L’Unieuro ritrova Diliegro e la vittoria, Ravenna battuta a Forlì

L’Unieuro ritrova Diliegro e la vittoria, Ravenna battuta a Forlì

10 punti del rientrante italo-americano Diliegro insieme a 19 di Giachetti e 6 uomini complessivamente in doppia cifra scacciano la crisi con la vittoria per 93-73 sull’Orasì Ravenna. Notte fonda per i giallorossi mai apparsi in grado di contrastare efficacemente i padroni di casa.

di Simone Santolini

Parte meglio Ravenna che controlla il primo possesso della gara dopo il tocco di Donzelli e segna il primo canestro della sfida con Smith. Il seguito però è un monologo a tinte biancorosse dove l’uomo “on fire” è Jacopo Giachetti che, forse sentendo particolarmente la partita dell’ex, segna 6 dei primi 10 punti di squadra compreso il 10-2 che costringe il coach dell’Orasì Ravenna Mazzon a fermare il tempo e parlare ai suoi ragazzi.
Smith abbozza una reazione prima firmando 8 punti consecutivi ma l’Unieuro risponde colpo su colpo prima che Oxilia e 5 punti consecutivi di Lawson diano all’Unieuro il massimo vantaggio a +16 sul 27-11 e ancora 2 minuti sul cronometro. Hairston pone fine all’emorragia per Ravenna aprendo un controparziale di 10-2 che sulla sirena del primo quarto riduce lo svantaggio a soli 8 punti (29-21).
La seconda frazione si apre con la tripla di Johnson che restituisce a Forlì la doppia cifra di vantaggio (32-21).
Smith e Montano suonano la sveglia per l’Orasì che riesce a rientrare fin sul -5 con la tripla di Montano. Ancora Giachetti e ben 6 punti nel finale di un Diliegro fermo da 9 mesi ma tirato a lucido ridanno vigore a Forlì che chiude il primo tempo in doppia cifra sul 49-39.
Al rientro in campo la gara corre sul filo dell’equilibrio con Laganà e Smith a rispondere ai canestri di Diliegro e un ispiratissimo Giachetti che firma il +12 (58-46). Mentre Marini trova il canestro con continuità, per Ravenna gli attacchi si fanno confusi e la mira imprecisa. Forlì ne approfitta e sempre con l’ex-Jesi chiude il quarto sul massimo vantaggio a +16 (73-57).
Ravenna nell’ultima frazione mostra di non averne più e non trova la reazione necessaria a recuperare la gara. Forlì dal canto suo può gestire e arrotondare il punteggio che grazie a ben sei uomini in doppia cifra sulla sirena finale è di ben 20 punti con l’Unieuro Forlì che torna alla vittoria con il punteggio finale di 93-73.
Da segnalare nelle file dei padroni di casa la prova di un Giachetti e ritrovato e convincente che con 19 punti personali manda nel dimenticatoio la scialba prova dell’andata e le critiche ricevute in questo periodo di appannamento della squadra.
Brutta prestazione dell’Orasì Ravenna che appare incapace di rimettere in piedi la gara già nel corso del terzo quarto e a cui non bastano ben 28 punti di Smith.

Unieuro Forlì – OraSì Ravenna 93-73 (29-21, 20-18, 24-18, 20-16)
Unieuro Forlì: Jacopo Giachetti 19 (6/7, 2/2), Kenny Lawson 17 (8/10, 0/1), Pierpaolo Marini 17 (3/7, 2/4), Melvin Johnson 14 (4/5, 2/9), Daniel Donzelli 10 (4/5, 0/1), Dane Diliegro 10 (4/8, 0/0), Tommaso Oxilia 5 (1/4, 0/0), Davide Bonacini 1 (0/1, 0/2), Giacomo Signorini 0 (0/0, 0/0), Michele Tremolada 0 (0/0, 0/0), Franco Flan 0 (0/0, 0/0), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 27 – Rimbalzi: 45 10 + 35 (Kenny Lawson 13) – Assist: 15 (Jacopo Giachetti 7)
OraSì Ravenna: Adam Smith 28 (4/7, 5/13), Josh Hairston 16 (7/13, 0/0), Matteo Montano 12 (3/7, 2/9), Marco Laganà 7 (2/6, 1/6), Marco Cardillo 5 (1/3, 1/1), Luca Gandini 3 (0/2, 0/0), Mikk Jurkatamm 2 (0/0, 0/0), Stefano Masciadri 0 (0/2, 0/2), Fadilou Seck 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Tartamella 0 (0/0, 0/0), Rafael Baldassi 0 (0/0, 0/0), Michele Rubbini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 19 – Rimbalzi: 30 9 + 21 (Josh Hairston 10) – Assist: 6 (Adam Smith 4)

Giacchetti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy