OF G4 – Verona sbanca Casale e si qualifica

OF G4 – Verona sbanca Casale e si qualifica

Mitch Poletti grande protagonista della vittoria di Verona al PalaFerraris di Casale

di Matteo Carniglia

La Tezenis Verona, al termine di una partita contraddistinta da percentuali molto basse, si aggiudica anche Gara4 concludendo la serie, a proprio favore, per 3-1. Prestazione solida degli scaligeri con il centro Poletti sugli scudi.

PRIMO QUARTO: Dopo aver recuperato il vantaggio del fattore campo, nella gara di venerdì sera, l’obiettivo della Tezenis Verona è quello di chiudere immediatamente la serie ed evitare una sempre pericolosa Gara5. Buona la cornice di pubblico pronta a spingere Casale Monferrato a prolungare la stagione. Quintetto di partenza che vede, per i padroni di casa, Denegri, Cesana, Pepper, Pinkins e Cattapan. Rispondono gli ospiti con Amato, Vujacic, Poletti, Severini e Candussi. Il primo canestro di serata arriva ad opera di Denegri dopo tre minuti di gioco. Partita spigolosa, da play-off. Clima in cui si calano fin dalla palla a due Pinkins e Poletti. Le percentuali sono molto basse: all’ottavo minuto le squadre combinano un misero 25% complessivo. Conseguenza diretta il punteggio, molto basso, di 12-12 alla fine dei primi 10 minuti gara.

SECONDO QUARTO: Immediato secondo fallo di Udom per la Scaligera Verona. Dalmonte si affida, per la sostituzione, al giovane Dieng, prodotto del vivaio di Milano e Barcellona. Secondo quarto in cui le squadre continuano ad essere, almeno nei primi minuti, ancora molto fallose al tiro. Musso, con il suo primo canestro pesante, e il “solito” Pinkins provano a suonare la carica per la Novipiù che si porta avanti per 21-17. Un mini vantaggio che Casale conserva fino all’intervallo sul 31-26 grazie alla magia sulla sirena di Denegri.

TERZO QUARTO: Verona esce meglio dai blocchi, 7-0 e nuovo sorpasso sul 31-33. La Junior riesce finalmente a sbloccarsi, dopo quasi cinque minuti, grazie ad un libero di Cesana. Un fortunato canestro da tre punti di Ikangi permette alla Tezenis di allungare sul +4 (36-40) consigliando coach Ferrari a fermare la gara. Sospensione che produce una reazione con la Novipiù che conclude il tempo ad un solo tiro di distanza sul 42-44.

QUARTO QUARTO: la prima azione del periodo si conclude con Amato e Pepper a contendersi a terra un pallone, un segnale della battaglia a cui probabilmente assisteremo. Dopo 32 minuti difficili gli attacchi si riaccendono. Pepper e Pinkins da una parte, Amato e Poletti dall’altra realizzano canestri pesanti che fissano, sul 48-54, il punteggio a sei minuti dalla fine. Vujacic, di classe, firma il +9 quando mancano solo tre minuti alla fine della gara. Vantaggio considerevole, ancora di più in una contesa dal punteggio così basso. La Novipiù prova una ultima disperata reazione ma gli ospiti sono bravi a controllare portando a casa vittoria e qualificazione nonostante alcune ingenuità che sarebbero potute costare caro. Risultato finale 56-61.

NOVIPIU’ CASALE – TEZENIS VERONA 56-61 (12-12; 31-26; 42-44)

NOVIPIU’ CASALE: Musso 5, Valentini, Cesana 3, Pepper 13, Denegri 5, Battistini ne, Martinoni 3, Pinkins 25, Cattapan, Giovara ne, Italiano 2, Lazzeri ne. All.Ferrari

TEZENIS VERONA: Dieng 3, Ferguson 2, Poletti 15, Amato 8, Oboe ne, Candussi 10, Vujacic 10, Udom 2, Quarisa, Severini 3, Ikangi 8. All.Dalmonte

MVP: Mitchell Poletti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy