Leonessa da battaglia: Verona è al tappeto

Leonessa da battaglia: Verona è al tappeto

Commenta per primo!

Centrale Del Latte Amica Natura Brescia 61-59 Tezenis Verona (15-17, 32-41, 54-50) Quintetti Brescia: Fernandez, Holmes, Alibegovic, Bruttini, Cittadini Verona:  Spanghero, Rice, Boscagin, Da Ros,  Chikoko Arbitri Noce. Longobucco, D’Amato La classica partita da play off. Tanti contatti, tanti falli. Canestri rari e tensione alle stelle. Una vera battaglia, insomma. Dalla quale vincitrice esce Brescia, che dopo quattro sconfitte consecutive nel derby del Garda fa suo il big match di serata sul 61-59. Grande protagonista in chiave bresciana un super Fernandez (17 punti e 4 assist), affiancato da un Bruttini in grande spolvero. Non bastano i 18 di Rice: è Brescia a vincere. Assente in quintetto Hollis, fermato da un virus intestinale. Inizio promettente di Verona, che si affida al suo play e si porta sul 5-2. Verona sfrutta le sue armi migliori, e con Rice si riporta sul5 pari. Ottimo parziale della Tezenis, che torna in vantaggio grazie al solito Rice, infermabile, autore di 10 punti in pochi minuti.Blackout Verona e Brescia ne approfitta: parziale di 8-2 firmato Hollis-Alibegovic e finisce il primo quarto e la Centrale si trova sul 15-17. Un ritorno in campo più ragionato quello della Centrale, che si basa principalmente  sullo scarico in post per Bruttini o Cittadini, che apportano subito degli ottimi risultati, 2 punti e scarico per la bomba di Franko Bushati. Verona ritrova l’esplosività e continuità nel trovare il fondo della retina, tutto ciò è dovuto ad un ottimo momento per il numero 45 Marco Spanghero, che, oltre a dare un apporto decisivo in difesa, offre anche una buona continuità nel tiro, 7 punti solo nel secondo quarto. Brescia inizia a far affidamento ai sui tiratori dalla lunga distanza, mettendo a segno un parziale di 7-2, che vale il -6, grazie ad un ottimo Alibegovic e Bruttini, che insieme hanno costruito la possibilità di rimontre una più che coriacea Tezenis. Verona incorre ancora una volta in un momento di perdizione, in cui la Centrale, trascinata dal solito Juan “Lobito” Fernandez (12 punti) ha trovato la via del pareggio, ne fa da protagonista il buon Davide Bruttini, autore di 10 punti questa sera. La Tezenis non riesce a sostenere i ritmi incessanti della Centrale, che mette a segno 4 punti fondamentali, che potrebbero valere tutti gli sforzi fatti fino a ora.  La Scaligera riprende in mano le redini della partita, riportandosi, grazie a un ottimo Spanghero sul +1 a 8 minuti dalla fine (54-53). Brescia deve fare solo e unicamente affidamento al numero 4 Fernandez, che questa sera pare illuminato da una luce divina, 17 per lui. Finale da cardiopalma quello che si vedrà negli ultimi 3 minuti di gioco, sul 59-59, solo chi riuscirà ha trovare la giusta quaglia porterà a casa la partita. Troppe occasioni sprecate da parte della Leonessa, soprattutto dal numero 96, che in ben 2 occasioni ha perso palla, e portando uno 0/2 dalla lunetta le speranze di terminare la partita nel tempo regolamentare sembrano sempre meno possibili. Brescia si affida al suo capitano, che pur avendo stentato per tutta la partita insacca il canestro decisivo, che è costata a Verona la sconfitta sul parquet della Centrale. Pagelle a cura di Federico Antonelli CENTRALE DEL LATTE AMICA NATURA BRESCIA #3 PASSERA 6,5 – Più minuti del solito per il piccolo grande play da Varese dimostra una grinta e una voglia di lottare davvero ammirevoli #4 FERNANDEZ 8 – Problemi di falli a parte “Lobito” è in stato di grazia, 17 punti da leader vero! #5 CITTADINI 7 Dopo aver fatto gli straordinari domenica il “Citta” ha le batterie un po’ scariche, ma ciò non gli impedisce di “spiegare” un paio di cosette a Vitalis Chikoko #6 BRUTTINI 7,5 – Bravissimo a sfruttare gli assist dei compagni, lotta su ogni pallone #7 ALIBEGOVIC 5,5 – Un paio di bombe su quasi una decina di tentativi non possono bastare in una serata del genere #9 SPERONELLO ne #11 HOLMES 6,5 – Meno presente del solito offensivamente, ma ha una valida scusa, dall’altra parte del campo gli tocca marcare il funambolico Rice #70 BUSHATI 5 – Spara a salve, serata storta per Franko… #96 HOLLIS 6,5 – Solo 8 punti per Damian ma frutto di quattro canestri pesanti, il tutto senza nemmeno ingranare la seconda… All. Andrea Diana TEZENIS VERONA #3 BERNARDI ne #7 SACCAGGI 6 – Ottimo in cabina di regia sia al posto di Spanghero sia in coppia con Spanghero #8 RICCI sv #10 PETRONIO ne #11 BOSCAGIN 5 – Prestazione a dir poco incolore del capitano della scaligera #13 CORTESE 7 – Si inventa dal nulla 3 bombe nel primo tempo poi per fortuna inizia a sbagliare qualche colpo, altrimenti sarebbe stata davvero dura per la banda di coach Diana #15 MICHELORI 5 – Un giocatore in chiara parabola discendente, i tempi in cui calcava i parquet della massima serie sembrano lontani anni luce… #20 DA ROS 6 – Partita pulita ed ordinata, esegue il compitino e nulla di più #23 CHIKOKO 6 – Il centro zimbawese mostra a tutto il Pala San Filippo le sue doti fisiche ed atletiche con stoppate, rimbalzoni e… perché no? Anche un paio di schiacciate mancate #24 RICE 7 – La point guard classe ’91 domina nel primo quarto mandando a bersaglio praticamente ogni pallone per poi scomparire letteralmente nel secondo #45 SPANGHERO 8 – Il play ex Trento mette in mostra tutto il suo talento offensivo chiudendo a quota 17 una gara che lo ha visto senz’altro protagnista All. Marco Crespi

Fotogallery a cura di Riccardo Cherubini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy