Piacenza di carattere espugna Verona

Piacenza di carattere espugna Verona

Colpaccio di peso per l’Assigeco.

Commenta per primo!

1° Quarto: La palla a due viene vinta da Piacenza che cerca subito di imporre i suoi ritmi in attacco e in difesa. Difensivamente il press a metà campo regge molto bene e costringe Robinson a due palle perse. In attacco nei primi quattro minuti si fanno vedere solo Frazier e Robinson per Verona, mentre per Piacenza la palla gira più che bene con 6 assist totali. Tutto ciò conduce ad un parziale di 4-16 per gli ospiti. Diliegro e Portannese riescono a spostare parzialmente l’equilibrio della partita con le loro mani calde dalla media in uscita dai blocchi, Piacenza risponde mandando la palla sotto da Infante tramite la visione di gioco di Bobby Jones e Borsato, che è in forma smagliante. la vera fiammata veronese si manifesta con un tiro aperto da tre di Portannese che si libera agilmente da tre e subito dopo con un altra bomba partita dalle mani di Frazier allo scadere del quarto che finisce 15-26.

2° Quarto: Verona riesce quasi subito a portarsi sotto la doppia cifra di vantaggio e ben presto grazie alla ritrovata aggressività in penetrazione che frutta dei falli preziosi e alla percentuale da tre all’improvviso diventata da urlo, capace di spossare la difesa piacentina, inesistente dopo il tour de force iniziale e si porta a sole cinque lunghezze di svantaggio, prima che un leonino Bobby Jones metta una tripla in faccia a Basile che segnerà la ripresa del vantaggio in doppia, con verona che tutto ad un tratto non si coordina più in attacco e produce solo palle perse. Non aiuta il fatto che Frazier prenda un tecnico di frustrazione dopo un canestro finalmente segnato. Fortunatamente per Verona si fa perdonare poco dopo con un tiro da fuori preso benissimo. Piacenza, nonostante rallenti molto il ritmo in attacco e si accontenti di sbagliare tiri da 3 riesce a tenere in difesa piuttosto egregiamente lasciando solo a Frazier la libertà di segnare, mentre si riprende sul finale di quarto con quattro punti di Borsato e De Nicolao rispettivamente Alla fine del primo tempo il punteggio è di 36-46.

3°Quarto: La partita riprende con tutte le migliori premesse per Verona, con Hasbrouck che viene sonoramente stoppato da Totè.La Tezenis sembra infatti intenzionata a rosicchiare sapientemente i 10 punti di scarto poichè tiene in difesa tramite eccellenti cambi veloci, non riesce a segnare,salvo un’eccezione,dal campo ma si porta spesso e volentieri alla lunetta dove capitalizza con puntualità con Robinson e Portannese e si porta a meno quattro dall’Assigeco. La situazione cambia quando de Nicolao trova la mano calda dalla media. La difesa veronese non si adegua e subisce 4 punti da De Nicolao, 3 da Hasbrouck, 2 da Raspino e 2 da Borsato, inanellando una striscia di palle perse provocata da una ritrovata difesa piacentina, che smanaccia di tutto. Il punteggio ritorna sul 46-58 prima di essere smosso dal roboantissimo Frasier col suo venticinquesimo punto. Rientra Totè per riequilibrare la difesa della Tezenis all’ultimo tiro, cosa che gli riesce perchè contrasta alla perfezione il tiro allo scadere di Borsato. Il terzo quarto finisce 49-58.

4° Quarto: E’ nell’ultimo quarto che la Tezenis si riporta definitivamente in partita con un’exploit difensivo ed offensivo che coinvolge Portannese su tutti i lati del campo e che riporta i suoi a sei lunghezze di svantaggio. Piacenza decide dunque di affidarsi al suo lungo in post basso costantemente. Pescato da Hasbrouck e De Nicolao, riporta i suoi a 7 punti di margine. Diliegro riesce però ad infastidirlo in uno contro uno e deve essere sostituito da Persico. Dopo un malconsigliato tiro da 3 di Totè, Hasbrouck riesce ad ultimare un contropiede con tripla annessa, che però lascia sbilanciata la difesa. Boscagin ne approfitta subendo fallo in penetrazione e mettendo i liberi del meno 8. A tre minuti dalla fine un rimbalzo offensivo di Bobby Jones permette un tap-in con fallo subito che andrà a chiudere di fatto la partita. a nulla serviranno due tiri liberi di Boscagin, dato che Jones segnerà altri 4 punti.
Il match si chiude 61-74.

TEZENIS VERONA: Diliegro 7, Frasier 28, Boscagin 6, Robinson 4, Portannese 15, Brkic 1.

ASSIGECO PIACENZA: Jones 17, Persico 4, Raspino 2, Borsato 13, Hasbrouck 9, De Nicolao 13, Infante 14, Rossato 2.

Fotogallery a cura di Andrea Marocco

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy