Legnano con un fantascientifico Raivio batte Imola e conquista la salvezza

Legnano con un fantascientifico Raivio batte Imola e conquista la salvezza

Lo statunitense segna 32 punti e disputa un match mostruoso,contribuendo in maniera decisiva alla vittoria di Legnano,che grazie alla sconfitta di Jesi può festeggiare in anticipo la salvezza. Imola, incappata in una serata storta ,avrà modo di rifarsi nei prossimi due turni.

Commenta per primo!

Per la ventottesima giornata del campionato di A2 girone est,la EuroPromotion Legnano ospita al PalaEuroImmobiliare la Andrea Costa Imola. I Knights padroni di casa sono alla ricerca degli ultimi punti necessari per la salvezza,che potrebbero ottenere già in questo turno in caso di vittoria,vista la sconfitta di Jesi a Trieste nel match giocato due ore prima. Ma sulla strada di Legnano c’è Imola,una delle grandissime sorprese del campionato,quinta in classifica e motivatissima a migliorare ulteriormente la propria posizione in vista dei playoff.

Lo starting five di Legnano vede Palermo in regia,Raivio guardia,Laudoni e Maiocco ali e Sacchettini centro. Ancora out Pacher,che ha comunque effettuato il riscaldamento.

Imola risponde con Sabatini playmaker,Anderson guardia,Hassan e Washington sulle ali e Maggioli centro.

Si gioca in un PalaEuroImmobiliare come sempre gremito. Da segnalare una rappresentanza di tifosi di Imola,giunti al seguito della squadra nonostante la trasferta non vicinissima. .

Inizia il match,e il tabellino è sbloccato da Legnano,a segno con Laudoni da sottomisura,servito da Palermo con un gran assist schiacciato a terra. Washington accorcia per Imola con 1/2 dalla lunetta,ma Sacchettini segna lottando sotto il tabellone e porta Legnano sul 4-1. Anderson riporta sotto Imola segnando da due,ma da qui Legnano crea il primo strappo nel punteggio,con un parziale di 7-0,iniziato con una tripla di Palermo e chiuso con due canestri di un Laudoni straripante per potenza e capacità di penetrare nel traffico. Sull’11-3 per i Knights, Coach Ticchi è costretto a chiamare il primo time out,e al rientro sul parquet Imola segna due canestri consecutivi da due,con Maggioli e Washington,riportandosi a -4 (11-7). Ma gli ospiti non sono entrati bene in partita,faticano a trovare spazi per tirare e perdono troppi palloni, Sacchettini mette in grossa difficoltà Maggioli con un dinamismo mostruoso sotto le plance,e dopo una palla rubata proprio da Sacchettini,Raivio va a segnare in contropiede. Lo statunitense segna altri due canestri da due punti,e regala ai padroni di casa un nuovo massimo vantaggio,ovvero +10 sul 17-7. Il primo quarto su chiude con quattro punti consecutivi di Prato intervallati da un canestro da due di Fattori. Legnano va dunque al primo riposo in vantaggio 19-11.

Con l’inizio del secondo quarto,per Imola si mette molto male. Legnano infatti piazza un altro parziale,stavolta addirittura di 9-0,che proietta i Knights sul 28-11. Fattori dalla panchina porta energia,concretezza e canestri. E’ lui con 4 punti consecutivi ad aprire il parziale,che poi viene proseguito da Maiocco che ruba palla e segna in contropiede,e viene infine chiuso da un Raivio indemoniato che segna e subisce fallo,segnando anche il libero supplementare. Per Imola è notte fonda,con percentuali terribili da tre e ancora il problema delle palle perse. De Nicolao ferma l’emorragia con una tripla,ma da qui inizia un botta e risposta che a Legnano può solo far piacere vista l’entità del proprio vantaggio. Raivio con canestri in penetrazione,in serpentina e da tre risponde ai canestri di Amoni e Maggioli. Palermo dal canto suo sembra immarcabile,e va continuamente in lunetta,oltre a mettere a sua volta una tripla. Prato dalla panchina è positivo,segnando ben 9 punti,ma al riposo lungo si va con Legnano che ottiene il proprio nuovo massimo vantaggio,+18,sul 43-25,firmato da Laudoni. Legnano ha giocato il miglior primo tempo della stagione,mostrando una grandissima concentrazione soprattutto a rimbalzo,dove solitamente concede molto soprattutto a livello offensivo mentre nei primi venti minuti di questo match è stata impeccabile.

Il gioco riprende ed è ancora Legnano a segnare,da due con Raivio,per il nuovo massimo vantaggio di +20,sul 45-25. A questo punto Imola si sveglia,e dopo 1/2 di Washington dalla lunetta segna tre triple in poco più di un minuto,con Hassan,Anderson e ancora Hassan. Il parziale di 10-0 riporta Imola a -10 (45-35) e costringe Ferrari a chiamare timeout. Al rientro Raivio smuove con una tripla il tabellino dei Knights,che poi segnano anche da due,e con una favolosa tripla di Maiocco tornano a +18 sul 53-35.

Un discusso antisportivo fischiato proprio contro Maiocco porta in dote a Imola 1/2 dalla lunetta e un canestro da due sul possesso successivo. Maggioli segna da due il 53-40,e Hassan con due canestri di fila riporta gli ospiti nuovamente a -10 (54-44). Ma Legnano non si fa sorprendere e grazie a una penetrazione vincente di Maiocco (che subisce anche fallo e realizza il libero supplementare) e aun 2/2 dalla lunetta di Raivio va all’ultimo riposo sul 59-44,con un +15 che profuma di vittoria che vale la salvezza.

L’ultimo periodo inizia con un canestro da due di Preti,ma Raivio segna da tre,tocca quota 26 punti e fa capire che anche in questo ultimo quarto Legnano terrà alta la concentrazione. Come già accaduto in vari momenti del match Imola non riesce a segnare un pò di canestri consecutivi. Ai canestri del positivo Prato rispondono a turno Raivio e Palermo,e lo svantaggio per gli emiliani resta sempre troppo alto. Ci sono molti falli e il tempo non passa velocemente. Ma a due minuti dalla fine Legnano conduce 72-58,con Raivio arrivato a 30 punti personali e un punteggio che fa capire che per Imola ci vorrebbe un mezzo miracolo cestistico per ribaltare la situazione. Il pubblico di Legnano si rende conto che ormai la salvezza è conquistata e comincia a festeggiare. Finisce 74-60,il PalaEuroImmobiliare inizia una lunga festa per una salvezza storica e che a metà stagione con l’infortunio di Frassineti e le dieci sconfitte consecutive sembrava diventata molto complessa. Imola è incappata in una partita storta ma ha tempo per rifarsi negli ultimi due turni e affrontare al meglio i playoff che ormai sono vicinissimi nonostante questa sconfitta.

Legnano-Imola 74-60 (19-11,43-25,59-44)

Legnano

Navarini 2 (2/2 ai liberi)

Maiocco 8 (3/8,con 1/5 da tre e 1/3 ai liberi)

Raivio 32 (12/16 con 3/4 da tre e 5/5 ai liberi)

Sacchettini 3 (1/2 con 1/2 ai liberi

Fattori 8 (4/9 da due)

Palermo 13 (3/7 con 1/4 da tre e 6/8 ai liberi)

Laudoni 8 (3/8 con 0/2 da tre e 2 /4 ai liberi)

rimbalzi 43 (35+8,Raivio e Sacchettini 7)

assist 11,Maiocco e Palermo 3

Imola

Maggioli 10 (4/9 con 2/2 ai liberi)

Prato 19 (6/11 con 2/5 da tre e 5/6 ai liberi)

Amoni 3 (1/4,con 1/2 da tre)

Washington 8 (3/10 con 0/1 da tre e 2/4 ai liberi)

Anderson 5 (2/6,con 1/3 da tre)

Hassan 9 (3/7 da tre)

Preti 6 (3/7 con =73 da tre)

rimbalzi 32 (26+6,Washington 6)

assist 14,Hassan 3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy