OF G3 – Bergamo è più solida e torna in vantaggio nella serie con Mantova

OF G3 – Bergamo è più solida e torna in vantaggio nella serie con Mantova

di Alberto Carmone

Bergamo torna in vantaggio nella serie imponendosi alla Grana Padano Arena con una partita di grande solidità difensiva e precisione offensiva. Per gli Stings un passo indietro rispetto alla grande prova di gara 2.

Inizio di partita molto fisico con Mantova e Bergamo mostrano da subito grande aggressività difensiva. Dopo l’iniziale vantaggio dei bergamaschi, è Ghersetti a permettere alla Pompea di passare avanti sul 10-9 al 4’. Gli Stings si accendono e trovano l’allungo grazie a Morse. Il timeout di coach Dell’Agnello riequilibra l’incontro con Bergamo che continua a sfruttare Roderick, il giocatore più pericoloso del primo quarto. Mantova resiste all’assolo dell’americano e chiude il primo quarto avanti 21-17.

Gli orobici iniziano meglio la ripresa guidati dal solito Roderick. Mantova reagisce e con Metreveli e Veideman allunga fino al 28-24. Sul +4 si alza l’intensità difensiva di Bergamo che aumenta la fisicità a rimbalzo mettendo in grossa difficoltà i lunghi mantovani. Gli Stings non riescono più a pungere e Bergamo sfrutta l’assolo di Taylor per passare in vantaggio. Roderick perfeziona il parziale di 13-0 che ribalta l’incontro. La Pompea limita i danni nel finale chiudendo sul 31-37 i primi 20 minuti.

Nel secondo tempo è ancora una volta Bergamo ad iniziare meglio. La Pompea piazza però la reazione con un parziale di 5-0 firmato da Veideman che dà il -3 ai biancorossi. Sul -3 però Mantova non concretizza diverse opportunità sia sotto canestro che da tre punti dando così nuovamente fiducia agli ospiti. Gli Stings rimangono in scia con Raspino e Maspero che mantengono il -2. Zugno sorprende i biancorossi, focalizzati difensivamente tanto su Roderick e Taylor, e mette un importante 2+1. Roderick e Casella danno il +9 a fine terzo quarto (49-55 al 30’).

5 punti firmati Maspero riaprono subito l’incontro all’inizio dell’ultimo quarto. Gli Stings vanno sul -3 in meno di 90 secondi ma non trovano continuità. Bergamo scappa via con Zugno e Benvenuti, Mantova reagisce, ma gli orobici addensano l’area e diventa difficile segnare da sotto. Visconti lancia l’ultimo assalto per il -6. Mantova spreca opportunità ai liberi, mentre Bergamo non sbaglia un colpo dalla lunetta continuamente sfidata dagli Stings. A 100 secondi dalla fine Fattori mette la bomba del +9 che chiude i conti. Nell’ultimo minuto la Pompea non ne ha più e Bergamo può quindi gioire per il vantaggio nella serie. Domenica alle 18 alla Grana Padano Arena si torna in campo per gara 4.

Pompea Mantova – Bergamo 69-78 (21-17, 10-20, 15-18, 23-23)
Pompea Mantova: Mario jose Ghersetti 19 (2/5, 5/7), Anthony Morse 10 (3/7, 0/0), Riccardo Visconti 10 (0/0, 2/6), Luca Vencato 6 (2/6, 0/2), Giovanni Poggi 6 (3/3, 0/0), Rain Veideman 5 (1/5, 1/5), Tommaso Raspino 5 (1/3, 1/3), Lorenzo Maspero 5 (1/2, 1/3), Nika Metreveli 2 (1/3, 0/0), Matteo Ferrara 1 (0/1, 0/0), Francesco Guerra 0 (0/0, 0/0), Andrea Albertini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 17 – Rimbalzi: 34 8 + 26 (Luca Vencato 8) – Assist: 20 (Luca Vencato 8)
Bergamo: Terrence Roderick 21 (3/7, 2/5), Brandon Taylor 14 (3/7, 2/4), Giovanni Fattori 11 (1/3, 3/5), Lorenzo Benvenuti 11 (4/7, 0/0), Ruben Zugno 11 (1/1, 2/3), Luigi Sergio 8 (3/5, 0/2), Andrea Casella 2 (1/2, 0/5), Dario Zucca 0 (0/0, 0/1), Ferdi Bedini 0 (0/0, 0/0), Marcello Piccoli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 19 / 22 – Rimbalzi: 32 3 + 29 (Terrence Roderick 15) – Assist: 15 (Terrence Roderick 9)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy