Lavoropiù Fortitudo senza problemi su Le Naturelle Imola

Lavoropiù Fortitudo senza problemi su Le Naturelle Imola

Prestazione opaca dei romagnoli che non riescono mai a impensierire gli ospiti, capaci di guidare le operazioni con qualsiasi quintetto schierato da coach Martino, e toccano i 25 punti di svantaggio. Si salva Raymond, si perde Fultz.

di Alberto Dalmonte

Un anno dopo la tripla vincente, sulla sirena, del ‘Mancio’, Andrea Costa Le Naturelle e Lavoro Più Fortitudo Bologna si ritrovano al Pala Cattani di Faenza, sede ideale per un audience superiore alle 3000 unità. Fultz oggi gioca in biancorosso, così come Montanari, la F non ha più Boniciolli ma Antimo Martino in panchina, e in più c’è anche Sportitalia a trasmettere l’incontro nell’anticipo meridiano.
Quintetti: Fultz Bowers Crow Raymond Simioni, Fantinelli Hasbrouck Rosselli Pini Leunen.

Subito a segno la F con Rosselli dall’arco, poi errori, anche marchiani, da ambo le parti, fino a che Leunen porta a 5 il vantaggio ospite catturando e trasformando da sotto. Ci voleva una bella iniziativa di Bowers, canestro più fallo, a dare i primi 2 punti ai suoi. Replica Fantinelli, controreplica Raymond da 3, 5-7 dopo 4′. Rosselli e Fantinelli approfittano di altre 2 perse di Imola e timbrano il +6, 5-11, con Di Paolantonio costretto al time out, da cui però esce male l’Andrea Costa, che sfuma l’azione oltre i 24”. E’ ancora Tim Bowers a dare ossigeno, con 3 punti, poi, poco dopo, è Raymond a ubriacare in palleggio Rosselli e guadagnare fallo ma non punti. Entra Mancinelli, si sveglia Hasbrouck, 8-14, e pure Lele Rossi, 10-14 dopo 7′. Bowers sbaglia 2 liberi in fila, che con quello di prima fanno 3, mentre Raymond fa 2/2 e riporta sotto Le Naturelle, prima che Cinciarini segni per due volte a fila dall’arco e dia il +8. Guadagna falli Imola in attacco, e altri 2 punti arrivano da Rossi, ma Cinciarini sembra Curry e marca ancora da 3: 14-23. Ultimi secondi per il tiro libero ancora dal ‘Cincia’, 10 punti per lui in 3’16”, mini pausa sul -10 Imola, che dovrà aumentare l’intensità difensiva e migliorare quel 36% al tiro se vuole restare in partita.

Mancinelli stoppa Rossi in entrata, poi va a segnare ‘di traverso’ infiammando la Fossa, da Imola replica Montanari da 3, poi botta e risposta Benevelli e Rossi da 2, 19-28. Poco reattiva la difesa Andrea Costa, che non tiene le sfuriate avversarie, 19-30 dopo 2’30”, poi va spesso a piantarsi in azioni d’attacco confuse. Dopo il terzo fallo di Rosselli, è la coppia USA di casa a trovare il -7, 23-30, e Martino chiama time out, a -6′ dall’intervallo. Simioni esce per terzo fallo, su Pini, che trasforma i 2 liberi, poi Imola si incarta di nuovo contro la difesa robusta ospite, e ci voleva la mano fatata di Raymond da 3 per risollevare le sorti de Le Naturelle, e infatti è Bowers a imitarlo, per il -5, 29-34. La Effe reagisce subito, con 5 punti in un amen di Leunen, e allora è la panca imolese a invocare la sospensione. Bowers si ripete da 3, Raymond stoppa Mancinelli, Fantinelli stoppa Rossi, Hasbrouck trova la bomba, 32-42, Rossi viene fermato fallosamente da Sgorbati, e segna entrambi i liberi. Ancora Hasbrouck, 2 bombe con in mezzo una brutta persa di Imola, 2 punti di Rossi, 5 di Fantinelli e Hasbrouck in contropiede, e prima della sirena la Effe scappa, sul +17, annichilendo gli sforzi di Imola per restare in scia.
Molto alte le percentuali realizzative Lavoro più, vicine al 60%, che cede il primato ai rimbalzi ai padroni di casa (14-20), i quali si aggiudicano anche il clamoroso record di 11 perse in 20′, di cui solo 6 per merito avversario. Ottimo il ritorno sul parquet del Mancio, con un +/- di 14 in 11′.
Secondo tempo. Incursione vincente di Hasbrouck, 36-55, risposta da 3 di Bowers, -16, botta risposta Pini-Crow, 41-57. Azione d’attacco al limite della perfezione per Bologna, che poi realizza su tap in di Fantinelli, e poi scavalla i 60 punti con Pini, +20. Raymond, ancora in proprio, mette 2 punti, Cinciarini ristabilisce le distanze, Rossi le riaccorcia dalla lunetta: 45-63. Per due volte la difesa romagnola intercetta l’azione ospite, ma non sfrutta le occasioni, cosa che invece riesce a Benevelli, dopo un batti e ribatti in area imolese. 2/2 di Crow in lunetta, altri 2 liberi di Rossi, -16, 49-65. Errori ospiti, che hanno alzato il piede dal gas, canestro di Raymond, 51-65, time out Martino, a -3’10”. Benevelli sveglia i suoi con la tripla, Rossi fa il 2+1, 54-68. Mancinelli viene stoppato da Raymond ma poi subisce il fallo da Rossi, e segna i due liberi, 54-70. Momento di torpore di Imola, che perde ancora palla in attacco, poi subisce la bomba di Benevelli, e distacco che torna a sfiorare i 20 punti. Time out, schiacciata di Rossi e pressing dei romagnoli, che ferma fallosamente Venuto, preciso poi in lunetta. Crow trova finalmente un tiro pesante, replica Cinciarini da 2, 58-77. Ultimo canestro di Bowers, per il 60-77, per un quarto che finisce pari 24, con Rossi e Bowers vicini ai 20 punti.
Mancinelli sale a quota 6, Crow a 8, così come Pini. Due contropiedi della F danno il massimo vantaggio ospite, 62-85, quando Imola ha in campo Simioni e Montanari, per far respirare Raymond e Rossi. La schiacciata di Rosselli fa male non solo al morale ma anche al canestro di casa, che rimane sbilenco e servono alcuni minuti per rimetterlo in sesto. Si riprende a giocare coi canestri da 2 di Bowers e Mancinelli, poi la bella bomba di Crow, una bella penetrazione di Cinciarini, la bomba di Montanari, ma la difesa di Imola subisce troppo, e Pini scavalla i 90. Raymond supera i 70 per i suoi, poi Magrini ruba palla a Cinciarini e si invola a segnare in transizione. Segnano poi Pini e Sgorbati, risponde Raymond, 75-95, lunetta per Cinciarini, 2/2, entra l’under Simon, che segna subito il centesimo punto di squadra con la tripla in faccia a Magrini, che poi si rifà sempre da 3. Sbaglia due conclusioni l’altro under Franco, riporta a -20 i suoi Raymond, poi Bowers segna con fallo, quando mancano 80” : 82-100. La Effe si ammorbidisce in difesa e lascia il tiro solo ai suoi under, così Imola riduce il gap a -16, e finisce 84-100.
Prova corale di livello per la Effe, con Cinciarini, Pini, Mancinelli e Fantinelli su tutti, bene il ‘solito’ Raymond per Le Naturelle, 28 di valutazione, si salvano Bowers e Rossi, mentre prosegue il periodo negativo di Fultz e Crow; non pervenuti Magrini e Simioni.

Le Naturelle Imola Basket – Lavoropiù Fortitudo Bologna 84-100 (14-24, 22-29, 24-24, 24-23)
Le Naturelle Imola Basket: B.j. Raymond 22 (7/11, 2/8), Timothy jermaine Bowers 22 (5/8, 4/6), Emanuele Rossi 19 (5/8, 0/1), Nicholas Crow 11 (3/3, 1/4), Marco Montanari 6 (0/0, 2/2), Mattia Magrini 4 (2/4, 0/3), Robert Fultz 0 (0/1, 0/1), Alessandro Simioni 0 (0/1, 0/0), Thomas Wiltshire 0 (0/0, 0/0), Saliou Ndaw 0 (0/0, 0/0), Nicola Calabrese 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 17 – Rimbalzi: 28 7 + 21 (B.j. Raymond 8) – Assist: 12 (B.j. Raymond 4)
Lavoropiù Fortitudo Bologna: Daniele Cinciarini 18 (3/4, 3/5), Kenny Hasbrouck 16 (2/2, 4/8), Giovanni Pini 12 (5/7, 0/0), Andrea Benevelli 12 (3/4, 2/5), Stefano Mancinelli 10 (4/8, 0/2), Matteo Fantinelli 9 (3/3, 1/1), Maarty Leunen 7 (2/2, 1/1), Guido Rosselli 7 (2/4, 1/4), Marco Venuto 4 (1/2, 0/1), Ugochukwu Simon 3 (0/0, 1/1), Giacomo Sgorbati 2 (1/1, 0/0), Matteo Franco 0 (0/3, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 10 – Rimbalzi: 25 5 + 20 (Stefano Mancinelli, Matteo Fantinelli 5) – Assist: 18 (Stefano Mancinelli 5)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy