La Proger chiude in scioltezza il 2015. Asfaltata la Bawer

La Proger chiude in scioltezza il 2015. Asfaltata la Bawer

Commenta per primo!

Al PalaSassi di Matera va in scena l’ultimo incontro casalingo – per altro fondamentale in chiave salvezza – dell’anno 2015 per una Bawer che non vede referti rosa da ormai un mese e mezzo. Ospite di turno la Proger Chieti, squadra che si trova nella penultima posizione in classifica con quattro lunghezze di anticipo rispetto ai materani.

Coach Gresta ha finalmente a disposizione il nuovo innesto Brian Chase, ma dovrà nuovamente fare a meno di Daniele Mastrangelo, ancora out per infortunio. Il quintetto titolare biancazzurro è così formato da Guarino, ChaseOkoye, Zaharie e Corral. Coach Galli risponde con Monaldi, Lilov, Sergio, Piccoli e Armwood.

PRIMO QUARTO

Palla a due vinta da Armwood. La formazione ospite mette a segno subito un break di 4-0 con Lilov e Armwood. Il primo canestro della Bawer porta la firma del nuovo arrivo Chase con un tiro dall’arco dei tre punti. In due minuti arriva un parziale di 9-0 firmato dalla coppia straniera Lilov e Armwood che permette alla Proger di portarsi sul +10, costringendo così Luigi Gresta al primo timeout del match. Al rientro in campo è ancora Chase a colpire dall’arco, ma dall’altra parte i biancorossi allungano nuovamente fino a portarsi addirittura sul massimo vantaggio di +17. I lucani non riescono a trovare il ritmo in attacco anche a causa del dominio sotto le plance del solito Armwood (ben due stoppate nella seconda metà del primo quarto). Sul finire del quarto Okoye e Cantagalli accorciano sul -12. Il primo parziale si chiude col punteggio di 13-25.

SECONDO QUARTO

Un canestro di Corral apre il secondo parziale del match. Armwood spedisce in tribuna un tiro di Guarino e dall’altra parte Allegretti segna la tripla del nuovo +11. Dopo un altro canestro di Corral, altri tre tiri dall’arco (da parte di Allegretti e Lilov) si infilano nel canestro. I padroni di casa non riescono ad accorciare lo svantaggio, trovandosi in difficoltà in fase offensiva. Gli ospiti, invece, riescono a trovare più facilmente la via del canestro grazie ad un Allegretti in grande spolvero e si riportano sul massimo vantaggio di +17 a un minuto dall’intervallo. Okoye permette ai suoi di accorciare nuovamente sul -13 con due tiri liberi e una schiaccata in coast-to-coast. Coach Galli chiama un timeout per preparare l’ultimo attacco del primo tempo e Monaldi trova due punti a 15” dalla fine del quarto. Le due squadre vanno negli spogliatoi sul punteggio che premia ampiamente la Proger Chieti: 34-49.

TERZO QUARTO

La Bawer sembra essere entrata in campo con il piglio giusto, segnando otto punti veloci con Chase e Okoye, ma è nuovamente in ritardo nelle rotazioni difensive e vengono puniti dagli ospiti che si riportano sul +14. Il ritmo della gara diventa elevato e perciò si aggiunge una serie di errori da entrambi i lati del campo. Cinque punti di Piccoli valgono il massimo vantaggio teatino (42-61), ai quali segue la risposta di Okoye in layup. Armwood segna un jumper dalla media distanza e dall’altra parte fa valere il suo atletismo con una stoppata poderosa su Chase. Cantagalli tenta un assist dietro la schiena per Rugolo ma trova soltanto una palla persa e dall’altro lato è Piazza a servire un assist perfetto dietro la schiena per i due punti di Allegretti. La Proger riesce a ritoccare il massimo vantaggio con una tripla di Piazza. Si va all’ultimo mini-intervallo sul punteggio di 44-68 tra i fischi del PalaSassi.

ULTIMO QUARTO

I fischi della tifoseria lucana non si fermano, visto l’andamento dei primi due minuti dell’ultimo quarto: infatti gli ospiti trovano addirittura il +31 con Armwood, Lilov e Sergio. Guarino prova a svegliare i suoi con una tripla ma dall’altra parte arrivano i due punti di Sergio. Il ritmo gara ormai si abbassa, visto l’esito dell’incontro ormai certo. I lucani ormai stanno pensando al prossimo incontro in quel di Imola e i teatini sono ormai liberi di giocare in scioltezza, mantenendo il +32 di vantaggio. Nella seconda metà del quarto si entra ormai nel cosidetto garbage time, in cui c’è spazio per i primi tre punti di Bertocco. La partita si chiude col tabellone del punteggio che dice 59-89, con i fischi del PalaSassi che accompagnano l’uscita dal campo della formazione locale.

BAWER MATERA – PROGER CHIETI 59-89

MATERA: Guarino 5, Chase 15, Mastrangelo n.e., Corral 6, Okoye 17, Cantagalli 5, Rugolo 3, Santarsia n.e., Bertocco 3, Zaharie 5. Coach: Gresta.

CHIETI: Piazza 3, Allegretti 20, Marchetti 4, Sipala, Piccoli 12, Vedovato 2, Sergio 13, Lilov 15, Monaldi 7, Armwood 13, De Martino. Coach: Galli.

Arbitri: Boscolo, Yang Yao, Meneghini.

Fotogallery a cura di Roberto Linzalone e Galileo De Iudicibus

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy