Parks e Nelson trascinano Trieste alla vittoria

Parks e Nelson trascinano Trieste alla vittoria

Una sontuosa prova dei due americani permette ai biancorossi di espugnare Ferrara. Decisivo il 18-30 nel terzo quarto.

Commenta per primo!

La Bondi non regge l’urto finale delle tre partite in una settimana, ne approfittano i biancorossi che espugnano il Pala Hilton Pharma 74 a 83 guidati da uno stellare Parks (33 punti e 14 rimbalzi) e da un chirurgico Nelson (22 punti, 2 rimbalzi e 5 assist). Decisivo è stato il terzo quarto dove Ferrara ha patito un pesante 18-30 di break, in generale Losi e compagni sono sembrati a corto di energie perdendo la battaglia a rimbalzo (30 a 38) e con Brkic ed Henderson non in giornata.

Si inizia con i padroni di casa guidati dai giochi a due tra Bucci ed Henderson che aprono bene la difesa triestina (9-4 al 4′). Gli ospiti ribattono con le triple di Pecile e Nelson mantenendo la gara in equilibrio (14 pari al 7′). I biancoazzurri tentano nuovamente l’allungo con Rush e Brkic che completano i rispettivi giochi da tre punti, e con un Soloperto molto presente in area (23-17 al 10′).

Ferrara raggiunge il massimo vantaggio in avvio di secondo quarto con il jumper di Henderson, un paio di palloni persi però fanno guadagnare ossigeno a Trieste. Prima Nelson e poi Parks con l’alley oop riportano i biancorossi ad un solo possesso di distanza (25-23 al 13′). Ancora un incontenibile Parks trova la parità da sotto, rispondono dall’altra parte Bucci e Losi dalla lunga distanza (36-30 al 17′). Per gli ospiti Parks rimane un uomo solo al comando e riesce a ricucire lo svantaggio mandando le squadre al riposo sul 38-34.

Si riprende con un tiro libero assegnato agli ospiti causato da un fallo tecnico fischiato a Guarino, che ha avuto un acceso scambio di vedute con Bossi nel tunnel degli spogliatoi. Sempre dalla lunetta Nelson porta avanti i suoi, risponde Rush da tre ma Parks ripaga con la stessa moneta. L’equilibrio regna sovrano, anzi è Losi a far andare i suoi sul +5 con una tripla siderale dall’angolo (49-44 al 24′). Nei biancorossi sale in cattedra Prandin che si prende e segna tiri importanti, Ferrara risponde con Rush ma ancora Parks è una sentenza dall’arco (51-55 al 27′). La partita si innervosisce e i tanti falli spezzano il ritmo offensivo di Ferrara, Nelson trova un incredibile gioco da tre punti allo scadere dei 24′ che vale il +6. Dalla panchina coach Dalmasson pesca Bossi che lo ripaga con due triple consecutive pesantissime (54-64 al 29′), Ferrara è frastornata e ritrova la via del canestro solo nel finale con Bucci che chiude il terzo quarto sul 56-64.

Si riprende con il “long two” a segno da parte di Landi, dall’altra parte Henderson e Brkic confermano la serata “no” non trovando il canestro. E’ ancora Bucci a dover scuotere i suoi con una tripla (59-66 al 33′). Trieste gestisce comunque bene la partita, mentre la Bondi si affida troppo agli individualismi per provare a sbloccare la situazione. La partita si infiamma con il favoloso tap in in schiacciata di Parks che poi esultando si scontra con Losi, vedendosi così fischiato un fallo tecnico. I padroni di casa ci provano a più riprese con Bucci e Brkic ma il tiro che consentirebbe di riaprire la gara non entra mai (65-72 al 37′). E’ Rush l’ultimo ad alzare bandiera bianca insaccando il lay up del +5, sul ribaltamento di fronte però lo stesso Rush commette un ingenuo fallo sul tiro da tre punti di Nelson, la guardia biancorossa ringrazia ed insacca i tre liberi (68-76 al 39′). La pietra tombale sulla gara la mette Landi con la bomba del +10 ad un minuto dalla fine, il resto è normale amministrazione per Pecile e compagni che trovano una pesantissima vittoria per 74-83.

MVP Basketinside: Jordan Parks (33 punti con 11/16 al tiro, 14 rimbalzi di cui 6 in attacco e due palle rubate).

Bondi Ferrara – Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste 74-83 (23-17, 15-17, 18-30, 18-19)

Bondi Ferrara: Erik Rush 22 (6/12, 1/1), Francesco Guarino 3 (0/3, 1/1), Ryan Matthew Bucci 21 (4/7, 3/4), Jordan Losi 7 (2/7 da tre), Lucio Salafia, Esian Henderson 4 (2/4, 0/1), Alberto Cacace, Mattia Soloperto 7 (2/3 da due), David Brkic 10 (3/5, 0/3)
Tiri Liberi: 19/28 – Rimbalzi: 30 26+4 (Erik Rush 7) – Assist: 16 (Ryan Matthew Bucci, Jordan Losi 4)

Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste: Jordan Parks 33 (11/16, 2/2), Stefano Bossi 6 (0/1, 2/6), Andrea Coronica, Enrico Gobbato, Roberto Nelson 22 (4/6, 2/3), Andrea Pecile 7 (1/3, 1/4), Lorenzo Baldasso, Aristide Landi 5 (1/3, 1/3), Roberto Prandin 10 (3/4, 0/4), Vincenzo Pipitone, Matteo Canavesi
Tiri Liberi: 19/23 – Rimbalzi: 38 28+10 (Jordan Parks 14) – Assist: 15 (Roberto Nelson 5) – Cinque Falli: Roberto Nelson

Fotogallery a cura di Alessio Munari

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy