L’orgoglio della Leonessa vince sul cuore della Fortitudo: finisce 74-71 per la Centrale

L’orgoglio della Leonessa vince sul cuore della Fortitudo: finisce 74-71 per la Centrale

Commenta per primo!

Basket Brescia Leonessa Amica Natura 74-71 Eternedie Bologna (12-14, 34-35, 50-57, 74-71)

Brescia: Passera 3, Fernandez 8, Cittadini 14, Bruttini 2, Alibegovic 11, Bettelli ne, Speronello ne, Holmes 15, Dell’Aira ne, Assoni ne, Bushati 4, Hollis 17

Bologna: Daniel 17, Quaglia np, Errera ne, Candi 9, Zani np, Iannilli 10, Campogrande np, Montano 5, Sorrentino 10, Raucci 4, Carraretto 9, Italiano 7

Quintetti:
Brescia: Fernandez, Holmes, Alibegovic, Bruttini, Cittadini
Bologna: Candi, Montano, Raucci, Daniel, Italiano
Arbitri: Ursi, Bongiorni, Bianchini

Nell’insolita ma pur sempre familiare location del PalaGeorge di Montichiari,  la Centrale viene accolta da circa 4000 tifosi, che durante tutta la partita hanno dato un apporto fondamentale al roster. L’Amica Natura pur avendo qualche acciacco fisico (Marco Passera ancora alle prese con un virus intestinale e Damian Hollis reduce da un’elongazione del retto addominale), riesce a portare a casa una vittoria con una delle piazze cestistiche più importanti d’Italia, la Fortitudo Bologna.

Un inizio fulminante quello delle  Aquile di Boniciolli, che dettano da subito i ritmi della partita, portandosi a quota 5 dopo due minuti di gioco. Brescia fatica a tenere i due lunghi, Daniel e Italiano, che fino a ora hanno messo a segno 7 dei 12 totali. Brescia, come al solito, torna a far affidamento su Juan Fernandez, che dopo un inizio un po’ altalenante fa riprendere alla Centrale le redini della partita. L’Amica Natura costruisce così un parziale di 5-0, grazie al duo Alibegovic-Hollis, che portano la squadra lombarda sotto di 2 lunghezze a 4 minuti dalla fine primo quarto. Brescia, come in Space Jam, sembra abbia adoperato la “bibita magica” fornitagli da coach Diana. La Centrale in una manciata di secondi ha portato il suo svantaggio a un +5, messo a segno da un Reggie Holmes che in 2 minuti di gioco ha messo 9 punti in saccoccia (29-28). Bologna aumenta i ritmi difensivi, che non permettono più il gioco fluido visto a inizio secondo quarto. Per l’Amica Natura inizia una crisi, che la porta a subire un parziale di 12-0, una buona continuità nel trovare il fondo della retina da parte di Iannilli e Candi, spezzato solamente da 2 liberi di Alibegovic (1/2).  Un buon ritorno quello della Centrale, che fa affidamento sul suo “4” Damian Hollis, autore di 10 punti questa sera.

Al rientro dagli spogliatoi assistiamo a un botta e risposta dalla linea dei 3 punti, che vede come protagonisti Alibegovic e Daniel. Entra in partita anche  Marco Passera, che sfrutta ogni spazio per mettere una bomba che vale il -2 a 3 minuti da fine terzo quarto. La Fortitudo torna in cattedra e mette Brescia di fronte ai suoi problemi difensivi, acuiti da un Daniel formato cecchino.  Brescia soffre sotto le plance, ma una volta spentosi Spentosi Daniel riesce a trovare più possibilità nella zona del pitturato. La Centrale ritrova la fiducia nel tiro, ne è la prova un parziale di 5-0 messo a segno dal capitano Alessandro Cittadini, e una tripla in transizione da parte di Juan Fernandez.
La Fortitudo perde il controllo e attraversa un momento di blackout totale, che per loro sfortuna viene sfruttato dalla Centrale per costruire un parziale di 7-2 firmato da Damian Hollis e Juan Fernandez. La Centrale del Latte riesce ad appropriarsi di questa stupenda vittoria, ne fa da protagonista indiscusso il fantastico pubblico bresciano.

Pagelle a cura di Federico Antonelli

CENTRALE DEL LATTE AMICA NATURA BRESCIA

#3 PASSERA 6,5 – Il play varesino mette in campo sempre la solita grinta e dirige bene la banda quando Fernandez riprende fiato in panchina
#4 FERNANDEZ 7 – Sicuramente Coach Boniciolli ha capito che il motore della Centrale del Latte è l’italo-argentino, così ordina ai suoi di usare le maniere forti; nonostante tutto Juan porta a casa un bottino di 8 punti e 4 assist
#5 CITTADINI 7 – Solida prova del lungo bresciano che realizza 14 punti conditi da 5 rimbalzi, ovviamente soffre un po’ contro la fisicità straripante di Edward Lee Daniel
#6 BRUTTINI 6 – Parte in quintetto e ripaga la fiducia di Coach Diana con una buona prova, poi l’ottimo Hollis di fatto limita l’impiego del compagno di reparto
#7 ALIBEGOVIC 6 – Lontano dall’essere l’ottimo giocatore visto l’annata scorsa, almeno oggi apporta il suo contributo (11 punti) seppur con percentuali discutibili (3/10)
#9 SPERONELLO ne
#11 HOLMES 6,5 – Parte forte, attacca il ferro con più decisione del solito, ma nonostante tutto viene relegato in panchina gli ultimi 6 minuti di gara
#70 BUSHATI 6 – Per fortuna di coach diana “Bush” si sveglia nel finale di gara mettendo a segno 4 punti, bè come si suol dire: meglio tardi che mai!
#96 HOLLIS 8 – 34 minuti di sostanza per il lungo a stelle e strisce che porta a casa un bottino di 17 punti, 7 rimbalzi e 2 stoppate davanti a tutti i 3000 del PalaGeorge

All. Andrea Diana

ETERNEDILE BOLOGNA

#2 DANIEL 8 – Il classe ‘90 ex cremona è un vero grattacapo per la difesa bresciana che di fatto non riesce ad arginarlo per tutta la partita, chiude con una grassa doppia doppia (17 punti e 12 rimbalzi)
#4 QUAGLIA sv – Nulla da segnalare, a parte 3 falli in 2 minuti #6 ERRERA ne
#7 CANDI 7 – Il talentuoso play classe ’97 si presenta subito al PalaGeorge infilando un paio di canestri dalla lunga distanza; poi, complici i problemi di falli, di lui si perdono un po’ le tracce
#8 ZANI ne
#11 IANNILLI 6,5 – Ottimo inizio per il centro romano che però difensivamente fatica contro l’esperto Alessandro Cittadini, chiude con 10 punti una buona gara
#12 CAMPOGRANDE ne #14 MONTANO 6 – Ottimo in cabina di regia sia con Candi, sia senza; certo qualche fallo di troppo ha di sicuro condizionato la sua gara
#15 SORRENTINO 7 – Backup di Candi, in uscita dalla panchina apporta alla causa 10 punti praticamente tutti nel secondo tempo
#20 RAUCCI 6 – Difensivamente un mastino, offensivamente un po’ rinunciatario
#21 CARRARETTO 7 – Un chirurgico 3/3 dalla lunga distanza per l’ex Forlì, Verona e Siena che per fortuna di Coach Diana e dei suoi sbaglia un paio di tiri nell’ultimo quarto
#31 ITALIANO 6 – Una prova onesta per l’ala di Coach Griciolli che però inizia a segnare solo nel terzo quarto, chiude a quota 7 punti

All. Matteo Boniciolli

Fotogallery a cura di Riccardo Cherubini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy