OF G4 -Trapani abbatte ancora Treviso e si regala gara 5

OF G4 -Trapani abbatte ancora Treviso e si regala gara 5

Con una prova di cuore e carattere la Pallacanestro Trapani concede il bis e liquida Treviso in gara 4 80-74 impattando la serie sul 2-2

di Michele Maltese

2B Control Trapani – De Longhi Treviso 80-74 (13-19, 36-38 64-51)

2B Control Trapani: Renzi 20, Maschi 10, Clarke 20, Mollura 5,  Marulli 4, Nwouocha 3, Ayers 12, Pullazi 6

De Longhi Treviso: Tessitori 18, Logan 9, Burnett 23, Alvito 2, Umbro 8, Chillo 4, Uglietti 4, Lombardi 6,

Con un terzo quarto micidiale la Pallacanestro Trapani allunga le mani sul match e vola a gara 5 contro una Treviso stanca e impacciata, che in tutte e due le gare in terra siciliana si dimostra vulnerabile al cospetto di una Trapani finalmente in palla che merita l’ultimo atto.

Pronti via Renzi e Clarke firmano il 7- 0 iniziale che riscalda immediatamente il pubblico locale, con Treviso incredibilmente al palo per 4 minuti, dopo una serie infinita di errori, prima che Burnett trovasse finalmente la retina. Rotto il ghiaccio pero Tessitori e Uglietti timbrano il contro break di 8-0 dei veneti, che tornano prepotentemente in gara per il primo sorpasso ospite 7-8 al minuto 7′ e il primo timeout locale. Burnett e Logan aprono il gas e Treviso scappa 9-15 a meno di due minuti dal termine, con Trapani sovrastata dal cambio di marcia degli ospiti, che dopo la prima sirena sono avanti 13-19.

Difesa forte di Treviso in avvio di secondo quarto, con Trapani impacciata in avanti e Tessitori padrone dell’area granata. La seconda tripla di serata di Clarke ridà energia ai locali, che insieme a Renzi racimolano rapidamente 5 punti per il 23-26 al 15′. Il capitano é in vena giocando spesso a tutto campo, risultando nel finale di tempo il maggior terminale offensivo dei granata. Treviso in transizione sa fare sempre male con Uglietti e Tessitori, ma Trapani trova la giusta energia e sopratutto le triple di Clarke e Miaschi per stare agganciata sul 33 pari a un minuto dalla sirena e poi sul definitivo 36-38 che mando tutti al riposo lungo.

Si torna in campo e Renzi spacca subito la zona ospite per il 38 pari, e dopo il comodo appoggio di Logan, ci pensa Miaschi a piazzare la tripla del nuovo sorpasso granata sul 41-40 al 23′. Dopo due quarti in ricorsa Trapani trova il giusto ritmo e le coordinate ideali per comandare costantemente  nel terzo periodo, rimettendo il muso avanti e scappando, mentre Treviso collassa su se stessa. Clarke entra finalmente in partita, andando oltre le sue classiche triple, con assist e palle recuperate decisive a lui e compagni a piazzare una spallata pesantissima negli ultimi 3 minuti. Marulli, Pullazi, Mollura e lo stesso Clarke affondano come lame nel burro per un devastante 16-0 che lascia interdetta Treviso e fa esplodere il palaconad, per un complessivo 28-13 nel quarto che lancia Trapani alla sirena sul 64-51.

Nell’ultimo quarto Treviso prova a raccogliere i cocci di se stessa, affidandosi alle mani ancora molto fredde in serata di Logan e Imbró per tornare sotto la doppia cifra di margine  sul 68-60 a 35′. Treviso prova il tutto per tutto, resta imprecisa ma incassa falli e seconde palle a rimbalzo importanti che la tengono ancora in vita. Burnett e Tessitori restano le spine più dure a cedere, trovando la forza di tornare a -5 a poco più di due minuti dal termine sul 72-67. Ayers rida ossigeno alla manovra granata, ma Imbro trova la tripla del -4 (74-70), a 100 secondi dalla fine. Lo stesso n.42 granata fa 2/2 dalla lunetta, imitato poco dopo da Tessitori. +4 palla e palla in mano Trapani non la chiude, ma Treviso non la riapre, gli errori di Logan e Burnett sono macigni che annullano le ultime speranze ospiti, lasciando a Renzi e soci solo la festa e la gioia del successo puntando tutto a gara 5.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy