Per Cadeo e Matera prima impresa, Treviglio cede al PalaSassi

Per Cadeo e Matera prima impresa, Treviglio cede al PalaSassi

Commenta per primo!

Qui Matera. Tutto pronto (anzi, quasi tutto, dato che non sono disponibili né la diretta streaming su LNP TV Pass né il play by play sul sito della Lega) al PalaSassi per il debutto assoluto in A2 dell’Olimpia Matera. Di fronte alla Bawer c’è un avversario ostico come la Remer Treviglio. I due quintetti base sono Guarino-Mastrangelo-Okoye-Hamilton-Corral per Matera e Marino-Turel-Kyzlink-Sorokas-Rossi per Treviglio. Palla a due vinta da Emanuele Rossi. I primi canestri della stagione per le due compagini portano la firma di Corral e Marino. La Remer cerca di mettersi in fuga sin dai primi minuti di gioco, ma i suoi break vengono subito controbattuti dai materani grazie a Hamilton e Okoye. Il primo quarto finisce 26-27 per la Remer grazie ad una tripla di Tambone. Nel secondo periodo gli orobici si portano sul +9 grazie alle triple di Marino e Tambone, ma la Bawer risponde ancora e riesce a ridurre lo svantaggio, andando negli spogliatoi sul -3 (38-41 Remer). Nella prima metà del terzo periodo i vantaggi sono minimi per entrambe le squadre, ma la Bawer mette a segno il break che li permette di portarsi sul +6 ad un solo quarto da giocare. Nell’ultimo periodo l’Olimpia riesce sia a resistere ai tentativi di rimonta della Remer che a portarsi sul rassicurante +12, vantaggio che viene mantenuto fino alla fine del match. Finisce 85-73, la nuova Bawer si presenta bene davanti al pubblico del PalaSassi, conquistando i primi due punti della sua storia in Serie A2. BAWER MATERA-REMER TREVIGLIO 85-73 (26-27; 38-41; 65-59) MATERA: Hamilton 21, Guarino 12, Mastrangelo 2, Corral 11, Okoye 26, Cantagalli 2, Rugolo 2, Dagostino, Santarsia ne, Bertocco, Loperfido, Zaharie 6. Coach: Cadeo. TREVIGLIO: Savoldelli, Ferri, Chillo 3, Kyzlink 8, Sorokas 9, Marino 17, Spatti, Dessì, Tambone 13, Rossi 17, Turel 7. Coach: Vertemati. Arbitri: Micolini, Pazzaglia, Vita.

Fotogallery a cura di Roberto Linzalone e Galileo De Iudicibus

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy