Matera: due punti nel derby appulo-lucano, secondo posto al sicuro

Matera: due punti nel derby appulo-lucano, secondo posto al sicuro

Commenta per primo!

MATERA – La Bawer Matera riscrive la storia cestitica di un’intera Regione assicurandosi il secondo posto della Divisione Nazionale A 2012/2013. Una cavalcata tanto lunga, quanto trionfale per il roster del presidente Pasquale Lorusso, in grado di esaltare anche i più scettici e di scrollarsi di dosso ogni dubbio di volta in volta presentatosi a bussare alla porta di una squadra che ha avuto il pregio di essere guidata da un vero e proprio condottiero. Ora arriva il bello, ma finalmente. Dopo aver atteso a lungo questo traguardo storico, Matera festeggia nel migliore dei modi il suo commiato con la regular season, superando un sempre coriaceo San Severo, sornione e pronto a rimettersi in carreggiata ad ogni calo dei biancazzurri, bravi a chiudere definitivamente l’incontro con un parziale di 18-0 agli inizi dell’ultimo quarto.

Ma andiamo con ordine. Pronti via ed è subito Enoagrimm all’assalto. Zampolli e De Paoli mettono pressione ai padroni di casa piazzando una tripla e un tiro da sotto per lo 0-5 iniziale. Risponde Vitale, che con due tiri ristabilisce la parità. Poi altri cinque punti di Scarponi riscavano il solco, ma è Vico questa volta a raccogliere la sfida e riportare sotto la Bawer. Un libero realizzato da Zampolli e due da Iannuzzi riportano la parità. Botta e risposta anche tra Vico e Guaye dall’arco e la sfida scivola via nel segno dell’equilibrio, sarà 19-19 alla prima sirena.

Al rientro in campo la Bawer parte fortissimo e con Vico, Rezzano, Iannuzzi e Vitale piazza un 12-0 che lascia indietro San Severo (31-19). Coach Corpaci è costretto al time-out per richiamare l’attenzione dei suoi, che da quel momento in poi riescono  rosicchiare qualche punticino alla Bawer, per provare a rientrare in partita. Grazie a tre triple consecutive, di Sirakov due volte e di Scarponi sul finire di frazione, i pugliesi limitano i danni a soli otto punti di differenza, che sul 42-34 porta le squadre al riposo lungo.

Il terzo quarto inizia con la mano buona di Iannuzzi, che da sotto mette tre canestriconsecutivi, contentuo da quelli realizzati da Zampolli e Scarponi. Poi Cantone realizza cinque punti (tripla e canestro da sotto), che aggiunto ai due punti di Vitale significano un altro piccolo solco scavato da Matera verso la vittoria (55-43). Canestro dopo canestro anche il terzo quarto ha il suo “momento triple” per la Enoagrimm, con Sirakov e Scarponi che puniscono i biancazzurri di casa ancora all’ultimo giro di lancette e accorciano ulteriormente il gap, alla sirena è 61-55.

Scarponi ad inizio ultimo quarto illude i suoi con cinque punti che, inframezzati da un libero su due di Iannuzzi, portano il punteggio sul 62-60. A questo punto la Bawer spinge sull’acceleratore in maniera convinta. Vitale recupera palla, lascia a Cantone che realizza uno dei suoi tanti assist di giornata servendo ancora Iannuzzi per la schiacciata che apre all’apoteosi dei padroni di casa. Ancora Iannuzzi due volte, poi Cozzoli tripla, Samoggia dall’area, Vico, capitan Grappasonni dall’arco, sempre Vico, completano un impressionante 18-0, che annichilisce gli ospiti. Nel finale, tra le ormai classiche triple di Scarponi, che lo portano ad un imponente, quanto inutile score di 33 punti personali, anche il punto dalla lunetta del giovane classe ’95 Antonio Smorto, che sfrutta al meglio, aggiungendo anche un assist al suo tabellino, i minuti concessigli da coach Benedetto.

Mvp dell’incontro un maestoso Antonio Iannuzzi, capace di chiudere la sua stagione regolare con una doppia doppia da invidia,  20 punti con il 67 per cento al tiro, 10 rimbalzi difensivi e quattro offensivi, due assist ed una schiacciata. Ovviamente con valutazione 31. Bene anche altri volti nuovi come Vico (18 punti) e Vitale (13), ma a anche capitan Grappasonni, in grado di far registrare 10 punti con uno score perfetto: tre su tre dal campo (un tiro da due e due da tre) e due su due dalla lunetta.

BAWER MATERA – ENOAGRIMM SAN SEVERO 84-72 (PARZIALI:19-19; 42-34; 61-55)

MATERA: Rezzano 9, Vitale 13, Vico 18, Cantone 5, Iannuzzi 20, Cozzoli 3, Samoggia 5, Grappasonni 10, Smorto 1, Giuffrida ne. All. Benedetto. 

SAN SEVERO: Scarponi 33, Zampolli 14, Sirakov 9, De Paoli 8, Gueye 6, Mirando 2, Del Brocco, Maggio ne, De Letteris ne, Iannilli ne. All. Corpaci.

Fotogallery a cura di Roberto Linzalone – Galileo De Iudicibus 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy