La Fortitudo annichilisce Recanati e vede i playoff ad un passo

La Fortitudo annichilisce Recanati e vede i playoff ad un passo

Sospinta da un Jonte Flowers immarcabile (28 punti) la Fortitudo batte con un netto 99-77 Recanati e vede il traguardo playoff a soli due punti.

 

Boniciolli alla vigilia aveva chiesto un successo per combattere la discontinuità che in stagione ha troppo spesso penalizzato i biancoblù ed è stato prontamente accontentato dai suoi giocatori che davanti ai 4300 spettatori del PalaDozza portano a casa un prezioso 99-77 contro una Recanati in lotta per evitare i playout. Una domenica iniziata in rispettosa sordina per ricordare la prematura scomparsa in settimana di uno storico tifoso biancoblù – omaggiato  da cori ininterrotti a fine partita e striscioni della Fossa dei Leoni – e conclusa in crescendo con un successo agevole dei felsinei che, dopo aver accusato un l’ottimo avvio di gara degli ospiti (5 su 5 dalla lunga in avvio per i gialloneri), hanno chiuso le maglie della difesa prendendo il largo nel secondo quarto con un parziale di 37 a 12 che ha letteralmente annichilito la formazione marchigiana. Preziosissimo, nel successo che porta L’Aquila a soli due punti dalla post season, il contributo di Jonte Flowers, autore di 28 punti con un ragguardevole 60% dall’arco dei tre punti e soprattutto protagonista del break decisivo con quattro bombe mortifere nei secondi 10 minuti di gara.

Recanati parte con il turbo innestato e soprattutto con la mano caldissima dalla lunga distanza: il 5 su 5 da oltre l’arco iniziale di Maspero e compagni mette infatti subito in grandi difficoltà la difesa fortitudina (11-17). Il gioco da tre punti di Daniel, il quale porta a casa ferro e libero aggiuntivo, e i cinque punti consecutivi di Italiano riescono però a cambiare l’inerzia della gara prima che si possa compromettere e pareggiano i conti ridando tranquillità ai biancoblu su entrambi i lati del campo (19-19). Flowers manda a bersaglio addirittura il vantaggio Eternedile dopo uno slalom nel cuore dell’area (21-19), ma è il nuovo entrato Procacci dalla lunga distanza a scrivere il 6/8 da tre punti dei gialloneri  dopo i i primi 10 minuti e a mettere soprattutto a referto il 25 a 23 esterno con cui si va al mini-riposo. Il tandem Montano-Sorrentino griffa il nuovo sorpasso bolognese in apertura di seconda frazione (29-25) prima dell’ennesima bomba firmata Procacci che riavvicina Recanati ad un solo punto di distacco (29-28). Quando però la Effe ha la possibilità di mordere con la sua grande aggressività in difesa, toglie l’ossigeno ai marchigiani e lo si vede soprattutto in occasione della fiammata decisiva per prendere il largo – un break di 13-2 – ispirata dalla bomba di Flowers e chiusa dal jumper di Italiano il quale regala all’Aquila il primo vantaggio in doppia cifra della serata (42-30). Questa volta il colpo psicologico subito dalla squadra timonata da Giancarlo Sacco è di quelli da KO e quando anche la precisione da tre punti dei suoi cala, Bologna dilaga sospinta proprio dal tiro da fuori, arma in più degli ospiti ad inizio serata, dell’ immarcabile Flowers (58-32 con tre triple ravvicinate dell’esterno americano).  La stoppata di Candi su Traini allo scadere è la ciliegina sulla torta del secondo quarto pressoché perfetto dei biancoblù, concluso con un parziale di 37 a 12 in 10′ che porta al 60 a 37 di fine primo tempo, mettendo un’importante ipoteca biancoblu sul risultato finale.

Alla ripresa del gioco gli ospiti provano a spaventare Bologna con due triple in un amen di Maspero (60-43); Flowers non ci sta e sempre dalla lunga ristabilisce le distanze (65-45). Traini e Smith accennano ad un nuovo riavvicinamento recanatese (68-52) stoppato però sul nascere dal timeout chiamato da Boniciolli  da cui Bologna esce con i liberi segnati da Campogrande e Candi per il nuovo +20 (72-52). A chiudere anzitempo i conti ci pensa lo scatenato Flowers con la sesta tripla della sua serata che, aggiunta ai suoi due liberi finali, vale l’82 a 54 e il ventiseiesimo punto personale. L’ultimo quarto è di pura gestione per Bologna che scollina i trenta punti di vantaggio per poi concedere agli ospiti l’onore delle armi, fermandosi a quota 99 punti segnati e rallentando i ritmi nei minuti finali.

FORTITUDO ETERNEDILE BOLOGNA – BASKET RECANATI 99-77 (Parz: 23-25; 60-37; 81-54; 99-77)

TABELLINI:

Fortitudo Eternedile: Daniel 8, Rovatti 3, Quaglia, Candi 14, Campogrande 7, Montano 12, Sorrentino 4, Carraretto, Amoroso 14, Flowers 28, Italiano 9. All. Boniciolli
Basket Recanati: Pierini 7, Lauwers, Nwokoye, Traini 9, Procacci 6, Bonessio 2, Allodi, Amorese, Maspero 16, Lawson 24, Smith 13. All. Sacco

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy