Playout Dna, Gara 1 – Ferrara non sbaglia e schianta San Severo

Playout Dna, Gara 1 – Ferrara non sbaglia e schianta San Severo

Commenta per primo!

In un Palacarife caldo come non lo si vedeva da tempo i biancoverdi hanno la meglio sui pugliesi con il punteggio di 75-61, la Mobyt vince così gara 1 confermando i favori del pronostico; partita in bilico per un quarto e mezzo fino a quando in canestri di Spizzichini non danno in là al trionfo biancoverde.

Ferrara sente il calore del pubblico e parte forte: le giocate dell’esuberante Circosta propiziano i canestri di Benfatto e Campiello e una tripla di capitan Ferri scrive già 7-0 per i padroni di casa; San Severo recupera Iannilli ancora però indietro di condizione (Dal Brocco invece è ancora out) e allora si affida agli esterni come Gueye e Maggio che penetrando, puniscono spesso i cambi difensivi di Ferrara (9-6 dopo 6″). I biancoverdi poi tentano subito l’allungo grazie a due layup di Ferri ma i gialloneri non ci stanno e con Zampolli in cabina di regia trovano buone soluzioni offensive portandosi addirittura in vantaggio grazie alla tripla di Sirakov; Ferrara allora risponde con un jumper di Circosta che chiude il primo quarto (15-14) ma i padroni di casa si trovano in difficoltà nell’affrontare la zona approntata da coach Corpaci.

L’inizio di secondo quarto vede Ferrara dominare a rimbalzo ma la palla non ne vuole sapere di entrare nel canestro, ci pensa allora una tripla di Gueye a portare avanti San Severo ma sul ribaltamento Spizzichini replica sempre dai 6.75; ancora uno scateneta Gueye però porta a casa canestro e fallo. Ferrara fatica a entrare in partita ma ci pensa Castelletta a dare una scossa agli estensi prima finalizzando un pick n’roll con Circosta e poi servendo la palla a Campiello che taglia verso canestro concludendo il tutto con una grande schiacciata che fa esplodere il Palacarife (25-20 dopo 16″). L’inerzia ora è dei biancoverdi che trovano uno Spizzichini “on fire” (13 punti nel quarto per lui), il romano spara la tripla che regala il +7 a Ferrara che ora sembra avere preso le misure ad una San Severo tenuta in gara solo dalle giocate estemporanee di Scarponi e Zampolli (32-25); per i padroni di casa entra in partita anche Cortesi che finalizza il buon lavoro difensivo di Casati con la tripla del +12, un’accelerazione di Zampolli poi chiude il quarto che vede i biancoverdi avanti per 37-27.

Dopo la pausa lunga Circosta colpisce subito con la bomba dall’angolo ma San Severo non è qui per fare la vittima sacrificale e con orgoglio torna sotto la doppia cifra di svantaggio grazie alla tripla di Gueye e all’appoggio di Maggio (40-32 dopo 23″); Ferrara allora si aggrappa allo straordinario lavoro difensivo di Campiello e alla classe di Benfatto che con 5 punti in serie riporta i biancoverdi a distanza di sicurezza. Gli ospiti tentano di rimanere in gara grazie ad un paio di piazzati di Iannilli ma la Mobyt gira a mille: liberi di Ferri a segno e Cortesi che manda in visibilio il Palacarife con la bomba del +14, a chiudere il quarto ci pensa poi un jumper di Gazzotti che fa recitare al tabellone il punteggio di 58-42.

Per i biancoverdi la palla gira a meraviglia e così, all’inizio del quarto conclusivo, capitan Ferri mette le due triple della sicurezza (64-42 al 32″); la gara ora cala di ritmo con San Severo che tenta di salvare il salvabile con i canestri di Zampolli e la tripla di Sirakov, coach Furlani infine regala spazio ai giocatori della panchina di Ferrara che mantengono con ordine il punteggio nel “garbage time”, qui i gialloneri hanno l’occasione di rendere il passivo un pò meno pesante grazie ai canestri dalla lunga distanza di Gueye e Sirakov che fanno terminare la gara sul punteggio di 75-61.

Missione compiuta quindi per Ferrara che gioca una partita molto solida e determinata, dopo le prime fasi di gioco prende le misure a San Severo dominando a rimbalzo (43 rimbalzi) trovando tanti punti dai propri esterni ovvero Ferri (15 punti e 6 rimbalzi) , Circosta (11 punti con 3/8 da tre) e Spizzichini (13 punti tutti nel secondo quarto, 2 rimbalzi e 2 recuperi); bene anche Cortesi (12 punti e 4 rimbalzi) e Benfatto ( 9 punti, 7 rimbalzi ma solo 3/7 dalla lunetta). San Severo da l’idea di  una squadra che nelle attuali condizioni può dare poco di più; rimane in partita finchè entrano i tiri di Gueye (17 punti, 3 rimbalzi e 5 falli subiti) e la regia di Zampolli funziona (8 punti, 3 rimbalzi e 4 assist); sotto canestro Iannilli rientra da un lungo stop e fa il possibile (6 punti con 3/10 dal campo e 10 rimbalzi), deludono invece capitan Scarponi (4 punti con 2/11 al tiro, 5 rimbalzi e 3 recuperi) ed il lungo De Paoli ( 6 punti, 5 rimbalzi ma anche 3 perse e 4 falli commessi).

MVP Basketinside Andrea Campiello : 8 punti, 13 rimbalzi e 3 recuperi. Difende perfettamente sporcando tutti i possessi dei lunghi avversari e, anche quando il tiro non entra, dimostra di poter avere un grande impatto su questa serie alzando l’intensità sua e dei compagni.

Mobyt Ferrara

Circosta 11, Ferri 15, Benfatto 9, Campiello 8, Cortesi 12, Spizzichini 13, Gazzotti 3, Casati 0, Brandani 0, Castelletta 4

Enoagrimm San Severo

Gueye 17, Scarponi 4, Zampolli 8, Maggio 8, Iannilli 6, De Paoli 6, Sirakov 10, Mirando 2

Parziali: 15-14, 22-13, 21-15, 17-19

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy