Mantova cala il pokerissimo, Roseto KO

Mantova cala il pokerissimo, Roseto KO

Quinta vittoria di fila per Mantova che concede a Roseto solo 3 punti nel primo quarto e amministra il vantaggio fino alla fine neutralizzando Adam Smith.

Commenta per primo!

E’ tempo di big match questa sera al PalaBam. Si scontrano la Dinamica Generale Mantova, reduce da un mese di novembre assolutamente positivo condito da quattro vittorie consecutive, e la capolista Roseto dell’ex capitano biancorosso Robert Fultz, questa sera assente.

Primo quarto a senso unico con Mantova che si trova a suo agio nel penetrare la difesa statica di Roseto, mentre gli Sharks non riescono a pungere in attacco. Smith cerca di sbloccarsi, ma sbaglia molto da tre punti. La sfortuna e una buona difesa biancorossa tengono gli abruzzesi a quota 0 dal campo per tutto il primo quarto, con la Dinamica che però in attacco spreca alcune buone triple per chiudere già la partita. Roseto va a referto solo con tre liberi (sbagliandone altrettanti), ma gli Stings non scappano e chiudono a 16 il primo quarto con un ottimo Francesco Candussi.

Nel secondo periodo Roseto si rende più pericolosa e si sblocca coi canestri su azione. Smith mette la prima bomba della sua gara, ma la distanza rimane comunque ampia. Mei e Amoroso mettono in difficoltà Mantova sui tiri dalla media distanza e mantengono vive le speranze degli ospiti, sempre a -13. Casella infila la bomba del +16, Smith risponde ancora e avvia un piccolo break che porta gli Sharks a -9. Nel finale Corbett e Candussi riportano Mantova sul +13. Primo tempo che si chiude sul 33-20.

E’ ancora Candussi ad inaugurare il terzo quarto. Non tarda ad arrivare la risposta di Roseto con Sherrod ed Amoroso, con Smith che cerca disperatamente di entrare in ritmo. Mantova difende duro portando ripetutamente all’infrazione di 24 secondi gli avversari, costretti a cercare tiri impossibili con Mei ed Amoroso. Dopo un elastico sul +15, gli Sharks si avvicinano con Smith ed Amoroso fino al -11. La Dinamica non va comunque in confusione ritornando sul +13 con cui chiude anche il terzo quarto. 49-36 al 30’.

La bomba di Mei infiamma l’avvio dell’ultimo quarto facendo presagire ad un possibile accenno di rimonta da parte di Roseto. Casella trova un’ottima risposta su una penetrazione dalla linea di fondo e riporta gli Stings a +12. La Dinamica si concede quindi un break importante di 12-4 che di fatto decide l’incontro. A siglarlo sono Corbett, Amici e Gergati. Il finale vede gli uomini di coach Di Paolantonio reagire d’orgoglio con due canestri bellissimi di Smith e Sherrod con assist dietro la schiena di Amoroso, il quale trova anche una tripla impossibile con l’uomo in faccia. Roseto però ci rinuncia e per la Dinamica gli ultimi minuti sono di pura e ordinaria amministrazione, in cui coach Martelossi concede a Luca Rinaldi l’esordio in A2. Prima doppia doppia in stagione per Candussi (16 punti e 10 rimbalzi). Gli Stings infilano quindi la quinta vittoria di fila, battono la capolista e lanciano un chiaro messaggio al campionato.

DINAMICA GENERALE MANTOVA – ROSETO SHARKS 73-56

Dinamica Generale Mantova: Daniels 9, Vencato, Giacchetti 4, Timperi, Candussi 16, Casella 9, Amici 15, Corbett 16, Gergati 2, Bryan 2, Morello ne, Rinaldi All: Alberto Martelossi.

Roseto Sharks: Smith 11, Cantarini ne, Fultz ne, Radonijc 2, Fattori, Mariani 2, Mei 12, Casagrande 2, Amoroso 14, Paci 2, Sherrod 11 All: Emanuele Di Paolantonio.

Note: Parziali: 16-3, 33-20, 49-36. Mantova: 26/44 da 2, 3/24 da 3, 12/13 ai liberi, 46 rimbalzi (17 offensivi), 10 assist, 14 palle perse, 6 palle recuperate. Roseto: 12/27 da 2, 6/21 da 3, 14/21 ai liberi, 30 rimbalzi (6 offensivi), 9 assist, 15 palle perse, 8 palle recuperate. Usciti per 5 falli: nessuno. Luogo: PalaBam Turno di A2: 9° Spettatori: 2000

Fotogallery a cura di Marco Brondi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy