Perugia: sfida intensa e pimpante contro Orvieto

Perugia: sfida intensa e pimpante contro Orvieto

Commenta per primo!

FERRO DI CAVALLO (PG) – Se si pensava che questa fosse una partita facile ci si sbagliava di grosso: la Liomatic Perugia non ha ripetuto la bella prestazione con la Stella Azzurra nella gara odierna contro un’arcigna Telematica Orvieto(DNC).

Infatti nel primo quarto sono gli ospiti a fare la gara, dirigendola dal primo minuto grazie ad una gran difesa che chiude ogni spiraglio ai perugini che invece son sembrati piuttosto “timidi” nell’attaccare il ferro; tutto l’inverso per Orvieto che con l’esperienza del lungo Gori e i tiri da fuori di Cortelli e Marsili (l’ultimo ex liomatic) costringono coach Fabrizi al time-out sul 6-14. Ma il rientro non è esattamente come ci si poteva aspettare, anzi i bianco-rossi orvietani continuano ad allungare con Palmerini(giovanili Perugia Basket) e Selicato, mentre da quest’altra parte il più attivo dei grifoni è Giacomo Chiatti: è stato proprio lui a segnare sulla sirena il 15-26 a favore degli ospiti.

Orvieto si è dimostrata un avversaria di buon livello, ma nel secondo quarto la musica cambia e la difesa perugina comincia a stringere le maglie, causando così il primo canestro della Telematica dopo 6′ di gioco. L’attacco però non è brillante, Santantonio riesce comunque a dare ritmo alle manovre offensive, finalizzate anche da Paolo Chiarello che comincia a dare sicurezza con grandi difese individuali sui lunghi Gori e Cupello. Il parziale del secondo quarto è a favore dei padroni di casa sul 13-7 (28-33).

Nel terzo quarto arriva la scossa dei grifoni che infliggono un 8-0 diparziale maturato da 2 palloni recuperati e da un’infrazione di 24″degl’ospiti, trovando così anche maggior fluidità in attacco: dopo il timeout obbligato di coach Brandoni, Orvieto ritrova la via del canestro, ma i perugini rispondono colpo su colpo con il talento di Davide Poltroneri e anche con i centimetri di Ramenghi chiudendo così sul 18-11 il 3°parziale di gioco (46-44).

Il quarto quarto è all’insegna dell’equilibrio, con gli attacchi che si rivedono dopo una partita fatta soprattutto di difesa: dalla parte nostra Meschini mette 5 punti a fila, sostenuto bene ancora da Chiatti, mentre il play Palmerini e un altro ex Agliani segnano ripetutamente dalla lunga distanza tenendo a contatto la Telematica. Due liberi di Gori fissano il punteggio sul 18-17 per la Liomatic (64-61).

Come però succede in queste amichevoli, il quinto quarto si usa per dare minuti ai giovani della squadra: nella liomatic è Michele Bei a fare la voce grossa in un quinto quarto dove i perugini controllano sempre fino al 15-8 finale.

Ancora i grossi carichi di lavoro della preparazione si fanno sentire, ma la Liomatic di oggi non è quella che dovrebbe essere nelle prossime gare; sta di fatto che Orvieto si è dimostrata un’ottima avversaria e che sicuramente sarà protagonista nel campionato DNC, mentre tornando a parlare dei uomini di Fabrizi il prossimo impegno sarà giovedì 6 Settembre contro Recanati (DNA) al PalaEvangelisti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy