L’OraSì combatte ma cala alla distanza, il finale punto a punto premia Udine

L’OraSì combatte ma cala alla distanza, il finale punto a punto premia Udine

Non basta un ottimo avvio di partita, caratterizzato da una positiva circolazione di palla in attacco, all’OraSì Ravenna per portare a casa il successo.

di Luca Bolognesi, @lucabolla33

OraSì Ravenna – Apu GSA Udine 64-68 (18-12, 34-29, 50-52)
Ravenna: Tartamella ne, Hairston 15, Smith 21, Montano 4, Jurkatamm, Cardillo 5, Masciadri 15, Rubbini, Seck ne, Gandini, Baldassi ne, Laganà 4. All. Mazzon.
Udine: Mortellaro 6, Pinton 12, Genovese, Cortese 16, Simpson 10, Chiti ne, Penna 9, Nikolic 9, Pellegrino 6, Powell ne, Spanghero. All. Martelossi.

Non basta un ottimo avvio di partita, caratterizzato da una positiva circolazione di palla in attacco, all’OraSì Ravenna per portare a casa il successo contro Udine, che in un match sporco e fisico riesce ad avere la meglio per 64-68, rimontando nel terzo quarto e trionfando nel punto a punto finale. Gli ospiti hanno la meglio a rimbalzo d’attacco (5-14) compensando la pessima percentuale dal campo, mentre Ravenna paga nel finale un’incomprensione tra Masciadri e Laganà sul possesso decisivo.

Era comunque stato il capitano a riaprire la partita per i giallorossi nel finale e a risultare uno dei migliori in campo  con i suoi 15 punti, stesso fatturato di Hairston. Non la miglior serata al tiro (1/7 da 3) per Adam Smith, comunque top scorer del match con 21 punti, mentre tra gli ospiti sono un po’ tutti ad avere le polveri bagnate, ma le 3 triple nel secondo tempo valgono a Cortese il titolo di MVP.

CRONACA

Avvio di match con la difesa giallorossa sugli scudi e, dopo il 2-3 realizzato da dietro l’arco da Nikolic, l’OraSì sorpassa e allunga sul 9-5. Pellegrino pesca due falli in pochi minuti e la bomba di Masciadri vale il 15-9 in favore dei padroni di casa, che toccano poi il 17-9 con due liberi di Hairston. Udine continua a faticare ma chiude in crescendo il parziale, che termina sul 18-12.

Nel secondo quarto il punteggio resta immobile per quasi 3 minuti, poi il canestro e fallo di Masciadri segna il 21-12. Udine resta a secco per praticamente mezzo periodo e Ravenna allunga in doppia cifra trascinata dalle penetrazioni di Smith, che dalla lunetta firma il massimo vantaggio sul 28-15 (+13). Pinton suona la carica per gli ospiti, segnando la tripla del 28-18 e 3 liberi per il 32-25, poi Smith gestisce male il cronometro nel finale e gli ospiti tornano negli spogliatoi sotto di 5 sul 34-29.

Il secondo si apre nel peggiore dei modi per l’OraSì, che viene prima raggiunta dai canestri di Simpson e da un libero di Penna (34-34), poi superata dal canestro e fallo di Pellegrino per il 36-37. Il parziale si estende fino a 4-17, grazie a due triple di Cortese, la prima delle quali fortunosamente aiutata dalla tabella, e a un tecnico per simulazione pescato da Cardillo che regala a Simpson il libero del 38-46. Nella seconda parte del quarto la zona giallorossa torna a limitare molto Udine in attacco e Ravenna torna di nuovo sotto, chiudendo sotto di 2 sul 50-52, grazie ai canestri di Montano, gravato però di 4 falli, e del solito Smith.

Masciadri pareggia a quota 52 in apertura di quarto periodo, ma Montano commette il quinto fallo e accorcia le rotazioni di Coach Mazzon. La tripla di Penna regala un minimo allungo agli ospiti sul 54-59, ma Smith risponde subito prima al ferro e poi da dietro l’arco per il 59 pari. In una partita sporca e molto fisica le difese continuano a farla da padrone, ma Cortese trova il gol del 59-62 dalla lunga. È la poca efficienza offensiva il problema dei padroni di casa, che non segnano per oltre 3’ e incassano il gran canestro di Penna, che a 1’30” dalla sirena segna il 59-66. Ci pensa capitan Masciadri a riaprire tutto con la bomba del -4 e il canestro dal post basso del 64-66, ma sull’ultimo possesso un’incomprensione con Laganá costa la palla persa che decide il match. I liberi di Pinton chiudono i conti a 7” dalla sirena che fissano il punteggio sul definitivo 64-68.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy