Mantova regola Forlì e approda ai playoff

Mantova regola Forlì e approda ai playoff

di Alberto Carmone

Mantova non stecca l’ultima gara casalinga di regular season e regola Forlì al termine di una gara dominata dal secondo quarto in poi. Con questa vittoria e la sconfitta di Imola, gli Stings sono matematicamente ai playoff.

Partenza col freno a mano tirato per gli Stings che subiscono nei primi due minuti un parziale di 6-0 firmato Lawson e Johnson. La Pompea mostra tanta voglia, ma poca precisione nelle scelte difensive e offensive. A mettere le cose a posto per i padroni di casa ci pensa Mario Ghersetti che si carica la squadra sulle spalle e la conduce al vantaggio. E’ ancora Forlì però a tornare avanti mettendo in campo un gioco corale e organizzato. Mantova continua a mostrare alcune lacune difensive e l’Unieuro può così andare sul +5. Il timeout di coach Finelli cambia le cose per i biancorossi che con Metreveli e ancora Ghersetti ritrovano la leadership dell’incontro arrivando al 18-13. Nel finale, tre liberi di Forlì portando il punteggio sul 18-16 alla prima sirena.

Nel secondo quarto Forlì chiude le maglie in difesa e con pazienza recupera lo svantaggio portandosi sul 24-22 grazie a Marini e Johnson. Gli Stings sono in difficoltà, ma ancora una volta il minuto di sospensione chiamato da coach Alex Finelli sortisce il suo effetto. Mantova ritrova compattezza e tenacia in attacco. Le schiacciate di Morse incantano la Grana Padano Arena e la visione di gioco di Vencato illumina il gioco biancorosso. La Pompea è inarrestabile e vola sul +11 con un parziale di 14-1. Giachetti e Marini limitano i danni per l’Unieuro, con Visconti che allo scadere firma da 9 metri la tripla del 41-30 a fine primo tempo.

Nella ripresa parte meglio l’Unieuro che torna sul +11 con Giachetti e Lawson. Alle prime difficoltà Mantova è però brava a non farsi trovare impreparata e a reagire con Raspino. Gli Stings vanno sul +17 e sembrano avere la partita in mano. Forlì le prova tutte per rientrare, ma la Pompea è troppo in palla per subire una vera rimonta. Nell’ultimo quarto l’Unieuro lancia l’ultimo assalto con Bonacini e Johnson che rimettono ancora Forlì al -11. La Pompea torna in cattedra e con Visconti e Veideman torna a distanza di sicurezza. Gli ultimi minuti sono di puro showtime dei padroni di casa che chiudono sull’81-66. Gli Stings ribaltano così la differenza punti dell’andata e, grazie alla contemporanea sconfitta di Imola con Montegranaro, approdano matematicamente ai playoff.

Pompea Mantova – Unieuro Forlì 81-66 (18-16, 23-14, 15-12, 25-24)
Pompea Mantova: Mario jose Ghersetti 20 (5/9, 3/4), Anthony Morse 14 (7/12, 0/0), Riccardo Visconti 11 (1/3, 3/6), Rain Veideman 9 (3/7, 1/3), Tommaso Raspino 6 (2/6, 0/2), Giovanni Poggi 6 (3/4, 0/1), Luca Vencato 4 (2/3, 0/0), Nika Metreveli 4 (2/2, 0/0), Lorenzo Maspero 4 (0/1, 1/2), Andrea Albertini 3 (0/0, 1/1), Francesco Guerra 0 (0/1, 0/0), Matteo Ferrara 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 4 / 8 – Rimbalzi: 35 9 + 26 (Anthony Morse 9) – Assist: 24 (Luca Vencato 8)
Unieuro Forlì: Jacopo Giachetti 17 (8/14, 0/2), Melvin Johnson 12 (3/6, 1/4), Kenny Lawson 8 (4/10, 0/3), Davide Bonacini 8 (0/0, 2/4), Pierpaolo Marini 7 (3/9, 0/2), Quirino De laurentiis 6 (2/5, 0/1), Dane Diliegro 6 (1/4, 0/1), Giacomo Signorini 2 (0/0, 0/1), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0), Daniel Donzelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 20 – Rimbalzi: 35 13 + 22 (Kenny Lawson 10) – Assist: 3 (Kenny Lawson 2)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy