto l’Alma, ma un gioco da tre punti di Rinaldi mantiene la Dè Longhi in vantaggio di due lunghezze (53-55). I giuliani non sono ancora domi, anzi grazie ai due appoggi di Bossi e Parks ritrovano il vantaggio sul 57-56 a poco più di tre minuti dalla fine. Da questo momento, con le squadre entrambe in bonus, iniziano i viaggi verso la linea della carità che spezzettano il ritmo della partita. La situazione di parità che si viene conseguentemente a creare viene spezzata da 8 punti in fila di Moretti, che a discapito della giovane età, non ha paura di assumersi certe responsabilità e porta i trevigiani sul +6 a poco più di un minuto dalla fine (62-68). Dalmasson è costretto a chiamare un minuto di sospensione per cercare di rimettere in carreggiata i suoi, ma purtroppo per l’Alma è troppo tardi. Inutili, infatti, risultano i 4 punti finali di Parks che servono solo a fissare il punteggio finale sul 66-70 in favore dei veneti. La Dè Longhi si porta a casa così sia derby che i primi due punti in classifica dopo una partita davvero molto combattuta.

ALMA-AGENZIA PER IL LAVORO TRIESTE: J. Parks 15(4/6 da 2, 2/4 da 3, 1/2 tl), S. Bossi 20(6/8 da 2, 2/3 da 3, 2/2 tl), A. Coronica (K) 2(1/2 da 2, 0/0 da 3, 0/0 tl), J.D. Green 14(5/10 da 2, 0/2 da 3, 4/7 tl), M. Ferraro n.e., A. Pecile 3(0/2 da 2, 1/2 da 3, 0/0 tl), L. Baldasso n.e., E. Gobbato n.e., A. Simioni 2(1/2 da 2, 0/1 da 3, 0/0 tl), R. Prandin 6(3/6 da 2, 0/4 da 3, 0/0 tl), V. Pipitone 0(0/0 da 2, 0/0 da 3, 0/0 tl), M. Da Ros (2/10 da 2, 0/1 da 3, 0/0 tl) all. E. Dalmasson

DE’ LONGHI TREVISO: J. Perry 14(4/8 da 2, 1/2 da 3, 3/3 tl), D. Moretti 17(2/2 da 2, 2/5 da 3, 7/7 tl), D. Malbasa n.e., S. Barbante n.e., M. Fantinelli (K) 7(2/3 da 2, 1/1 da 3, 0/0 tl), A. Saccagi 5(1/2 da 2, 1/4 da 3, 0/0 tl), T. Rinaldi 10(3/9 da 2, 0/1 da 3, 4/5 tl), M. Negri 9(2/4 da 2, 1/5 da 3, 2/2 tl), F. Poser n.e., A. Ancellotti 3(1/6 da 2, 0/0 da 3, 1/2 tl), Q. DeCosey 5(1/2 da 2, 1/2 da 3, 0/0 tl) all. S. Pillastrini

Fotogallery a cura di Dario Cechet

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy