Mantova espugna Matera con un gran secondo tempo

Mantova espugna Matera con un gran secondo tempo

La Bawer Matera ritorna tra le mura del PalaSassi per interrompere la serie negativa di sconfitte consecutive. L’avversario di turno è una Dinamica Mantova che, nonostante sia reduce dalla prima sconfitta stagionale maturata contro i Roseto Sharks, si trova al terzo posto in classifica con 6 punti e che punta a mantenere questa posizione al termine della regular season.

Un compito che diventa ancora più arduo a causa dell’assenza di Ashley Hamilton, bloccato da un problema al ginocchio. Coach Cadeo schiera quattro titolari abituali (Guarino, Mastrangelo, Okoye e Corral) più Giovanni Rugolo al posto dell’infortunato Hamilton; Coach Martelossi risponde con Di Bella, Moraschini, Ndoja, Simms e Hurtt.

Primo tiro, primo canestro da tre per Matera che porta la firma di capitan Guarino. Buon avvio dei materani che provano ad allungare grazie a Guarino e Mastrangelo portandosi sull’11-6, costringendo coach Martelossi a chiamare il primo time-out dell’incontro. Nonostante il minuto di sospensione i lucani continuano a trovare il canestro portando il vantaggio a 6 punti con le triple di Mastrangelo e Rugolo (19-13), ma un break di 6-0 firmato Klaudio Ndoja riporta il risultato in parità. Il primo quarto si conclude 23-25 per gli ospiti con un buon Moraschini nei minuti finali del periodo.

Risultato in equilibrio nella prima metà di secondo quarto finché gli Stings si riportano sul +6 grazie ai canestri di Gergati, Hurtt e Ndoja, mentre dall’altra parte Matera è di nuovo in difficoltà nel giocare contro la difesa schierata. Un canestro del solito Moraschini vale il massimo vantaggio da parte degli ospiti (34-43), i materani con Okoye riprovano a farsi sotto ma ancora Moraschini e Simms permettono a Mantova di andare negli spogliatoi sul +9 all’intervallo lungo. Nei primi 20 minuti di gioco sono emerse le difficoltà della difesa materana sia sul perimetro, non riuscendo a mettere la museruola a Moraschini, che sotto canestro, concedendo molti rimbalzi in attacco, mentre in attacco Okoye non riesce a prendere il ritmo, tirando male sia da due che da tre.

Due punti di Hurtt aprono il secondo tempo e valgono il massimo vantaggio, per la prima volta in doppia cifra. Più volte la Bawer prova a ridurre il vantaggio con Mastrangelo e Guarino ma non riesce mai ad andare oltre il -3, complici alcuni disimpegni causati dalla troppa fretta di concludere a canestro. I mantovani riallungano sul finire del terzo periodo con Hurtt e Gandini: 61-70 Stings.

Nell’ultimo quarto è blackout per i padroni di casa: Mantova trova facilmente i canestri che chiudono in anticipo il match, causando un calo psicologico ai materani, con Guarino che diventa l’unico a tenere alta la guardia. Finisce 75-90 tra i fischi di delusione del PalaSassi. La Dinamica Mantova porta a casa il quarto successo stagionale grazie ad una più che buona prestazione, soprattutto in fase offensiva, mentre la Bawer non riesce a chiudere la serie di sconfitte consecutive. Sconfitte per altro molto simili, dato che tutte le partite concluse con una sconfitta si sono aperte con un buon avvio dei lucani che col passare dei minuti non sono riusciti a rimanere costanti sia tatticamente che psicologicamente.

BAWER MATERA-DINAMICA GENERALE MANTOVA 75-90 (23-25; 16-23; 22-22; 14-20)

MATERA: Hamilton ne, Guarino 25, Mastrangelo 13, Corral 10, Okoye 11, Cantagalli 4, Rugolo 12, Bertocco, Loperfido ne, Zaharie. Coach: Giulio Cadeo.

MANTOVA: Di Bella 4, Moraschini 18, Ndoja 14, Hurtt 15, Simms 15, Alviti, Fumagalli, Gandini 2, Amici 13, Gergati 9. Coach: Alberto Martelossi.

Arbitri: Caruso, Saraceni, Tallon.

Fotogallery a cura di Roberto Linzalone e Galileo De Iudicibus

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy