La Poderosa ritrova la vittoria, Assigeco sconfitta

La Poderosa ritrova la vittoria, Assigeco sconfitta

XL Extralight Montegranaro-UCC Assigeco Piacenza 76-70

di Riccardo Corvatta

Al PalaSavelli di Porto San Giorgio va in scena l’incontro tra la XL Extralight Poderosa Montegranaro e la Assiego Piacenza, valido per la dodicesima giornata del girone est di Serie A2.

La squadra di casa scende in campo con Palermo, Corbett, Negri, Amoroso e Simmons mentre la formazione ospite risponde con Sabatini, Murry, Graziani, Formenti e Ogide. Il primo possesso è per Piacenza che realizza da tre punti con Sabatini e immediatamente vengono lanciati i peluches dagli spalti per la Teddy Bear Toss. Nelle azioni successive entrambe le squadre giocano sotto canestro dando vita ad un duello interessante tra Simmons e Ogide ma ad appena due minuti dall’inizio della partita coach Pancotto è costretto a chiamare time-otime causa di un parziale iniziale di 2-9 in favore della squadra ospite. Dopo l’interruzione chiesta dal tecnico marchigiano la XL Extralight gioca più lucidamente e realizza degli ottimi canestri con Simmons e Corbett. Niente da fare però per la Poderosa nel primo quarto, un ottimo Ogide già in doppia cifra trascina l’Assiego sul 16-25.

Nella seconda frazione di gioco Piacenza abbassa molto il ritmo e la formazione di casa tenta la rimonta con i due statunitensi ed il capitano Amoroso. Non ci sta la guardia ex New York Knicks Toure’ Murry che prova a smuovere emotivamente la propria squadra con qualche azione carismatica e da leader ma dall’altra parte si scatena Matteo Negri che nell’arco di tre azioni realizza una schiacciata in faccia a due difensori, spara e segna una tripla e realizza un canestro da due punti. Nel corso dell’ultimo minuto del quarto, dopo aver raggiunto e superato la Assiego, la XL Extralight Montegranaro spreca malamente due azioni perdendo palla e subendo la tripla di Sabatini per il nuovo vantaggio di Piacenza che va all’intervallo lungo con il punteggio di 41-43.

Al ritorno dagli spogliatoi Mastellari e Palermo sembrano la versione italiana degli “Splash Brothers” e anche Corbett entra in partita dopo due quarti sotto tono, in men che non si dica la Poderosa torna in vantaggio ma i piacentini non mollano guidati dal solito Ogide. Dopo un inizio di quarto a tutto motore rallenta anche la XL Extralight dando alla Assiego la possibilità di recuperare il gap con Ogide ed un Sabatini molto in forma. Nonostante il canestro allo scadere di Toure’ Murry chiude in vantaggio, per la prima volta in questa partita, la Poderosa sul 56-54.

La quarta ed ultima frazione di partita inizia sulla falsa riga della precedente con le triple di Mastellari e Palermo che portano un po’ di ossigeno in casa Montegranaro. Nonostante Ogide segni altri otto punti e l’ex NBA Murry ne segni sei, nulla può l’Assiego Piacenza contro la determinazione del terzetto di guardie della XL Extralight Montegranaro che tira da tre punti con percentuali clamorose. La partita finisce 76-70 in favore dei padroni di casa che rimangono agganciati al quarto posto a pari merito con la Tezenis Verona.

MONTEGRANARO: Treier 2, Testa, Mastellari 15, Simmons 12, Palermo 11, Petrovic, Negri 9, Corbett 15, Amoroso 11, Traini 1. All.: Cesare Pancotto.

PIACENZA: Diouf 3, Ogide 24, Formenti 5, Antelli 4, Graziani N.E., Piccoli, Ihedioha 6, Turini N.E., Murry 18, Sabatini 10, Vangelov. All.: Gabriele Ceccarelli.

ARBITRI: Umberto Tallon, Duccio Maschio, Francesco Meneghini.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy