L’Alma Trieste si sbarazza agevolmente di Imola

L’Alma Trieste si sbarazza agevolmente di Imola

I giuliani scrivono due record in una sola partita e chiudono terzi in classifica.

di Marco Novello

Trentesima ed ultima giornata di regular season quella che questa sera va in scena sul parquet dell’Alma Arena PalaRubini, protagoniste di questo match i padroni di casa di Trieste e i romagnoli dell’Andrea Costa Imola. Assenze importanti per gli ospiti che devono rinunciare al centro Borra e Prato, i giuliani da canto loro possono contare sul roster al completo.

Primo quarto che parte con Parks, Bossi, Cittadini, Green e Da Ros sul parquet per Trieste, mentre lo starting five dei viaggianti risponde ai nomi di Maggioli, Cohn, Rannuzzi, Hassan e Rogic. Sbloccano il match la premiata ditta Green-Parks con due azioni da highlights per l’immediato 4-0 giuliano. L’asse americano si ripete poco dopo con il nativo di Alberta a servire l’ala di Staten Island per la comoda affondata (6-0). Imola impiega tre minuti prima di trovare il canestro che la sblocchi da quota 0 ed il merito è del play croato Rogic (6-2). Da questo momento le due squadre incominciano a mettere in scena un bello spettacolo fatto da azioni veloci e canestri di pregevole fattura. Cittadini e Rannuzzi bucano le retine avversarie con due jumper dalla media mantenendo però il gap invariato. Cohn sembra l’unico questa sera che sappia risolvere l’enigma della difesa giuliana ed in penetrazione trova due canestri consecutivi, ma dalla parte opposta l’Alma pesca le giuste risposte da un superlativo Green che referta fin da subito 9 punti e 5 rimbalzi. Ranuzzi e Maggioli provano a tener in vita i viaggianti con lo scarto però che raggiunge subito la doppia di differenza. La tripla di Bossi manda in archivio il quarto sul punteggio di 27-13.

Secondo periodo vede Imola provare una timida reazione con Rannuzzi che accorcia le distanze sul -12, ma Green rimette le cose a posto con il 2/2 dalla lunetta (29-15) ed è il primo giocatore ad andare in doppia cifra realizzativa. Da Ros con un pregevole movimento in post basso segna il trentunesimo punto alabardato mentre Pecile poco dopo allunga a 18 il margine tra le due contendenti. Visto il margine importante accumulato fin dalle prime battute coach Dalmasson inizia a dar ampio spazio e minuti agli uomini della sua panchina soprattutto in previsione dei Play-Off. L’Andrea Costa però non ci tiene e far la vittima sacrificale e con un mini parziale di 6-2 prova a riportarsi sotto (37-24). L’Alma replica con un contro parziale di 8-0 che temporanemente regala addirittura il +20 prima che Rogic con due liberi scriva il 45-27 sul tabellone luminoso. Un tap-in di Capitan Coronica ed i canestri del duo Cai-Rogic aggiornano la situazione sul 47-31 a 60″ dalla pausa lunga. Le realizzazioni di Cittadini, da una parte, e di Paci, dall’altra, servono a concludere la contesa sul 51-33.

Terza frazione ricomincia col solito Green a guidare l’attacco giuliano ben coadiuvato dal compagno di squadra Stefano Bossi (55-33). Come nel primo quarto Imola sblocca il suo punteggio grazie ad una penetrazione che questa volta però porta la firma di Cohn. La guardia americana continua col proprio show personale firmando l’ottavo punto della sua serata. Parks, con la terza schiacciata della sua serata, e Da Ros, in contropiede, segnano altri 4 punti sul tabellino alabardato (59-37). Il duo americano di casa continua a macinare punti con una continuità talvolta disarmante, prima che il solito Cohn interrompa la monotonia offensiva dell’Alma. La guarda americana di Imola è il primo giocatore degli ospiti ad andare in doppia cifra grazie a 4 punti consecutivi (62-41). Parks prova a rivaleggiare con i compagni di squadra Green e Bossi per l’MVP mettendo a segno la sua prima tripla dell’incontro, ma la guardia della Virginia è letteralmente ovunque sia in attacco che in difesa volando, letteralmente, sopra il ferro appena gliene viene concessa la possibilità. Imola prova a contenere i danni, ma l’attacco romagnolo senza Cohn sembra essere poco cosa questa sera. Rannuzzi e Paci cantano e portano la croce per i viaggianti ma ormai i buoi ormai son scappati dalla stalla e sulla sirena arriva il canestro dello straripante Green per il 79-50 di fine frazione.

Quarto ed ultimo quarto ormai ininfluente ai fini della contesa, ma utile se non altro per le statistiche personali. Il giovane Gobbato si toglie la soddisfazione prima di finalizzare un contropiede e poi refertando il 100esimo punto della squadra alabardata. Trieste chiude la propria regular season con due incredibili
record; il primo quello dei punti segnati in singola partita , mentre il secondo quello di vittorie casalinghe arrivato a 14 nessuno prima dei giuliani aveva fatto così bene tra le mura amiche nella A2 girone Est. La partita si concluderà poco dopo sul punteggio di 115-66.

MVP Basketinside.com: Nella prestazione fornita questa sera difficile scegliere un solo giocatore. Green sforna una partita, indubbiamente, di altro livello; ma decidiamo di premiare tutti e 12 i ragazzi scesi oggi in campo per i triestini.

Spettatori paganti: 4318

Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste: J. Parks 10 (3/5 da 2, 1/2 da 3, 1/2 tl), S. Bossi 13 (2/5 da 2, 3/7 da 3, 0/0 tl), A. Coronica (K) 16 (6/6 da 2, 1/2 da 3, 1/1 tl), J. D. Green 26 (8/10 da 2, 2/6 da 3, 4/4 tl), M. Ferraro 0 (0/2 da 2, 0/1 da 3, 0/0 tl), A. Pecile 8 (3/4 da 2, 0/1 da 3, 2/2 tl), L. Baldasso 7 (1/1 da 2, 1/3 da 3, 2/2 tl), E. Gobbato 6 (2/2 da 2, 0/1 da 3, 2/2 tl), A. Simioni 7 (2/3 da 2, 1/1 da 3, 0/0 tl), R. Prandin 5 (1/1 da 2, 1/2 da 3, 0/0 tl), M. Da Ros 11 (5/6 da 2, 0/1 da 3, 1/3 tl), A. Cittadini 6 (1/5 da 2, 0/1 da 3, 4/4 tl), all. E. Dalmasson

Andrea Costa Imola: A. Tassinari 11 (1/4 da 2, 3/6 da 3, 0/0 tl), T. Cohn III 12 (6/9 da 2, 0/3 da 3, 0/0 tl), M. Cai 2 (1/1 da 2, 0/2 da 3, 0/0 tl), M. Maggioli (K) 2 (1/5 da 2, 0/1 da 3, 0/0 tl), T. Wiltshire 0 (0/1 da 2, 0/0 da 3, 0/0 tl), A. Rannuzzi 9 (3/7 da 2, 1/2 da 3, 0/0 tl), J. Preti 0 (0/3 da 2, 0/2 da 3, 0/0 tl), N. Hassan 0 (0/0 da 2, 0/2 da 3, 0/0 tl), P. Paci 14 (6/11 da 2, 0/0 da 3, 2/5 tl), R. Rogic 10 (3/11 da 2, 0/2 da 3, 4/4 tl), F. Dri 6 (2/3 da 2, 0/1 da 3, 2/2 tl), all. G. Ticchi

Fotogallery a cura di Dario Cechet

Pecile

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy