Mantova piegata da una Jesi tutta a stelle e strisce

Mantova piegata da una Jesi tutta a stelle e strisce

Gli uomini di Martelossi offrono una buona prova solo a tratti. Jesi è più cinica e risolve la partita nell’ultimo minuto con due bombe di Davis

Commenta per primo!

147 giorni dopo la cocente eliminazione in gara 4 agli ottavi di finale dei playoff contro Agrigento, la Dinamica torna in campo per rincorrere il sogno di rivivere le notti di post-season. Al PalaBam arriva Jesi, squadra fortemente rinnovata in estate e rinforzata dagli arrivi di Tim Bowers da Ferentino e Dwayne Davis arrivato dal Libano.

Primo quarto da motore diesel per la Dinamica che subisce subito la sfrontatezza di Jesi e le penetrazioni degli americani Bowers e Davis. A questi arriva la risposta di Gergati, Corbett e Daniels che accendono col loro atletismo i 1200 spettatori del PalaBam. Mantova acquista slancio ed energia e vola sul +7 (14-7 al 5’). Di rientro dal timeout di coach Cagnazzo, la partita si riequilibra e il gioco made in USA di Jesi continua a far la differenza in zona offensiva. La Dinamica va bene a tratti, ma in difesa concede molto e non riesce a scrollarsi Jesi. Al 10’ è 24-19.

Nel secondo periodo le cose non cambiano con Jesi che si mantiene a contatto con Mantova nonostante il pallino del gioco sia nelle mani dei ragazzi di coach Martelossi. Per i marchigiani entrano in partita anche gli italiani, Maganza e Benevelli su tutti. Parte così l’elastico +5 – +3 per Mantova con Jesi che impedisce ai padroni di casa di segnare il break decisivo. Ancora Daniels manda gli Stings sul +6, ma il quintetto di Cagnazzo è cinico e bravo a sfruttare i meccanismi ancora non ben oliati in difesa dei biancorossi. Al 20’ è tutto in equilibrio sul 36-35.

Alla ripresa Mantova segna col contagocce (2 punti in 5 minuti), mentre Jesi con pazienza, dopo qualche buona difesa dei virgiliani, trova il vantaggio. Dopo diversi minuti di torpore e ansia nel cercare la tripla che potrebbe accorciare le distanze, Giachetti suona la carica con una tripla e un canestro in percussione riportando Mantova in vantaggio. Jesi però non molla e con Janelidze pareggia il conto. E’ 50-50 al 30’.

Amici apre l’ultimo periodo con una tripla che riporta il sereno sul volto di Martelossi. Benevelli e Davis rispondono per le rime mandando Jesi nuovamente avanti. Gli Stings aumentano la pressione, anche se peccano di precisione, in attacco e agganciano Jesi a quota 55. Candussi e Daniels portano sul 60-57 i padroni di casa. La partita sembra pendere dalla parte di Mantova, ma Jesi è dura a morire e torna ancora avanti con la bomba di Benevelli (60-62 al 36’). La Dinamica pareggia ancora, ma Davis trova due triple stupende che zittiscono l’entusiasmo del palazzetto virgiliano e firmano, di fatto, la vittoria di Jesi.

Dinamica Generale Mantova – Aurora Basket Jesi 64-70 (24-19; 36-35; 50-50)

Dinamica Generale Mantova: Corbett 10, Daniels 17, Amici 7, Gergati 8, Candussi 8, Giachetti 8, Bryan 4, Casella 2, Timperi, Rinaldi DNP, Morello DNP, Magni DNP. Coach: Alberto Martelossi.

Aurora Basket Jesi: Bowers 15, Benevelli 9, Davis 24, Maganza 14, Alessandri, Janelidze 3, Battisti 5, Picarelli, Moretti DNP, Scali DNP. Coach: Damiano Cagnazzo.

Fotogallery a cura di Marco Brondi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy