Montegranaro sul velluto, Ferrara si spegne dopo 10′

Montegranaro sul velluto, Ferrara si spegne dopo 10′

Per Corbett, Amoroso e compagni partenza in salita, decisiva la ripresa.

Commenta per primo!

XL Extralight Montegranaro – Bondi Ferrara 100-76 (20-28, 24-18, 33-14, 23-16)

XL Extralight Montegranaro: Lamarshall Corbett 25 (7/9, 3/9), Valerio Amoroso 18 (6/7, 2/5), Marshawn Powell 18 (6/9, 1/2), Luca Campogrande 16 (2/2, 3/5), Dario Zucca 13 (4/8, 0/0), Ousmane Gueye 5 (1/1, 1/3), Eugenio Rivali 2 (1/2, 0/0), Lorenzo Maspero 2 (1/2, 0/1), Kaspar Treier 1 (0/0, 0/1), Giuseppe Altavilla 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Angellotti 0 (0/0, 0/0), Giacomo Scocco 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 17 – Rimbalzi: 28 5 + 23 (Valerio Amoroso 7) – Assist: 27 (Eugenio Rivali 7)

Bondi Ferrara: Tommaso Fantoni 25 (9/13, 0/0), Mike Hall 17 (6/8, 1/7), Riccardo Cortese 11 (4/9, 1/8), Erik Rush 9 (3/5, 0/2), Yankiel Moreno 6 (0/0, 2/4), Marco Venuto 5 (1/2, 1/4), Lorenzo Molinaro 3 (0/0, 1/2), Alessandro Panni 0 (0/2, 0/2), Mario Mancini 0 (0/0, 0/0), Davide Drigo 0 (0/0, 0/0), Mirko Carella 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 15 – Rimbalzi: 31 10 + 21 (Mike Hall 13) – Assist: 18 (Yankiel Moreno 6)

Partenza lenta nella mattinata marchigiana, entrambe le squadre faticano ad entrare in ritmo e dopo 3′ sono ancora sul 4-4. Ci prova Mike Hall a dare un’accelerata con 5 punti consecutivi. Ferrara è la prima ad entrare in partita, complice Montegranaro che fatica a trovare la fluidità in attacco e che perde un paio di palloni sanguinosi, dopo 7′ gli emiliani sono sul +11 (9-20). Inizia la battaglia dalla lunga distanza tra Corbett e Hall che fanno grandinare triple. Il primo quarto si chiude sul 20-28.

Coach Ceccarelli riesce a dare una continuità difensiva ad Amoroso e compagni, che permette a Montegranaro di tornare prima a -2 (27-29) poi al primo vantaggio con i due liberi di Powell e il tiro libero aggiuntivo per il tecnico fischiato alla panchina di Ferrara (34-33). Sale in cattedra Tommaso Fantoni che inizia a spadroneggiare sotto le plance. I suoi 3 punti relativi al suo canestro più fallo riportano Ferrara avanti di due (36-38). Brutta notizia per Montegranaro a tre minuti dalla fine del secondo quarto quando viene fischiato il terzo fallo a Powell (40-42). Si va alla pausa lunga sul 44-46.

Nella terza frazione sembra essere tornata solo sul parquet la squadra di casa. Zucca prima, Amoroso (12 punti in 8′) poi scavano il solco. Ferrara non oppone resistenza e con un parziale di 33-14, a 10′ dal termine la Poderosa è avanti 77-60.

L’ultimo quarto è poco più che un allenamento. Dopo 3′ Montegranaro tocca i 90 punti e il +24 (90-66). Fantoni è l’ultimo a mollare e cerca di riaprire almeno il discorso riguardo la differenza canestri, visto che all’andata a Ferrara i bianconeri avevano vinco con uno scarto di 14 lunghezze. L’ultimo assalto è respinto al mittente senza grandi problemi. Montegranaro vince 100-76.

MVP Valerio Amoroso. E’ il capitano a dare il la al parziale decisivo del terzo quarto. Un trascinatore!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy