La Fortitudo strapazza Brescia e conquista la “bella”

I biancoblu sfoderano la partita perfetta e annichiliscono la formazione ospite 94 a 70. Amoroso MVP della gara con 22 punti segnati.

L’Eternedile Fortitudo mantiene inviolato il PalaDozza – ancora una volta fattore decisivo nell’economia del match per la sua spinta emotiva – e con un 94 a 70 che non ammette repliche riporta in parità la serie, conquistando la “bella”, in programma venerdì a Montichiari. Impresa degli uomini di Boniciolli che grazie ad una difesa arcigna non concedono sin dalle prime battute nulla a Brescia – che tira con il 33% dal campo – e  in attacco colpiscono con grandissima precisione mettendo a segno un’inesorabile progressione: +13 al termine dei primi 20 minuti di gioco (56-43) che diventa addirittura +24 nel corso del terzo quarto (79-55), disavanzo che, nonostante i tentativi di recupero dei lombardi, rimane invariato fino alla sirena finale.  Prestazione di grande spessore per Valerio Amoroso, autore di 22 punti e un mortifero 5/6 da tre punti. Sugli scudi anche Italiano (20 punti) che in difesa a tratti ha ben controllato Hollis, Raucci, capace di limitare e innervosire Moss, e Montano che ha mandato a bersaglio 18 punti con giocate molto pesanti.

Ottimo approccio dei padroni di casa che aggrediscono difensivamente gli avversari e in attacco colpiscono grazie al tiro da tre di Carraretto e Amoroso e l’ottimo lavoro di Raucci nel pitturato, che conquista liberi preziosi, volando a+9 (22-13). La reazione bresciana non tarda ad arrivare e porta la firma di Fernandez che sigla 5 punti ravvicinati e porta i suoi a -4 (22-18). Bologna regge l’urto e al primo intervallo riesce a tenere a distanza di sicurezza gli ospiti (25-19).

La Leonessa vive di iniziative personali e non ha fluidità offensiva, L’Aquila ne approfitta e con 5 punti in un amen di Amoroso scollina la doppia cifra di vantaggio toccando addirittura il +13 (32-19). Diana si gioca allora la carta della zona, imbrigliando in un paio di situazioni l’attacco fortitudino, e recuperando 5 punti con due ottime giocate di Bruttini (39-31). Nel momento del recupero però arriva la tegola che costringe Brescia a mandare anzitempo in panchina l’ottimo Fernandez che si vede fischiato il terzo personale. Dopo pochi istanti la stessa sorte colpisce Moss e il bonus viene esaurito ben presto da entrambe le squadre. E’ Brescia però a pagare il dazio più importante, dal momento che vede completamente stravolta l’ossatura della squadra. I tanti liberi e la tripla di Montano alzano l’asticella del vantaggio fortitudino fino al +15 (52-37); Brescia non molla e si affida ad Hollis per restare aggrappata al match (55-41). Il punto esclamativo sull’ottimo primo tempo concluso sul 56 a 43 è però felsineo e lo mette Montano dalla linea della carità.

Alla ripresa del gioco l’Eternedile assesta una nuova spallata con un break di 12-4 in cui Italiano contribuisce con 5 punti personali che fanno schizzare la Effe sul +19 (64-45). Moss e Bruttini accorciano le distanze ma per Brescia non è davvero serata: Fernandez commette il quarto fallo e la coppia Montano-Amoroso è implacabile e mette una seria ipoteca sulla gara ritoccando il punteggio sul 79 a 55 a 41” dalla terza sirena. Negli ultimi 10 minuti di gioco per l’Eternedile è sufficiente amministrare i ritmi e giocare con il cronometro. La 2lacrima” nel traffico di Candi è la ciliegina finale sulla torta che chiude ogni discorso e alimenta il sogno del popolo fortitudino.

Eternedile Bologna 94 – Centrale del Latte-Amica Natura Brescia 70

Arbitri: Masi, Belfiore, Perciavalle

Parziali: 25-19; 31-24 (56-43); 23-14 (79-57); 15-13

Eternedile Bologna: Daniel 3, Quaglia 4, Candi 11, Lamma, Campogrande, Montano 18, Sorrentino, Raucci 13, Carraretto 3, Amoroso 22, Italiano 20. All. Boniciolli

Centrale del Latte-Amica Natura BresciaPassera 2, Fernandez 14, Cittadini 1, Bruttini 11, Alibegovic 3, Speronello ne, Dell’Aira ne, Moss 16, Totè 2, Bushati 5, Hollis 16. All. Diana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy