Lucca resta nel gruppone play-off, overtime fatale per la Comark

Lucca resta nel gruppone play-off, overtime fatale per la Comark

Commenta per primo!

 

LUCCA – Splendida partita, tirata e sempre punto a punto, quella tra Lucca e Treviglio. C’era l’aria dello scontro diretto, per continuare a credere nel sogno dei playoff. La Comark ce l’ha messa davvero tutta , ma ancora una volta ha vinto il cuore, la grinta, la voglia di vincere dell’ArcAnthea, di mantenere la promessa di far divertire il proprio pubblico e di ripagarlo per quella carica e quel calore che viene sempre fuori al momento giusto. 
 
E questa vittoria vale ancora di più perché Treviglio è una squadra strutturata, che milita in questa categoria da sempre, con ottimi giocatori e, grazie anche alla lungimiranza della società, ha a disposizione un settore giovanile di tutto rispetto dal quale attingere. Gli uomini di Russo però hanno dimostrato ancora una volta di meritare il posto che occupa in classifica e che i sogni sono sempre meno sogni; che con volontà ferrea vogliamo giocare fino in fondo questo campionato cercando di strappare i play-off anche a società ben più blasonate. 
 
La partenza è subito bruciante da entrambe le parti, ma l’equilibrio è tale che i biancorossi riescono a seguire Treviglio senza mai lasciarsi staccare; anzi, dopo otto minuti di botte e risposte, Parente segna il pareggio sul 17-17. Poi i biancoblù chiudono il primo quarto a +3. 
 
Nel secondo tempino si ha una prima avvisaglia della tempra dei lucchesi quando, dopo un breack da 15-8, riescono a mettere la testa avanti seppur di una misura (29-27). Ancora una volta la Co.Mark chiude in vantaggio e scende negli spogliatoi con un punto di supremazia. E’ il 37-38. 
 
Nel terzo quarto gli ospiti hanno un guizzo con Ferrares che firma il 47-53 con una penetrazione al ferro, ma i ragazzi di Russo reagiscono e rispondono con Banti e Crotta che dopo aver rimontato, bloccano la fuga dei Bergamaschi sul 54-54. Il quarto terminerà poi, di lì a poco, con il solito esiguo vantaggio degli avversari (56-59).
 
Nell’ultimo quarto (almeno così si credeva) Lucca vuole chiudere la partita, ma gli ospiti, ad opera di Carnovali, Reati e ancora Carnovali, in 40 secondi portano la Co.Mark sul +11 (57-68). Mancano 8 minuti alla fine e la strada è tutta in salita, ma per i lucchesi, quando il gioco si fa duro … … …Apre le danze Santarossa con un gioco da tre punti, poi Crotta da il “la” da sotto mentre Treviglio sbaglia molto in attacco. E così l’Arcanthea riacciuffa il risultato con Negri a due minuti e mezzo dalla fine (70-70). Nel finale il pubblico, fino ad ora attento e contenuto, si infiamma e trascina Parente a segnare il sorpasso 75-73 quando mancano solo 50 secondi alla fine. Ma, arriva la doccia fredda: Santarossa ed immediatamente dopo lo stesso Parente, sono costretti a sedere in panchina per 5 falli. E’ opera di Carnovali con uno spietato 2/2 dalla lunetta che traghetta i suoi al nuovo pareggio che sentenzierà il supplementare. Nell’overtime i biancorossi si schierano in difesa. Il primo a rompere il ghiaccio è Negri, poi un canestro e fallo di Banti e due triple consecutive di Barsanti che risponde “presente” proprio quando la squadra ha bisogno di lui. L’Arcanthe fa vedere di che pasta è fatta e difende il vantaggio acquisito fino a portare alla sirena finale un sicuro quanto determinato +11.
 
Ancora play-off all’orizzonte, ma (per ora) sempre con i piedi per terra; anzi sul parquet!
 
Arcanthea Pallacanestro Lucca – Co.Mark Treviglio 94-83 dts
 
ARCANTHEA: Sorrentino ne, Bottioni 2, Crotta 10, Barsanti 8, Santarossa 11, Casagrande 11, Zanotti ne, Banti 17, Negri 19, Parente 16. All. Russo
 
COMARK: Carnovali 10, Maspero 6, Ferrarese 14, Reati 18, Perego 13, Raminelli 8, Cazzolato 2, Molinaro 6, Leone ne, Tomasini 6. All. Vertemati
 
ARBITRI: Tirozzi di Bologna e Giampietro di Chieti
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy