La Fortitudo vince a Legnano e si rilancia in classifica. Knights in crisi profonda

La Fortitudo vince a Legnano e si rilancia in classifica. Knights in crisi profonda

La Fortitudo,trascinata dai suoi americani e da Amoroso,espugna il PalaEuroimmobiliare acuendo la crisi di Legnano.

Commenta per primo!

Per la ventesima giornata del campionato di A2 girone est (quinta di ritorno),la EuroPromotion Legnano ospita al PalaEuroImmobiliare la Fortitudo Bologna. I padroni di casa,reduci da otto sconfitte consecutive,sono in crisi nera e alla disperata ricerca di punti utili per togliersi dalla zona playout. Bologna,dal canto suo,è reduce dalla sconfitta casalinga contro Trieste,e cerca punti preziosi per dare un senso maggiore a un campionato finora piuttosto deludente,che alla vigilia di questo match frutterebbe solo l’ultimo posto disponibile per i playoff. Lo starting five della squadra emiliana vede  e Daniel centro. Legnano,che recupera Matteo Palermo,risponde con appunto Palermo in regia,Raivio guardia,Laudoni e Pacher ali e Maiocco centro. PalaEuroImmobiliare esauritissimo,anche grazie alla numerosissima rappresentanza di tifosi ospiti giunti da Bologna.

Il match inizia e per un minuto e mezzo non segna nessuno. Sblocca la partita Candi con una tripla. Pacher accorcia per Legnano con un tiro ad alta percentuale. Bologna trova subito il +6 (4-10) grazie a una gran stoppata di Daniel,una tripla di Flowers e una gran schiacciata ancora di Daniel. Timeout chiamato subito da Mattia Ferrari,e al ritorno sul parquet palermo segna il 6-10 per i Knights. Un antisportivo fischiato a Pacher,convertito con un 2/2 da Montano dalla lunetta,e un canestro da due punti,regalano immediatamente alla Fortitudo il nuovo massimo vantaggio (+10,sul 6-16). Raivio dopo un’ottima circolazione di palla di Legnano segna l’8-16,ma Daniels segna una tripla,subisce fallo e completa l’azione da 4 punti regalando il +12 agli ospiti (8-20). Altro time out chiamato da Ferrari,con Legnano per l’ennesima volta in stagione vive un inizio di partita difficile. Pacher segna da due subisce fallo e realizza il libero supplementare. Italiano e Martini segnano da tre,e dopo qualche scambio Bologna è ancora a +12  (14-26). La partita sembra saldamente in mano emiliana,ma Legnano si rifà sotto nel punteggio. Un’altra tripla di Martini conseguenza di una palla persa di Bologna,un’infrazione di passi degli emiliani e un 2/2 di Raivio dalla lunetta sono tra le voci che permettono a Legnano di tornare a -5 (21-26). il finale di quarto è molto nervoso,ci sono tanti falli,tanti tiri liberi (di cui molto non trasformati per entrambe le formazioni) e al primo riposo si va con la Fortitudo avanti di 7 (23-30).

Il secondo quarto inizia con un canestro di Sorrentino,totalmente libero di appoggiare al tabellone. Fattori risponde da un paio di metri per Legnano,e la tripla di Maiocco regala ai Knights il -4 (28-32). Bologna fa 1/2 dalla lunetta e ancora Fattori,che ha un impatto molto positivo dalla panchina,segna e porta i suoi a -3 (30-33). Dopo qualche fase equilibrata,Bologna riesce a riportarsi rapidamente avanti nel punteggio,fino al +10 sul 34-44,grazie soprattutto a un ottimo Daniel che chiuderà il primo tempo con 11 punti. All’intervallo lungo si va sul 37-45,con Raivio che segna una tripla e Bologna che fa di nuovo 1/2 dalla lunetta. Legnano nei primi due quarti ha tirato tanto e male da tre (4/17),mentre Bologna molto meno e molto meglio (5/11). Gli emiliani hanno anche dominato a rimbalzo,chiudendo 25-14 la lotta sotto i tabelloni.

Alla ripresa del match Legnano è la prima squadra ad andare a segno,con Pacher che schiaccia correggendo una buona penetrazione di Laudoni finita sul ferro. Bologna però in un amen torna a +12,soprattutto grazie a un antisportivo fischiato a Palermo (che dopo avere perso palla ha trattienuto un avversario lanciato a canestro) che frutta alla Fortitudo due tiri liberi realizzati e anche un canestro da due sul possesso successivo. Bologna mantiene il +12 fino al 42-54,quando una tripla di Palermo (autore di una prestazione generosissima oltre che qualitativa) e un canestro di Fattori da sottomisura dopo un gran movimento sul piede perno riportano Legnano a -7 (47-54). Bologna torna subito a +12 (47-59),Mattatori per gl ospiti Amoroso,presentissimo sotto i tabelloni,e Montano,lucido in regia e autore di 5 punti in questo terzo parziale che si chiude sul 52-61 con ancora Raivio che segna l’ultimo canestro de Knights.

L’ultimo quarto si apre con ancora Amoroso a segno da due,e Bologna che ottiene anche il proprio nuovo massimo vantaggio,sul +13 (52-65. Dopo l’ennesimo time out chiamato da Ferrari,Pacher perde malamente palla. Non arrivano punti pr gli ospiti ma il segnale è chiaro:la partita è ormai finita e ha preso la strada dell’Emilia. E in poche azioni la Fortitudo vola addirittura sul +17 (52-69),che è firmato da Flowers. Mancano circa cinque minuti alla fine ma il match ha ancora ben poco da dire. C’è spazio per uno splendido canestro in step back di Montano,per una gran tripla di Amoroso e per un Palermo che comunque fino all’ultimo lotta come un leone. Finisce 67-76 in favore di Bologna,che vince meritatamente conducendo dall’inizio alla fine e mostrando un potenziale superiore alla posizione di classifica attualmente occupata. Amoroso si sta rivelando un grandissimo rinforzo e Daniel e Flowers sono apparsi in grande spolvero. Per legnano la crisi sembra infinita,le sconfitte consecutive sono diventate nove e la classifica è davvero preoccupante. Palermo gioca benissimo e Fattori è un notevole upgrade rispetto al suo predecessore Allodi ma gli americani non convincono più come a inizio stagione e l’ambiente in generale non può essere sereno vista la serie negativa.

EUROPROMOTION LEGNANO-ETERNEDILE BOLOGNA 67-76 (23-30; 37-45; 52-61)

Legnano: Navarini 2, Maiocco 7, Palermo 15, Martini 10, Fattori 8, Sacchettini, Pacher 12, Raivio 11. Ne: Guidi, Tognati e Battilana. All. Ferrari.
Fortitudo: Daniel 16, Quaglia, Candi 4, Campogrande, Montano 12, Sorrentino 4, Raucci 7, Carraretto 3, Amoroso 8, Flowers 14, Italiano 8. Ne: Rovatti. All. Boniciolli.

Arbitri: Weidmann, Wassermann e Meneghini.
Statistiche: Tiri liberi: Leg 10/14, For 19/27. Tiri dal campo: Leg 25/61 (7/29 da tre), For 24/56 (9/25 da tre). Rimbalzi: Leg 32, For 42. Assist: Leg 8, For 18.

Fotogallery a cura di Viola Dimi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy