L’Alma Trieste sgambetta la capolista Ravenna in un finale infuocato

L’Alma Trieste sgambetta la capolista Ravenna in un finale infuocato

I padroni di casa vincono un match tirato punto a punto in un finale degno da film thriller imponendosi per 74-72. Javonte Green segna il canestro decisivo consegnando così i due punti all’Alma.

Commenta per primo!

30735784251_f4e3f804d7_zI padroni di casa vincono un match tirato punto a punto in un finale degno da film thriller imponendosi per 74-72. Javonte Green segna il canestro decisivo consegnando così i due punti all’Alma.

Primo Quarto: L’Alma Trieste parte con in quintetto Bossi, Da Ros, Parks, Pecile e Green; dall’altra parte Ravenna risponde con Sgorbati, Marks, Masciadri, Smith e Tambone. La capolista parte subito col piede pigiato sull’acceleratore prima con l’inchiodata si Smith e poi con il contropiede di Marks per lo 0-4 iniziale. I giuliani sbagliano molti punti facili in questo avvia e Tambone ne approfitta per aggiungere altri due punti sul tabellino della sua squadra (0-6). Il primo canestro per la formazione di casa porta la firma di Pecile che sblocca finalmente i suoi con una tripla a cui fanno seguito i due liberi di Da Ros che accorciano il punteggio sul 5-6. Marks però è molto ispirato in questo avvio di match e prima con un gioco da tre punti riporta Ravenna sul +4 (5-9) e poi l’azione dopo fornisce un assist al bacio per un appoggio facile di Smith (5-11). Trieste però non sembra per nulla in partita sbagliando molti palloni e l’OraSì non si fa di certo pregare volando sul +13 grazie a 5 punti consecutivi di Sgorbati ed i liberi di Masciadri. Parks prova ad accendere una flebile speranza per i suoi subito spenta dalla replica di Sgorbati per il 9-20 ravennate. L’incursione in area di Baldasso serve a riportare Trieste sul -10 prima del nuovo allungo ospite firmato Chiumenti. Il canestro finale di Parks serve a chiudere quarto sul 13-23 per Ravenna.

La seconda frazione inizia con la tripla di Green che riporta per la prima volta i padroni di casa sotto la doppia cifra di svantaggio (18-25). Il successivo botta risposta firmato Chiumenti-Green serve a mantenere inalterate le distanze tra le due squadre (20-25). L’Alma però incomincia a serrare la difesa e trovare quella fluidità in attacco mancante producendo un 5-0 di parziale che la porta sul 23-25. I liberi segnati da Marks sembrano poter ridar vigore all’OraSì, ma un indemoniato Green spara un’altra tripla che porta i suoi sul -1 (26-27). Il primo vantaggio alabardato si registra sul 28-27 grazie ai due liberi di Da Ros, pareggiato l’azione successiva dal libero di Smith. Questa frazione però ha solo un protagonista che risponde al nome di Javonte Green che continua nel suo show personale perforando la difesa avversaria da ogni dove ed insieme ai canestri di Bossi e Coronica portano l’Alma sul +6 (36-30). I due tiri liberi finali segnati da Marks serviranno per chiudere il quarto sul 36-32.

Il terzo periodo di gioco ricomincia con le due squadre che schierano in campo Pecile, Green, Parks, Bossi e Simioni, da una parte, Marks, Sgorbati, Tambone, Smith e Masciadri dall’altra. Simioni con un jumper dalla media da il massimo vantaggio ai suoi (38-32) prima dei quattro punti ospiti segnati da Tambone e Smith. Pecile con la seconda tripla di serata riallunga sul +5 per i suoi prima di un nuovo mini parziale ospite di 4-0 che aggiorna il risultato sul 41-40. A questo parziale però i padroni di casa rispondono con un contro break di 7-0, grazie ai canestri di Parks, Pipitone e Pecile, che conduce l’Alma nuovamente sul +8 (48-40) e costringe coach Martino a spendere un time-out. I ragazzi ravennati escono meglio dal minuto di sospensione e si riportano subito sul -3 coi punti di Smith e Tambone. Il comodo lay-up di Baldasso ristabilisce 5 distanze di margine tra le due squadre prima che l’ennesimo parziale ospite del periodo riporti Ravenna avanti di due punti (50-52). Chiumenti con quattro punti consecutivi allarga il margine tra le due squadre e questa volta è Dalmasson costretto a chiamare il minuto di sospensione e parlare coi suoi giocatori. Il minuto di sospensione non produce però l’effetto desiderato anzi ancora Chiumenti con un altro canestro porta i suoi sul 50-58 prima del jumper di Prandin che chiude il periodo sul 52-58 in favore degli ospiti.

L’ultimo quarto della contesa inizia con un 5-0 targato Parks che riporta i suoi a stretto contatto sul 57-58. Ravenna perde la bussola non producendo nessun punto per i primi quattro minuti di gioco e l’affondata di Green sancisce il nuovo vantaggio triestino (59-58). La partita vive sul filo dell’equilibrio con continui botta e risposta da una parte e dall’altra. La giocata di puro atletismo di Green porta gli alabardati avanti di due punti scaldando il PalaRubini che per gli ultimi minuti di gioco diventa una bolgia. Gli ospiti però non si fanno intimorire e guidati dai canestri di Smith e Marks si portano avanti ad un minuto e mezzo dalla fine (68-69). Il finale è degno da film thriller con Parks che riporta avanti i suoi con due liberi a cui risponde Raschi per il 70-70; la situazione di parità persisterà anche dopo i viaggi in lunetta di Green e Marks (72 pari). La partita non poteva che decidersi con una giocata dell’MVP del match; ad 8 secondi dalla fine Prandin alza l’alley-hoop per Green che schiacciando il pallone nel canestro chiude la contesa sul 74-72 in favore dei padroni di casa. Ravenna torna a casa col rammarico di due punti sfumati nel finale, ma la squadra romagnola ha disputato indubbiamente una gran partita e rimane tra le prime della classe non per caso.

Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste: J. Parks 17 (6/9 da 2, 1/3 da 3, 2/3 tl), S. Bossi 2 (1/4 da 2, 0/2 da 3, 0/0 tl), A. Coronica (K) 2 (1/3 da 2, 0/0 da 3, 0/0 tl), J.D. Green 22 (6/9 da 2, 2/5 da 3, 4/6 tl), M. Ferraro n.e., A. Pecile 9 (0/0 da 2, 3/3 da 3, 0/0 tl), L. Baldasso 4 (2/3 da 2, 0/3 da 3, 0/0 tl), E. Gobbato n.e., A. Simioni 2 (1/1 da 2, 0/0 da 3, 0/0 tl), R. Prandin 7 (3/8 da 2, 0/0 da 3, 1/2 tl), V. Pipitone 2 (1/1 da 2, 0/0 da 3, 0/0 tl), M. Da Ros 7 (1/3 da 2, 0/3 da 3, 5/6 tl), all. E. Dalmasson

OraSì Ravenna: Smith 20 (6/8 da 2, 0/0 da 3, 8/9 tl), Scaccabarozzi n.e., Sgorbati 7 (1/1 da 2, 1/3 da 3, 2/2 tl), Chiumenti 13 (3/9 da 2, 0/0 da 3, 7/8 tl), Marks 18 (4/10 da 2, 1/3 da 3, 7/7 tl), Raschi 1 (0/0 da 2, 0/0 da 3, 1/2 tl), Masciadri 4 (1/3 da 2, 0/0 da 3, 2/2 tl), Tambone 7 (1/3 da 2, 1/2 da 3, 2/2 tl), Crusca 0 (0/0 da 2, 0/0 da 3, 0/0 tl), Sabatini 2 (1/3 da 2, 0/1 da 3, 0/0 tl). All. Martino.

Fotogallery a cura di Dario Cechet

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy