L’Assigeco espugna Reggio e fa bis

L’Assigeco espugna Reggio e fa bis

Commenta per primo!
VIOLA REGGIO CALABRIA – ASSIGECO CASALPUSTERLENGO 63-80VIOLA: Bell 13 Azzaro, Caprari 10, Lupusor, Fabi 13, Sabbatino 2, Viglianisi n.e., Sorrentino 15, Spera 8, Ammannato 2. All. Ponticiello. CASALPUSTERLENGO: Vencato 8, Chiumenti 24, Ricci, Masoni 3, Quarisa, Rossato n.e., Sant Roos 13, Donzelli, Bonessio 14, Aronhalt 18. All. Zanchi. Arbitri: Angelo Caforio, Duccio Maschio e Valerio Salustri. Note – parziali (15-17/35-36/ 44-55) Tiri liberi: Viola 7/8, Casalpusterngo 18/21. Tiri da due: Viola 19/35, Casalpusterngo 25/43. Tiri da tre: Viola 6/29, Casalpusterlengo 4/18. Rimbalzi: Viola 24, Casalpusterngo 37. Usciti per falli: Fabi, Ammannato (V). Spettatori: 134 paganti più 165 abbonati. Incasso: 1340,00 € più quota abbonati.
Quarta giornata del girone d’andata per il campionato di Adecco Silver. La Viola torna a Reggio Calabria per ospitare il temibile Casalpusterlengo nella seconda uscita stagionale di fronte al proprio pubblico in un match giocato ancora una volta al Pianeta Viola a causa dell’indisponibilità sia del Palacalfiore che del Botteghelle.
Il match termina con la vittoria degli ospiti che si trovano di fronte una Viola rimaneggiata e centrono il secondo successo stagionale mentre la formazione dello stretto rimane alla sola vittoria con Agrigento di due settimane fa.
Settimana di lavoro tipo per i neroarancio che, dopo la trasferta di Chieti, si sono preparati per questa sfida contro un avversario ostico ma non imbattibile. L’obiettivo dei reggini era quella di mantenere inviolata l’imbattibilità interna e bissare lo splendido successo casalingo di due settimane fa contro Agrigento. Dall’altra parte, arriva una compagine con delle ottime individualità e tanta gente che sa come si gioca a questi livelli dato che si tratta di una realtà che, da un lustro, fa parte di queste categorie.
La storia della gara di quest’ultima domenica di Ottobre dice che parte subito forte la Viola che prova ad alzare i ritmi; la difesa a zona degli avversari non spaventa i padroni di casa che hanno un Spera in versione assist-man e Bell ispirato in contropiede. Ma si sveglia Chimenti che spinge i suoi a rimontare e chiudere il primo quarto sopra di due punti. I reggini smettono di attaccare il canestro e perdono qualche pallone di troppo lasciando spazio alla mezza transizione dei lombardi. Più sette dopo quattro punti di Bonessio ed una schiacciata di Chiumenti ad inizio secondo periodo con Ponticiello che deve chiamare time-out. L’allenatore nero arancio abbassa il quintetto e passa a zona soffrendo a rimbalzo ma migliorano le percentuali offensive anche perché Caprari fa spaventare gli ospiti con un paio di triple ed assist che riportano il match in parità.  La tripla di Vencato consente al Casalpusterlengo di andare negli spogliatoi sopra di un punto dopo una prima frazione tutto sommato equilibrata. La Viola rientra in gara ma soffre per la mancanza di un lungo nella rotazione. Intervallo con premiazione perché la società di via Pio Xi decide di conferire una targa allo storico massaggiatore Lillo Barreca che, per trentuno anni, ha sistemato le caviglie degli atleti nero arancio prima di ritirarsi ma la dirigenza lo ha voluto ringrazia con questo strameritato conferimento. Si torna subito dopo a giocare gli altri venti minuti di questa sfida con i reggini che hanno un approccio negativo e rimandano i ragazzi di coach Zanchi sopra di sette punti e la brutta notizia del quarto fallo di Fabi. Vantaggio in doppia cifra per i lombardi dopo un paio di canestri pesanti dell’ottimo Aronhalt. Più undici per il Casalpusterlengo dopo tre quarti con la Viola che non riesce a trovare ritmo offensivo e mette a referto solo undici punti nel terzo periodo. Ma non succede nulla di buono per i ragazzi del presidente Muscolino che perdono palloni e subiscono in difesa le iniziative dei lunghi avversari che aprono spazi per i giocatori sul perimetro: più diciotto a sei minuti dalla fine a gara in mano al Casalpusterlengo. Zona a tutto campo ed intensità che si alza ed i padroni di casa riprendono energia riportandosi sul meno dodici. Bell segna il meno undici a novanta secondi dalla fine ma non c’è più nulla da fare perché la rimonta non si concretizza e Casalpusterlengo chiude sopra di diciassette punti dopo un grande secondo tempo.
Va in archivio dunque anche questo secondo incontro per una Viola che non si riposa e domani tornerà in palestra. Prossima tappa il turno infrasettimanale di giovedì sera con Recanati, altra formazione temibile con la speranza di schierare il nuovo acquisto che sarà Hasley Hamilton, anglo-americano recentemente lasciato libero da Pesaro ed atleta che serve assolutamente ad una squadra che ha pagato l’assenza di un altro corpo da opporre ai centri avversari.

Fotogallery a cura di Fabiana Amodeo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy