La Proger Chieti torna a vincere: battuta la Bondi Ferrara

La Proger Chieti torna a vincere: battuta la Bondi Ferrara

Commenta per primo!

Dopo la sconfitta per 60-53 in quel di Treviglio, la Proger Chieti torna a vincere ai danni della Bondi Ferrara. Buon gioco mostrato dai biancorossi, che dissipano ogni dubbio dopo la battuta di arresto in terra lombarda; buona la prima per il neo acquisto Ivan Lilov, autore di ben 18 punti (chi ben comincia…), arrivato mercoledì che già sembra integrato nel gioco e negli schemi di Galli. E’ ormai scontato dire la prova immensa del play pontino Diego Monaldi, 19 punti per lui ed MVP dell’incontro, e del centro Isiah Armwood, 15 punti in tutto di cui 10 solo nella prima frazione di gioco. Sul fronte estense, privo dei suoi tifosi a causa della contestazione con la società, coach Morea avrà molto su cui riflettere, considerando che la sua squadra, non ha avuto la forza necessaria per sopperire alle folate offensive dei biancorossi. L’ex Viola Reggio Calabria Rush è l’MVP per la Bondi, con 16 punti a referto, seguito dalla guarda Bucci (14) e l’ala Henderson (12). Sale quindi a 4 punti la Proger, che domenica prossima sarà impegnato ad Imola; rimane a 2 punti invece Ferrara, che domenica dovrà vedersela con la quotata Treviso tra le mura amiche.

CRONACA

A palla a due, Chieti schiera Monaldi, Piccoli, Sergio, Allegretti e Armwood ; risponde Ferrara con Ibarra, Bucci, Henderson, Rush e Brkic.

Il primo quarto si apre con una tripla di Brkic e una penetrazione perfetta di Rush che porta subito Ferrara sul 5-0. Il tempo di prendere le misure, e la Proger sfodera un parziale di 8-0, trascinata da Armwood autore di 4 punti, ribaltando completamente la situazione e costringendo coach Morea a chiamare timeout. Alla ripresa dei conti, Ferrara pareggia subito i conti con una tripla di Brikc (8-8). Ma nella prima frazione, è doveroso sottolineare la prestazione di Armwood, una mina vagante sotto le plance e ai rimbalzi, autore di 10 punti nel quarto, che termina sul 23-18. Fa il suo esordio anche Ivan Lilov, neo acquisto per la Proger, che si presenta davanti al pubblico del PalaLeombroni con un bel inserimento.

Nelle file estense, 5 punti per Brkic e Bucci, 3 per il pescarese Lestini ed Henderson.

Il secondo quarto vede Ferrara avvicinarsi vertiginosamente ai teatini, trovando in Bucci ed Henderson gli interpreti di un gioco più vivace e cinico, arrivando sul -2 (30-28) al tredicesimo minuto. Chieti è in bambola offensivamente e in difesa non è lucida come nel primo quarto, ma Ferrara non ne approfitta e Chieti riesce a fare punti grazie a Vedovato, che sfrutta un canestro più tiro supplementare, e Monaldi, autore di una tripla che porta i biancorossi sul 35-29. La Bondi si avvicina grazie ad una conclusione di Rush (35-31) e, dopo una serie di errori dall’una e dall’altra parte, Lilov realizza dai 6.75 facendo letteralmente esplodere il PalaLeombroni. Morea chiama timeout per spezzare il ritmo biancorosso, ma la musica non cambia: sempre dai 6.75 Lilov e Allegretti dalla lunetta, portano Chieti al massimo vantaggio, 43-31. Nell’orchestra dei tiri da tre partecipa anche Sergio, che a 15 secondi allo scadere del quarto porta Chieti sul 46-31. Il solito Bucci accorcia le distanze praticamente allo scadere, inchiodando il risultato sul 46-33.

Alla ripresa dall’intervallo lungo, le squadre ripresentano gli stessi quintetti iniziali.  Morea disegna una squadra capace di limitare le folate offensive dei teatini e di essere cinica offensivamente. Dopo un parziale di 18-8 per gli estensi (54-51), coach Galli chiama timeout per interrompere il ritmo spumeggiante degli estensi. Alla ripresa dei giochi, Ferrara non ha la stessa lucidità di inizio quarto e inizia ad accusare un pò di stanchezza, Chieti ne approfitta, sfoderando un parziale di 10-0, chiudendo il quarto sul 64-51. L’ultimo quarto è normale amministrazione per la Proger, che limita a portare a casa i due punti, inchiodando il risultato sul 82-64, con Ferrara troppo sterile offensivamente.

PROGER CHIETI 82 – BONDI FERRARA 64

Proger Chieti: Piazza 4, Allegretti 13, Marchetti, Lilov 18, Sipala, Piccoli 2, Vedovato 2, Sergio 9, Monaldi 19, Armwood 15. Coach: Galli

Bondi Ferrara: Rush 16, M. Ebeling, Lestini 8, Ibarra 2, Bucci 14, Losi 5, Salafia ne, Verrigni ne, Henderson 12, Ghirelli, Brkic 7.Coach: Morea

Fotogallery a cura di Daniela Tamborriello

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy