Latina festeggia la salvezza

Latina festeggia la salvezza

Commenta per primo!

La salvezza della Benacquista Assicurazioni Latina Basket arriva negli ultimi secondi di un match incredibile, con il quintetto biancazzurro costretto a rincorrere una Bitumcalor Trento mai doma, ma costretta alla resa finale da una squadra, quella pontina, capace nell’ultimo quarto di gioco di ritrovare d’incanto la vena dei giorni migliori e, con Villani, di capovolgere una situazione che si era fatta delicata: 72-70.

 

PRIMO QUARTO
L’avvio non era certo dei migliori: troppo alta, proviamo a trovare una scusante, la posta in palio. A spezzare l’incantesimo il 2/2 dalla lunetta di Conte a 8’ e 40” dalla conclusione del primo quarto di gioco. Benevelli stuzzicava Emejuru, che un minuto più tardi trovava il primo canestro per la Benacquista. Trento continua a fare il suo e dall’altra parte lo stesso colored biancazzurro infiammava il pubblico del PalaBianchini con una schiacciata: 4-8 a 6’ e 17” dalla fine del primo quarto. Emejuru ci prendeva gusto e un’altra schiacciata ed il conseguente libero aggiuntivo lo issavano ad assoluto protagonista di questo primo quarto di gioco: 9-8 Benacquista a 4’ e 12” dalla conclusione del primo periodo. Forray da una parte e lo stesso Emejuru dall’altra tenevano alta la tensione. E nel finale di tempo arrivava anche la prima “bomba” del match a firma di Amoroso: 16-14 Latina. 
SECONDO QUARTO
Si tornava in campo dopo il mini-riposo e Fattori trovava modo e tempo per farsi applaudire per una stoppata. Forray e Ruini, intanto, animavano la platea. Botta e risposta, insomma, da una parte e dall’altra con la “bomba” di Conte, a 6’ e 44” dall’intervallo, a trovare nuovamente la parità per la Bitumcalor: 20-20. E Trento ci credeva perché in un amen prendeva un vantaggio di cinque punti. E sul 20-25 a 5’ e 32” dal riposo lungo, subito dopo uno 0/2 di Emejuru dalla lunetta, Polidori chiamava time out. La chiacchierata sortiva gli effetti sperati solo per un attimo: “bomba” di Ruini e risposta immediata di Spanghero: 23-28 a 4’ e 26”  dal riposo. Latina tornava a sbagliare molto dalle parti del canestro, Trento non ne approfittava e Ruini la puniva da “tre”. Ci prendeva gusto la “guardia” biancazzurra e, dopo il timeout chiesto da Buscaglia, trovava ancora una volta solo retina dalla lunga distanza. La Bitumcalor non mollava la presa e complice un canestro di Benevelli tornava, a 1’ dall’intervallo, a superare Latina: 31-33. Poco dopo il finale del secondo quarto: 33-33. 
TERZO QUARTO
Un po’ come era accaduto ad inizio match, squadra contratte anche all’uscita dagli spogliatoi. Due minuti di errori da una parte e dall’altra, sino al fallo di Giroli su Fattori, che, però, metteva uno dei due liberi a disposizione. Di contro la Bitumcalor faceva il suo andando avanti di +5, 34-39 con Zivic a 6’ dalla conclusione del terzo quarto. La Benacquista continuava a mostrare grandi difficoltà e dopo lo 0-8 di parziale, arrivava il canestro di Amoroso. Zivic continuava a colpire, ma la stessa ala biancazzurra trovava un canestro dalla lunga distanza, mettendo a segno anche il libero aggiuntivo: 40-43 a  2’ e 42” dalla conclusione del tempo. A 1’ e 40”, però, ecco arrivare la replica di Forray, che sommata al canestro di forza di Zivic, decretava il +8 per Trento: 42-50 a 1’ e 06”. Ruini provava a dare una scossa alla Benacquista, ma il finale era di Forray: 44-52. 
ULTIMO QUARTO
Si ripartiva per gli ultimi dieci minuti con un canestro di Fattori, ma pronta ecco arrivare la risposta di Natali. La “tripla” di Ruini riaccendeva gli animi. Poi quando arrivava anche la seconda, il PalaBianchini diventava una bolgia: 52-54 a 8’ e 13”. Rossetti usciva per infortunio, ma era ancora la guardia biancazzurra a tenere a galla Latina, pronta a rientrare in partita grazie ai suoi canestri. Ed il parziale di 13-3, complice la “bomba” di Panzini, riportava come d’incanto la Benacquista avanti: 57-55 a 6’ e 06” dalla fine. Trento spezzava il digiuno con il pieno dalla “linea della carità” di Benevelli. Cosa che non succedeva un istante dopo ad Amoroso. Forray trovava la “bomba” a Trento, mai doma, complice un successivo gioco da tre dello stesso playmaker, si riportava sul +6 (57-63) a 3’ e 51”. La partita entrava nel vivo e Latina dimostrava di esserci. La “bomba” di Villani, infatti, la riportava sotto: 64-65 a 2’ e 11” con Buscaglia lesto a chiamare time out. Si giocava punto a punto, con Benevelli che a 1’ e 9” metteva dentro un solo libero. Villani, invece, trovava una splendida penetrazione: 70-68 a 33” dalla conclusione. Conte rimetteva le cose a posto dalla lunetta, ma Villani a 8” trovava un’altra splendida penetrazione: 72-70. E sul rimbalzo dello stesso giocatore, esplodeva la gioia del pubblico: B
BENACQUISTA ASSICURAZIONI LATINA BASKET-BITUMCALOR TRENTO 72-70 (Parziali: 16-14; 17-19; 11-19; 28-18)
Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Panzini 3, Ruini 21, Gregori ne, Villani 13, Soloperto ne, Rotondo, Fattori 7, Amoroso 13, Emejuru 9, Rossetti 6. Coach: Polidori. 
Bitumcalor: Giroli, Conte 14, Natali 7, Benevelli 9, Spanghero 3, Fiorito, Zivic 12, Tobaldi ne, Gandini, Forray 25. Coach: Buscaglia.
Arbitri: Vaccarini di La Spezia e Nicolini di Bagheria (Pa)
Note: Benacquista Assicurazioni Latina Basket: t2 17/32 (53%), t3 9/24 (38%), tl 11/16 (69%), tt 26/56 (46%). Rimb. off. 11, rimb. dif. 21. Bitumcalor Trento: t2 19/35 (54%), t3 7/22 (32%), tl 11/13 (85%), tt 26/57 (46%). Rimb.Off. 9, rimb. dif. 20.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy